Cosa facciamo | WWF Italy

Cosa facciamo

 rel=
© Brent Stirton / Getty Images

Un impegno costante

Progetti concreti per tutelare la biodiversità
Un gruppo scientifico internazionale coordinato dal WWF ha identificato le 238 aree del Pianeta in cui è più urgente assicurare la tutela e le ha chiamate Global 200.

Queste aree si chiamano “ecoregioni” e si dividono in 142 terrestri, 53 di acqua dolce e 43 marine, e custodiscono il 90% della biodiversità mondiale. È qui che il WWF ha scelto di concentrare i propri sforzi.

In queste aree il WWF è attivo con centinaia di progetti di conservazione per la tutela e lo sviluppo sostenibile di habitat e specie, coinvolgendo le popolazioni locali, i partner e sulla base della miglior conoscenza scientifica disponibile.


 

Salvare la biodiversità italiana

 
	© Michel Gunther / WWF
L'Italia è uno dei Paesi più ricchi di biodiversità in Europa. Grazie alla sua particolare conformazione e alla posizione la nostra penisola presenta una ricchezza e diversità di ambienti davvero unica: 57 mila specie animali e quasi 6 mila specie di piante.

Non è un caso se tra le 200 ecoregioni da proteggere selezionate dal WWF ve ne siano ben due che attraversano il nostro paese sono l'Ecoregione Alpi e l'Ecoregione Mediterraneo.

Per valorizzare le ‘buone pratiche' in Italia, il WWF ha lanciato dal 2002 il Panda d'Oro, un premio assegnato ogni anno a enti o istituzioni che si sono distinte nella tutela della biodiversità nel nostro Paese.
 

Dopo l'Anno Internazionale della Biodiversità...