Gli anni Sessanta | WWF Italy

Gli anni Sessanta

 rel=
© Wild Wonders of Europe /Claudia Mueller / WWF

Il WWF negli anni '60

Durante la prima decade, il WWF ha raccolto oltre 5.6 milioni, una cifra enorme negli anni ’60. Affidandosi ai migliori scienziati dell’epoca, questo danaro è stato distribuito come sovvenzione per supportare 356 progetti di conservazione nel mondo: da ricerche sul mondo naturale ad azioni anti-bracconaggio fino all’educazione.

Molti degli animali e habitat tutelati grazie a questi primi finanziamenti sono diventati simboli di conservazione, e continuano ad essere un punto centrale nel lavoro del WWF.

L’approccio della raccolta fondi, sin dall'inizio, ha portato il tema della conservazione al centro dell’opinione pubblica.

Tappe principali

  • 1962 - Il WWF dà l'impulso decisivo (con Charles Darwin Foundation) alle attività di ricerca per l'istituzione della Riserva Marina delle Isole Galapagos
  • 1963 - Il WWF supporta la nascita della prima scuola per gestori dei Parchi in Tanzania, che formerà oltre 4.000 ranger
  • 1965 - Piano salvezza per il rinoceronte bianco, reintrodotto col supporto WWF in Kenya, mentre crescono le popolazioni di rinoceronte nero e di Giava
  • 1966 - L'indagine ambientale in Sud America sull'orso dagli occhiali è strumento prezioso per gli sforzi di conservazione della specie
  • 1969 - Insieme al Governo spagnolo, il WWF acquista aree preziose per la biodiversità nelle paludi del Delta del Guadalquivir in Spagna