Tutto pronto per Earth Hour | WWF Italy

Tutto pronto per Earth Hour

Notizie pubblicate su 28 March 2014   |  
Meme Ora della Terra
© WWF Italia
Tutto pronto per l’evento mondiale Earth Hour – Ora della Terra con cui il WWF farà sentire la propria voce insieme a milioni di cittadini del pianeta per agire in fretta contro il cambiamento climatico e garantire un futuro sostenibile alle generazioni future. Il movimento globale del WWF, giunto alla sua ottava edizione, spegnerà ‘simbolicamente’ per un’ora le luci  di monumenti, piazze ma anche abitazioni e aziende in ogni angolo del pianeta, unendo  tanti piccoli gesti e comunità in una grande  forza planetaria:

dall’Amazzonia all’Artico, dall’Africa alle isole del Pacifico lo spegnimento simbolico inizierà la mattina di sabato nelle isole Samoa (alle 20.30 ora locale, circa le 8.30 del mattino in Italia) e farà il giro della terra attraversando anche alcune principali città italiane tra cui Firenze, Torino, Venezia (in Piazza San Pietro ci sarà ’evento centrale italiano) e si chiuderà a Tahiti.


Lo scorso anno hanno partecipato oltre 2 miliardi di persone in 7000 città e 154 Paesi del mondo: domani  l’evento assumerà ancora più importanza visti i drammatici dati  su cui stanno discutendo proprio in questi giorni gli scienziati dell’IPCC (Intergovernamental Panel on Climate Change) riuniti in Giappone. Gli effetti del clima sconvolto dalle emissioni di gas serra provocate in larga misura dalle attività umane hanno già visto ridursi i raccolti di grano e riso del 2% ogni 10 anni, il crollo della pesca negli oceani, l’aumento di rifugiati ambientali e le previsioni fornite dalla comunità scientifica sono ancora più drammatiche.

“Ogni ritardo sulle azioni che potrebbero arrestare il cambiamento climatico si traducono in costi sempre maggiori - ha dichiarato Mariagrazia Midulla, responsabile Energia&Clima del WWF Italia – Con Earth Hour la nostra voce e quella di tutti coloro che si uniranno al grande movimento globale verrà lanciata ai governi di tutto il mondo affinchè agiscano subito con tutte le soluzioni possibili e disponibili già da ora per tagliare da subito le emissioni, a partire dall’adozione su vasta scala  delle fonti di energia rinnovabili e dell’efficienza energetica”.

Tutti possono aderire, raggiungendo i volontari WWF nelle piazze dove si spengono i monumenti o spegnendo ‘simbolicamente’ per un’ora la luce a casa, in ufficio, nei musei e segnalando la propria partecipazione sul sito dell’evento www.wwf.it/oradellaterra e  postando le foto sul profilo facebook del WWF Italia e su Twitter con #EarthHour. 


SABATO SERA EVENTO SPECIALE A PIAZZA SAN PIETRO:

TRA DISEGNI PER I RAGAZZI E UN SELFIE CON L’ORSO POLARE
Tutti in piazza San Pietro con quattro occasioni imperdibili per grandi e piccoli.
Dalle 16.00 di sabato 29 marzo il WWF aspetterà lo spegnimento della facciata e la Cupola di San Pietro in un’area tutta dedicata al cambiamento climatico e alla specie più colpita, l’orso polare, allestita  in Piazza Pio XII (tra via della Conciliazione e Piazza San Pietro).
UN PALLONE AEROSTATICO DISEGNATO DAI BAMBINI VOLERA’ SULLA PIAZZA SAN PIETRO: infatti sarà presente Giacomo Bevilacqua, il noto fumettista autore de ‘A panda piace’ che realizzerà una installazione dedicata al Panda e ai temi di Earth Hour su un pallone aerostatico di tre metri che verrà poi alzato in volo in piazza durante lo spegnimento della facciata e della cupola che avverrà alle 20.30. Per i bambini dai 6 ai 10 anni dalle 16 al tramonto saranno allestiti laboratori didattici gratuiti per realizzare piccole installazioni a tema a base di disegni e collage (non è necessario prenotare). 100 pandini di cartapesta, simbolo del WWF faranno da scenografia e durante tutto il pomeriggio si potrà diventare soci WWF e portare a casa un pandino. Per tutti, la possibilità di immortalare l’evento con un #selfie insieme all’Orso Polare del WWF nel fulcro dell’installazione con il proprio messaggio per il Pianeta  (le foto caricate su https://www.facebook.com/wwfitalia la pagina WWF con l’indicazione del luogo verranno rese visibili. Su Twitter si possono postare con #EarthHour ).
A ROMA VERRANNO SPENTI ANCHE IL PALAZZO SENATORIO IN PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO E LA FONTANA (DA OSCAR) DELL’ACQUA PAOLA SUL GIANICOLO

