Sabato 20 maggio il WWF a Slow fish | WWF Italy

Sabato 20 maggio il WWF a Slow fish



Notizie pubblicate su 18 May 2017
Slow Fish, giunto all'ottava edizione, si terrà a Genova dal 18 al 21 maggio. L'evento WWF è previsto sabato 20
© Slow Fish 2017
Sabato 20 maggio 2017 alle ore 10.00 all'interno di Slow Fish (Acquario di Genova) si terrà la conferenza di presentazione dello studio WWF "Da dove viene il pesce che metti in tavola?". Nel Mediterraneo, le comunità di pescatori, i mercati e i ristoranti di pesce, lo stesso ambiente marino sono elementi essenziali nella definizione dell'identità culturale, sociale ed economica della regione in cui viviamo. Questa identità rende orgogliosi i locali e attrae i turisti.
 
L’abbondanza di pesce fresco locale sul mercato è parte del Mediterraneo così come lo sono le spiagge e il clima mite e soleggiato. Ma questa idea, seppur molto diffusa, è ormai lontana dalla realtà. Oltre il 90% degli stock ittici del Mediterraneo, valutati dai ricercatori della Commissione Europea,  sono in regime di sovra-sfruttamento e la maggior parte del pesce in bella mostra sui banconi dei negozi e nei menù dei ristoratori è importato, soprattutto dall’Oceano Atlantico e dai Paesi in via di sviluppo.
 
Il WWF presenta, in collaborazione con Slow Food, lo studio che chiarisce le interdipendenze tra la domanda europea, i flussi di mercato globali e le implicazioni sociali che questi comportano nelle comunità dei Paesi in via di sviluppo.
 
I relatori presenti:
Giulia Prato - Marine Officer WWF Italia
Cinzia Scaffidi - Vice Presidente Slow Food Italia
Simone Niedermuller - Coordinatrice Studi Fish Forward WWF
Abdoulaye Papa Ndiaye - pescatore rete Slow Food Senegal e Segretario generale del Comité Local des Pêcheurs (Clp) de Ngaparou (Senegal) (TBC)

 
Slow Fish, giunto all'ottava edizione, si terrà a Genova dal 18 al 21 maggio. L'evento WWF è previsto sabato 20
© Slow Fish 2017 Enlarge
Per una pesca sostenibile
© WWF EU Enlarge