Associazioni contro le modifiche alla legge sui parchi | WWF Italy

Associazioni contro le modifiche alla legge sui parchi

Notizie pubblicate su 07 March 2014   |  
Montecitorio
© Manfred Heyde licenza CC 3.0
Caccia nei parchi, tassa sugli impatti ambientali, gestione dei parchi in mano ai Comuni, interessi privati delle imprese agricole nei consigli direttivi, così il Senato prepara l’attacco alla Natura d’Italia.

La Commissione Ambiente del Senato ha completato la discussione sulle proposte di Legge per la modifica della normativa quadro sulle aree naturali protette, la Legge 394 del 1991, definendo il testo unico che andrà all’approvazione definitiva. Le maggiori Associazioni ambientaliste, CTS, FAI, Italia Nostra, LIPU, Mountain Wilderness, Pronatura, Touring Club Italiano e WWF Italia lanciano l’allarme per un autentico ed inaccettabile attacco alla natura. La proposta di legge prevede l’introduzione del silenzio assenso per il nulla osta rilasciato dagli Enti Parco, la caccia nei parchi mascherata da controllo faunistico per tutte le specie, royalty per le opere ad elevato impatto ambientale, aumento del potere dei Comuni nella gestione dei parchi e nuove categorie di parchi per soddisfare solo gli interessi di alcuni territori.

Le 8 maggiori Associazioni ambientaliste si appellano ai senatori chiedendo di fermare questo colpo di mano che rischia di trasformare la Legge quadro sulle aree naturali protette in uno strumento per sferrare un attacco mortale al patrimonio naturale del nostro Paese.

Montecitorio
© Manfred Heyde licenza CC 3.0 Enlarge
un giovane camoscio mel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise
© L.Biancatelli/archivio WWF Enlarge

Commenti

blog comments powered by Disqus