Ecoreati nel codice penale, appuntamento a L'Aquila | WWF Italy

Ecoreati nel codice penale, appuntamento a L'Aquila

Notizie pubblicate su 24 October 2017
La sigla dell'accordo tra Arma dei Carabinieri e WWF Italia
© Arma dei Carabinieri

Ecoreati nel codice penale: numeri e storie a due anni dall’approvazione della legge


Appuntamento sabato 28 a L’Aquila presso il Comando regionale dei Carabinieri Forestali Tra i relatori il sostituto procuratore generale presso la Cassazione Pasquale Fimiami, le conclusioni affidate al vicepresidente del CSM Giovanni Legnini.
 
La legge 22 maggio 2015 n° 68, nota all’opinione pubblica come legge sugli ecoreati, è entrata in vigore da poco più di due anni. WWF e Legambiente, associazioni particolarmente impegnate sul tema e che hanno entrambe firmato un protocollo nazionale d’intesa con i Carabinieri, hanno inteso proporre, insieme a Libera e alla stessa Arma, un Forum di approfondimento per fare il punto sull’applicazione della normativa, sulle difficoltà da superare, su quanto accaduto in questo primo biennio.
Una giornata di lavoro, con qualificate relazioni, per fare il punto e per guardare al futuro. L’appuntamento è per sabato 28 ottobre prossimo, dalle 9:30 alle 13:00, presso l’auditorium del Comando Regione Carabinieri Forestali “Abruzzo e Molise”, a L’Aquila in Via delle Fratte (ex polveriera).
Il Forum avrà per tema “Ecoreati nel Codice Penale: numeri e storie a due anni dall’approvazione della legge”. Dopo i saluti di rito, l’introduzione sarà affidata al Gen. ca. Antonio Ricciardi Comandante delle Unità per la tutela Forestale, Ambientale ed Agroalimentare Carabinieri. Quindi le tre relazioni. Stefano Ciafani, Direttore generale Legambiente, racconterà “La maratona ventennale per l’approvazione della legge sugli ecoreati” mentre a Gaetano Benedetto, Direttore generale WWF Italia, spetterà tracciare un primo sommario bilancio: “Ecoreati, prima casistica sull’applicazione della legge 68/2015”. Più tecnico ma estremamente interessante, in particolare per gli addetti ai lavori, l’intervento di Pasquale Fimiani, sostituto procuratore generale presso la Corte di Cassazione: “La legge n. 68/2015: le nuove fattispecie e la procedura di estinzione delle contravvenzioni ambientali”.
Seguiranno gli interventi programmati del responsabile di Assoarpa Luca Marchesi, del rappresentante di ISPRA Alessandro Andreotti, del direttore di ARTA Abruzzo Francesco Chiavaroli e di un delegato di Libera. Le conclusioni saranno affidate al vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini. Fungerà da moderatore il giornalista Roberto Mingardi.
La partecipazione al Forum è gratuita e libera sino a esaurimento posti. Coloro che vorranno partecipare all'evento dovranno accreditarsi, comunicando le generalità complete (compreso indirizzo di residenza), entro e non oltre il 25/10/2017, al seguente indirizzo di posta elettronica: coor.abruzzo@forestale.carabinieri.it
La sigla dell'accordo tra Arma dei Carabinieri e WWF Italia
© Arma dei Carabinieri Enlarge
Discarica Bussi in Abruzzo
© WWF Abruzzo Enlarge