IL MESSAGGIO DEL WWF ALL’ANGELUS 

All’indomani dell’evento globale volontari e attivisti del WWF saranno presenti domenica mattina in Piazza San Pietro per assistere all’Angelus: con il messaggio “Dare speranza al futuro” esposto durante l’appuntamento dei fedeli, il WWF  fa’ sue le parole del Santo Padre per sottolineare l’urgenza di  azioni concrete che le generazioni di oggi devono adottare affinchè quelle future possano vivere su un Pianeta abitabile e godere della natura come noi la conosciamo

ALTRI EVENTI IN ITALIA

(elenco completo qui http://www.wwf.it/noi_facciamo/oradellaterra/spegnimenti_.cfm) :
Firenze piazzale Michelangelo osservazioni celesti con telescopi in collaborazione con Osservatorio Astrofisico di Arcetri e la Basilica di Santa Croce e sempre in Toscana la Torre di Pisa e la piazza del campo di Siena. A Napoli si spegneranno il Maschio Angioino e Piazza Plebiscito mentre il WWF Campania sarà presente alla fiera internazionale Energy Med dedicata all’efficienza energetica e alle rinnovabili nel Mediterraneo con attività di educazione e sensibilizzazione sul tema del risparmio energetico. A Venezia si spegneranno le luci di Piazza San Marco e del Palazzo Ducale preceduti da una camminata, organizzata grazie alla collaborazione di ASD Nordic Walking Mestre, a Milano candele e animazioni grazie alla cooperativa sociale onlus Cambiamo davanti al Castello Sforzesco,  a Torino la Mole Antonelliana, a Bari il Teatro Margherita, la Basilica di Spoleto, a Bologna, Trieste,  Grado e Olbia  il palazzo Municipale, a Genova la fontana di piazza De Ferrari, il Duomo di Ancona, a Campobasso il Castello Monforte, in Sicilia la Valle dei Templi e il Teatro Massimo di Palermo, sono solo alcuni degli spegnimenti descritti nel dettaglio sul sito, in continuo aggiornamento.

EARTH HOUR NEL MONDO:

Vi saranno gli spegnimenti dei simboli del pianeta, come l’Empire State Building, il Tower Bridge di Londra, il castello di Edimburgo, la Porta di Brandemburgo, la Torre Eiffel, il Cremlino e la Piazza Rossa di Mosca, il Ponte sul Bosforo, il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo, la marina Bay Sands di Singapore. Si aggiungeranno iniziative speciali come concerti, sfilate di candele, flash mob, esibizioni di danza, piantagioni di alberi.
 

TUTTI PAZZI PER L’EARTH HOUR: L’INVITO DEI TESTIMONIAL

Testimonial speciali che hanno appoggiato l’iniziativa: nello spot italiano per Earth Hour i volti e i messaggi di Francesco Totti,  Massimiliano Rosolino, Marco Mengoni, Elisa, Alessandro Borghese, Marco Mengoni. Anche Spider-Man è insieme al WWF come primo supereroe ambasciatore per l’Earth Hour. Il personaggio, legato al film The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro in 3D (nelle sale italiane dal 23 aprile distribuito dalla Warner Bros. Pictures Italia) è a fianco del WWF così come il cast composto da Andrew Garfield, Emma Stone, Jamie Foxx, che stanno dando il loro supporto all’iniziativa di Earth Hour;

ANCORA ‘SOCIAL’: CONTINUA  IL CONTEST DI SCRITTURA  “

A QUALCUNO PIACE…AL BUIO”  SU REPUBBLICA.IT:
Tra i media partner quest’anno Repubblica.it ha voluto affiancare la promozione di Earth Hour invitando i  lettori a raccontare la ‘propria’ ora di buio: c’è tempo fino al prossimo 2 aprile. Decine i brevi testi già arrivati e tutti che sottolineano il ‘momento’ speciale creato proprio da quell’ora di assenza di luce. I migliori scritti verranno selezionati da un team del WWF che offrirà 3 doppi ingressi gratuiti per un’Oasi WWF.  http://earth-hour.blogautore.repubblica.it/

LE IMPRESE PER EARTH HOUR 

Anche quest’anno le imprese partner del WWF hanno aderito all’appuntamento Earth Hour promuovendo il messaggio WWF a favore del clima e della sostenibilità. Auchan spegnerà per tutta la giornata le insegne esterne di 50 ipermercati sparsi dal nord a sud e abbasserà le luci all’interno del punto vendita ogni ora, con attività di sensibilizzazione sul tema della riduzione degli sprechi e delle risorse. Mutti, impegnato con WWF a ridurre la propria impronta idrica e di carbonio sull’intera filiera produttiva, sensibilizza dipendenti e consumatori sui temi dell’iniziativa. Sofidel, membro del programma internazionale WWF Climate Savers per la riduzione delle emissioni, spegnerà simbolicamente le insegne luminose degli stabilimenti italiani. UniCredit, attivo anche attraverso la partnership con WWF sul tema clima e energia, aderisce anche quest’anno spegnendo gli edifici più rappresentativi, come la torre di Porta Garibaldi a Milano.

