Alfieri della Repubblica | WWF Italy

Alfieri della Repubblica

I nostri giovani paladini dell'ambiente premiati dal Quirinale

© Quirinale

Siamo orgogliosi che tra gli “Alfieri della Repubblica” premiati dal Presidente Mattarella ci siano tanti giovani e giovanissimi che collaborano con noi. L'impegno delle nuove generazioni della difesa della natura d’Italia accende una luce di speranza per il futuro. Il riconoscimento da parte della Presidenza della Repubblica nei confronti dei giovani che hanno collaborato con il WWF è un’iniezione di energia: una spinta a far sì che la Community di WWF YOUng e l’Alternanza Scuola Lavoro, la collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado, formino, coinvolgano e diano sempre più spazio alle giovani generazioni, per aiutare la nostra società a vincere le immense sfide ambientali che deve affrontare.

Donatella Bianchi - Presidente WWF Italia

Conosciamoli insieme...

© WWF ITALIA

Eleonora e la II B della Scuola di Mosso

Eleonora Cavagna vive a Camandona, in provincia di Biella, ed è stata la leader di un progetto ideato da lei e dai suoi compagni di classe della scuola media di Mosso. La seconda B ha messo tutto il suo impegno in un progetto di crowdfunding finalizzato a interventi per la riqualificazione ambientale e la valorizzazione della bellissima Isola di Budelli nell’Arcipelago della Maddalena, in Sardegna. Eleonora, durante la partecipazione al progetto si è anche occupata della costruzione del sito web www.nonsisbudellilitalia.com, oltre a tenere una lezione sul crowdfunding ambientale ai laureandi della facoltà di Economia della Cattolica di Milano. Con il suo entusiasmo, la sua competenza e  la sua sensibilità ha preso parte a moltissimi eventi dove ha probosso il progetto Budelli  come “isola dei giovani” a testimonianza del loro impegno sul territorio. L’operazione sull’isola di Budelli, che ha avuto ampia eco sui media, ha contribuito a evitare la vendita dell’isola a privati e ad avviare un progetto di educazione ambientale per i giovani sull’isola, divulgando il progetto stesso a livello nazionale e internazionale e basandolo anche sull’individuazione di “ambasciatori di Budelli”, da ricercare e individuare in ogni Comune e ambito della società civile. Tutto questo è stato possibile grazie all'impegno e al supporto della dirigente Patrizia De Fabiani, dell'ex dirigente Raffaella Miori, del Prof. Paschetto, e dei coordinatori del progetto Riccardo Ongaretto, Nicoletta Gatteschi, Elena Salmistraro.

©: WWF ITALIA

Leonardo, la mascotte del Branco del Cattaneo

Il portabandiera del gruppo di studenti dell'istituto agrario di Cecina si chiama Leonardo Filiaci e ha 17 anni. Insieme alla sua insegnante Pierisa Giacopazzi ha iniziato, in collaborazione con noi, un progetto chiamato "Attenti al lupo " che ha coinvolto 20 studenti tra i 17 e i 19 anni. L’idea alla base del progetto è semplice e difficile allo stesso tempo: far convivere gli allevamenti con la presenza dei lupi. Lo scopo di "attenti al lupo" è  evitare l’avvio di campagne di eliminazione dei lupi.  «I sistemi di prevenzione agli attacchi non mancano – spiega Leonardo – L’utilizzo dei cane pastore, delle reti mobili fino ai recinti elettrici e gli ultrasuoni».  Il Branco del Cattaneo si è prodigato in tutti i modi per fare informazione direttamente nelle aziende del territorio che hanno subito attacchi ma anche nelle scuole per far capire a tutti che la convivenza tra uomo e lupo è una realtà possibile! La realizzazzione di questo progetto è stata possibile grazie al sostegno e all'entusiasmo del Dirigente Scolastico Marco Benucci, del vicepreside Cinzia Francalacci, della professoressa Pierisa Giacopazzi e della  prof.ssa Simonetta Simoncini.

Francesco Barberini ha 11 anni e sogna di diventare un ornitologo...

 

 

 

Francesco è un aspitante ornitolologo e vive ad Acquapendente in provincia di Viterbo. Insieme ai suoi genitori ha creato un  sito web www.aspiranteornitologo.it dove raccoglie articoli, filmati e documenti vari realizzati per promuovere il rispetto, la conoscenza e l’amore per la natura, gli ambienti naturali e le specie viventi, in particolare gli uccelli. Francesco fin da piccolo coltiva la sua passione per uccelli e animali. Ha sempre avuto una grande voglia di imparare tutto ciò che riguarda il mondo dei volatili gli ha consentito di iniziare la scuola sapendo già leggere e scrivere, tanto era profondo il desiderio di conoscere di più su questi animali e a soli 11 anni anni ha già scritto il suo primo libro sugli uccelli intitolato “Il mio primo grande libro sugli uccelli” edito da Stampa Alternativa e patrocinato dalla nostra associazione. Sul sito di Francesco si possono trovare diversi piccoli documentari da lui commentati, su numerose aree naturali protette del nostro paese, contribuendo in questo modo a diffondere la difesa e la conoscenza della natura tra i suoi coetanei, anche in numerosi eventi pubblici. 

©: WWF ITALIA

Stefano, direttore del Museo della Natura a soli 14 anni...

Stefano Martinangeli svolge la sua attività di giovane naturalista appassionato all’interno del Monumento naturale Palude di Torre Flavia.  Le sue collezioni naturalistiche (erbari, raccolte di tracce, ecc.) sono ricchissime di reperti e Stefano li ha classificati ed esposti con uria precisione da diventare la parte più importante del Museo della Natura dell’area protetta e gli hanno valso il titolo di direttore del Museo. Stefano inoltre, grazie alla sua competenza e alla sua passione per la natura, da un preziosissimo supporto nelle attività didattiche rivolte ai visitatori dell’area protetta.

© Franca Maragoni / WWF Lazio

I ragazzi del Liceo Leonardo da Vinci di Terracina

Tutto è cominciato da un percorso di Alternanza scuola lavoro in cui gli studenti del Liceo Leonardo da Vinci di Terracina hanno studiato il Parco della Rimembranza, gestito dal WWF locale, e istituito per ricordare i caduti della I guerra mondiale in un'area che rappresenta la prima Acropoli della città. Alessia De Stefano, Davide Festugato , Dalila Manzi, Pier Francesco Masci, Chiara Mignardi, Giorgia Rizzi, Antonio Ruggiero, Matteo Sala, Matteo Zicchieri sono i ragazzi di questo meraviglioso gruppo che si è fortemente impegnato nella difesa di questa area e delle aree naturali limitrofe. Dal 16 agosto di quest’anno, la zona è stata dilaniata 3 incendi devastanti e i ragazzi hanno collaborato insieme ak gruppo attivo dei soci WWF Litorale Laziale per tenere sotto controllo la situazione.  I 9 studenti  hanno affrontato con entusiasmo questa attività impegnativa ma indispensabile alla protezione ambientale e sono stati bravissimi, puntuali e attenti, con segnalazioni che si sono rivelate preziose per sventare almeno tre incendi.

Rivivi con noi l'emozione della cerimonia...

L'educazione ambientale: il miglior investimento per il futuro.

Nel 2017 abbiamo coinvolto quasi 4.000 classi del primo ciclo di istruzione nei propri progetti educativi (100.000 studenti),  accolto circa 3.000 classi nelle nostre Oasi (75.000) e circa 1.200 ragazzi in Alternanza Scuola Lavoro.

Per maggiori informazioni contatta il nostro Ufficio Educazione