E' iniziata l'Ora della terra | WWF Italy

E' iniziata l'Ora della terra

Notizie pubblicate su 29 March 2014   |  
Artico, UAE's Earth Hour Youth Ambassador Samia Al Mudhareb, a 17 year-old student from Dubai
© WWF Earth Hour
Tutto pronto per l’evento mondiale Earth Hour – Ora della Terra con cui il WWF farà sentire la propria voce insieme a milioni di cittadini del pianeta per agire in fretta contro il cambiamento climatico e garantire un futuro sostenibile alle generazioni future. Il movimento globale del WWF, giunto alla sua ottava edizione, spegnerà ‘simbolicamente’ per un’ora le luci  di monumenti, piazze ma anche abitazioni e aziende in ogni angolo del pianeta, unendo  tanti piccoli gesti e comunità in una grande  forza planetaria: dall’Amazzonia all’Artico, dall’Africa alle isole del Pacifico lo spegnimento simbolico è iniziato questa mattina nelle isole Samoa (alle 20.30 ora locale, circa le 8.30 del mattino in Italia) e come prima città Auckland in Nuova Zelanda nelle farà il giro della terra attraversando anche alcune principali città italiane tra cui Firenze, Torino, Venezia (in Piazza San Pietro ci sarà ’evento centrale italiano) e si chiuderà a Tahiti.

Record di spegnimenti quest’anno in 162 tra paesi e territori e  l’evento assume ancora più importanza visti i drammatici dati  su cui stanno discutendo proprio in questi giorni gli scienziati dell’IPCC (Intergovernamental Panel on Climate Change) riuniti in Giappone. Gli effetti del clima sconvolto dalle emissioni di gas serra provocate in larga misura dalle attività umane hanno già visto ridursi i raccolti di grano e riso del 2% ogni 10 anni, il crollo della pesca negli oceani, l’aumento di rifugiati ambientali e le previsioni fornite dalla comunità scientifica sono ancora più drammatiche. “Ogni ritardo sulle azioni che potrebbero arrestare il cambiamento climatico si traducono in costi sempre maggiori - ha dichiarato Mariagrazia Midulla, responsabile Energia&Clima del WWF Italia – Con Earth Hour la nostra voce e quella di tutti coloro che si uniranno al grande movimento globale verrà lanciata ai governi di tutto il mondo affinchè agiscano subito con tutte le soluzioni possibili e disponibili già da ora per tagliare da subito le emissioni, a partire dall’adozione su vasta scala  delle fonti di energia rinnovabili e dell’efficienza energetica”.

Tutti possono aderire, raggiungendo i volontari WWF nelle piazze dove si spengono i monumenti o spegnendo ‘simbolicamente’ per un’ora la luce a casa, in ufficio, nei musei e segnalando la propria partecipazione sul sito dell’evento e  postando le foto su https://www.facebook.com/wwfitalia (le foto caricate sulla pagina WWF con l’indicazione del luogo verranno rese visibili) e su Twitter con #EarthHour. 

EVENTO SPECIALE A PIAZZA SAN PIETRO:

TRA DISEGNI PER I RAGAZZI E UN SELFIE CON L’ORSO POLARE
Tutti in piazza San Pietro con quattro occasioni imperdibili per grandi e piccoli.
Dalle 16.00 di sabato 29 marzo il WWF aspetterà lo spegnimento della facciata e la Cupola di San Pietro in un’area tutta dedicata al cambiamento climatico e alla specie più colpita, l’orso polare, allestita  in Piazza Pio XII (tra via della Conciliazione e Piazza San Pietro).
UN PALLONE AEROSTATICO DISEGNATO DAI BAMBINI VOLERA’ SULLA PIAZZA SAN PIETRO: infatti sarà presente Giacomo Bevilacqua, il noto fumettista autore de ‘A panda piace’ che realizzerà una installazione dedicata al Panda e ai temi di Earth Hour su un pallone aerostatico di tre metri che verrà poi alzato in volo in piazza durante lo spegnimento della facciata e della cupola che avverrà alle 20.30. Per i bambini dai 6 ai 10 anni dalle 16 al tramonto saranno allestiti laboratori didattici gratuiti per realizzare piccole installazioni a tema a base di disegni e collage (non è necessario prenotare). 100 pandini di cartapesta, simbolo del WWF faranno da scenografia e durante tutto il pomeriggio si potrà diventare soci WWF e portare a casa un pandino. Per tutti, la possibilità di immortalare l’evento con un #selfie insieme all’Orso Polare del WWF nel fulcro dell’installazione con il proprio messaggio per il Pianeta  (le foto caricate su https://www.facebook.com/wwfitalia la pagina WWF con l’indicazione del luogo verranno rese visibili. Su Twitter si possono postare con #EarthHour ).
A ROMA VERRANNO SPENTI ANCHE IL PALAZZO SENATORIO IN PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO E LA FONTANA (DA OSCAR) DELL’ACQUA PAOLA SUL GIANICOLO

