Guida alla valutazione rapida della gestione delle Aree Marine Protette mediterranee | WWF Italy

Guida alla valutazione rapida della gestione delle Aree Marine Protette mediterranee

Notizie pubblicate su 03 July 2013   |  
Guida alle AMP
© WWF - IUCN
IUCN e WWF presentano la nuova ‘Guida alla valutazione rapida della gestione delle AMP mediterranee’
con 18 indicatori innovativi che valutano tutte gli aspetti della gestione in termini di conservazione della biodiversità, partecipazione delle parti interessate, governance e impatti socio-economici.
 
La “Guida alla valutazione rapida della gestione delle Aree Marine Protette mediterranee”  vuole migliorare l’efficacia di gestione delle aree marine  e ottenere un approccio simile e condiviso, dichiarano WWF Italia e l’IUCN Centro di Cooperazione per il Mediterraneo (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura)  che hanno lavorato in stretta collaborazione con i gestori delle AMP per creare uno strumento sintetico ma completo per valutare la gestione delle aree marine stesse.

La guida consiste in 18 indicatori che valutano tutti gli aspetti della gestione delle AMP, da quelli più strettamente gestionali ai risultati in termini di conservazione della biodiversità, dalla partecipazione delle parti interessate alla governance e agli impatti socio-economici. Questo strumento di valutazione ha lo scopo di spingere verso una gestione adattativa evidenziando le aree in cui sono maggiormente necessari interventi e permettendo confronti di anno in anno. Alcuni gestori hanno già iniziato ad usarlo nelle proprie AMP. Tra gli otto casi studio utilizzati per testare la validità degli indicatori sono stati prese in esame ben 4 aree italiane, Il Parco Nazionale delle Cinque Terre, L’area marina protetta di Tavolara in Sardegna e le Oasi WWF e Riserve Marine di Miramare a Trieste e di Torre Guaceto in Puglia.

Commenti

blog comments powered by Disqus