SOCI WWF PAPER FREE 

In perfetto stile “Earth Hour”, il WWF promuove l’iscrizione “paperfree” interamente digitale, per tutti quelli che amano condividere, chattare e twittare il proprio amore per la natura. Un’iscrizione senza carta, senza costi di spedizione, con meno impatto sull’ambiente e più risorse per il lavoro sul campo. Il socio paperfree riceve tessera e rivista per i soci in formato digitale, oltre a news in tempo reale, app, contenuti speciali e abbonamenti digitali ad alcune riviste partner, da leggere su web, smartphone e tablet. Tutte le info su www.wwf.it/paperfree

COME SOSTENERE IL PROGETTO ORSO POLARE

Per salvare la specie simbolo dei cambiamenti climatici è possibile donare direttamente sul progetto di conservazione alla pagina wwf.it/orsobianco oppure adottare un orso in pericolo, scegliendo tra le differenti tipologie di adozioni (semplice, con peluche o digitale) wwf.it/adottaunorso.
I fondi raccolti saranno impegnati nell’aiutare i paesi artici a sviluppare strategie per la difesa e la conservazione degli orsi polari; tra queste anche la riduzione dei conflitti tra gli orsi polari e le comunità locali, munendo le  squadre di sorveglianza delle attrezzature necessarie a tener lontani gli orsi che si avvicinano alle zone abitate. Si potranno continuare gli studi sugli spostamenti degli orsi, sul loro stato di salute, le loro tane e i loro luoghi di caccia e di riproduzione per poter intervenire in modo più diretto e concreto. Acquisteremo radio collari, motoslitte, telefoni satellitari e i kit veterinari fondamentali per studiare gli orsi nella loro più assoluta sicurezza.

L’ENERGIA ‘FOSSILE’ E’ DA DINOSAURI: UN GIOCO INTERATTIVO SUL FUTURO ‘RINNOVABILE’ 

Il WWF ha realizzato un cartoon interattivo dove si scopre l’origine dei carburanti fossili, come il petrolio, tra le cause principali dell’aumento di CO2 e il conseguente cambiamento climatico. Ma quali scenari sono possibili investendo nelle energie rinnovabili? L’animazione permette di vedere il futuro che ci aspetta investendo risorse in carbone e altre fonti fossili e quello che si prospetta con un cambiamento radicale a favore delle energie rinnovabili. Possiamo firmare la Petizione rivolta ai governi di tutti i paesi (il gioco è tradotto in tutte le lingue) che appare al termine del gioco e fare così la nostra parte.  Il gioco ‘animato’ è stato premiato come “Site of the Day” per il CSS Design Awards

IDENTIKIT EARTH HOUR:

QUANDO: la prima edizione è del 26 marzo 2007 dalle 20.30 alle 21.30
DOVE: in tutto il mondo, in decine di piazze italiane, nelle case, negli uffici, nelle sedi istituzionali
CHI: centinaia di milioni di persone
COSA: spengono le luci di monumenti e luoghi simbolo + si impegnano a “cambiare vita” per il pianeta
PERCHE’: per dire a gran voce che il mondo vuole un futuro sostenibile ed è pronto a realizzarlo

UN PO’ DI STORIA:

Nato nel 2007 nella sola città di Sidney, nel giro di tre anni l’Ora della Terra è letteralmente esplosa, grazie anche a una diffusione capillare via web e social network, e attraverso le varie edizioni ha coinvolto testimonial eccellenti come l’attrice Kate Blanchett, la top model Gisele Bundchen il regista Pedro Almodovar, la musicista Alanis Morisette, le squadre di calcio del Real Madrid e del Bayern Monaco, il premio Nobel per la pace Desmond Tutu, e in Italia Francesco Totti e Fabio Cannavaro, Francesco Facchinetti, Camila Raznovich, ma anche Rita Levi Montalcini, Ricky Tognazzi, Giorgio Armani. Nel 2010 l’Ora della Terra ha “spento” 1200 tra i monumenti più famosi del pianeta, oltre alle sedi di istituzioni e imprese, le case e le scuole di più di 4500 grandi o piccole città in 128 Paesi, per una “ola” di buio che attraverso tutti i fusi orari ha fatto letteralmente il giro del mondo.

Commenti

blog comments powered by Disqus