Classi controcorrente. Percorsi educativi sui fiumi. | WWF Italy

Classi controcorrente. Percorsi educativi sui fiumi.

Notizie pubblicate su 23 May 2014   |  
Copertina del quaderno di educazione ambientale WWF n. 45 Insegnanti
© WWF
Quaderno di educazione ambientale WWF n. 45 (Insegnanti).
Testi: Barbara Loda, Antonella Maggioni, M. Antonietta Quadrelli, 2001.


E' vero che l'acqua rovina i ponti?
Come si realizza la funzione autodepurativa di un fiume?
Che cos'è un bacino idrografico e perché è importante considerare il fiume nel complesso del suo territorio?

Ecco alcuni buoni motivi per andare al fiume, per osservarne le caratteristiche, i segni di vita e di degrado.
Proviamo poi a estendere lo sguardo al territorio che raccoglie le sue acque. Impariamo a conoscere i piani di tutela delle acque e a consultare le Autorità di Bacino.
Per finire costruiamo un fiume in classe e, sulle orme di Renzo Tramaglino e dei cercatori d'oro del Klondike, sperimentiamo i molti livelli di interazione tra mondo fisico, biologico e comunità umana.


Quaderno di educazione ambientale WWF n. 46 (Ragazzi).
Testi: Antonella Maggioni, 2001.


Un gruppo di ragazzi va alla scoperta del fiume Riorubro: trovano che i sassi del fiume sono pezzi unici che parlano della sua storia.

Mettono le mani dentro la sabbia e l'argilla.

Si riconoscono le tracce del fiume nei materiali da costruzione delle città di oggi.

Si impara a misurare l'area e la profondità dell'alveo, la velocità e la portata dell'acqua.

Si costruisce un mulino e si svolgono prove di qualità dell'acqua per leggerne l'inquinamento.

Alla fine si scopre che un fiume non è tutto uguale e che ci sono tante attività divertenti da fare.


Per richiedere i quaderni >>

Per informazioni: scuole@wwf.it
 
Copertina del quaderno di educazione ambientale WWF n. 45 Insegnanti
© WWF Enlarge
Copertina del quaderno di educazione ambientale WWF n. 46
Copertina del quaderno di educazione ambientale WWF n. 46 "Classi controcorrente" Ragazzi
© WWF Italia Enlarge

Commenti

blog comments powered by Disqus