IL MESSAGGIO DEL WWF ALL’ANGELUS 

All’indomani dell’evento globale volontari e attivisti del WWF saranno presenti domenica mattina in Piazza San Pietro per assistere all’Angelus: con il messaggio “Diamo speranza al futuro” esposto durante l’appuntamento dei fedeli, il WWF  fa’ sue le parole del Santo Padre per sottolineare l’urgenza di  azioni concrete che le generazioni di oggi devono adottare affinchè quelle future possano vivere su un Pianeta abitabile e godere della natura come noi la conosciamo

ALTRI EVENTI IN ITALIA

Firenze il David a piazzale Michelangelo e ponte Vecchio, sempre in Toscana la Torre di Pisa e la piazza del campo di Siena. A Napoli il Maschio Angioino e Piazza Plebiscito mentre il WWF Campania è stato presente alla fiera internazionale Energy Med dedicata all’efficienza energetica e alle rinnovabili nel Mediterraneo con attività di educazione e sensibilizzazione sul tema del risparmio energetico. A Venezia si è spenta Piazza San Marco e del Palazzo Ducale preceduti da una camminata, organizzata grazie alla collaborazione di ASD Nordic Walking Mestre, a Milano candele e animazioni grazie alla cooperativa sociale onlus Cambiamo davanti al Castello Sforzesco,  a Torino la Mole Antonelliana, a Bari il Teatro Margherita, la Basilica di Spoleto, a Bologna, Trieste,  Grado e Olbia  il palazzo Municipale, a Genova la fontana di piazza De Ferrari, il Duomo di Ancona, a Campobasso il Castello Monforte, in Sicilia la Valle dei Templi e il Teatro Massimo di Palermo, a Cosenza piazza dei Bruzi, sono solo alcuni degli spegnimenti.

ANCHE IL ‘GRANDE FRATELLO’ ADERISCE

Anche Grande Fratello aderisce, per la prima volta, all’evento mondiale Earth Hour – Ora della Terra: sabato 29 marzo, dalle 20.30 alle 21.30 l’illuminazione della Casa verrà sensibilmente ridotta e nell’ora di ‘penombra’, come gesto simbolico per partecipare alla più grande mobilitazione mondiale che ha visto lo scorso anno aderire oltre 2 miliardi di persone in tutto il mondo, i concorrenti si muoveranno alla luce di lanterne.
L’adesione dei gieffini all’evento è un’occasione preziosa per il WWF per diffondere il messaggio di difesa dell’ambiente al grande pubblico che segue da ormai 13 anni la popolare trasmissione. A questo pubblico, composto principalmente da giovani, il WWF dedica ogni sforzo affinché le generazioni future possano vivere un Pianeta abitabile e godere della natura così come noi la conosciamo.




EARTH HOUR NEL MONDO:

Vi saranno gli spegnimenti dei simboli del pianeta, come l’Empire State Building, il Tower Bridge di Londra, il castello di Edimburgo, la Porta di Brandemburgo, la Torre Eiffel, il Cremlino e la Piazza
Rossa di Mosca, il Ponte sul Bosforo, il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo, la marina Bay Sands di Singapore. Si aggiungeranno iniziative speciali come concerti, sfilate di candele, flash mob, esibizioni di danza, piantagioni di alberi.
Gli spegnimenti sono iniziati alle 8.30 ora italiana nelle isole Samoa e come prima città a Auckland, in Nuova Zelanda.

NON SOLO BUIO:

CON EARTH HOUR IL PIANETA SI ANIMA IN TUTTO IL MONDO CON EVENTI SPECIALI , INSTALLAZIONI  ARTISTICHE, SELFIES  E RACCOLTE FONDI PER PROGETTI DI SOSTENIBILITA’
Non solo spegnimenti simbolici di monumenti in tutte le principali città: Earth Hour quest’anno è diventato un vero e proprio caleidoscopio di eventi sia in piazza che sul web.
A partire dalla città ‘simbolo’ del cambiamento climatico, Yokohama dove l’IPCC sta discutendo l’ultimo rapporto sul clima: a pochi metri dalla sede del Summit un’installazione artistica “The Egg of the Earth” verrà illuminata dall’energia di biciclette animate dai partecipanti. Davanti la Porta di Brandenburgo a Berlino la scritta  comparirà su magliette fluorescenti; il logo più grande di tutto l’evento, circa 2.800 m3, verrà disegnato in Iran sul letto del fiume ormai prosciugato da prolungate siccità e gestione insostenibile della risorsa idrica, a Isfahan, davanti al Ponte Khaju.  L’Ora della Terra viene celebrata anche con gare podistiche come quella di 4 km svolta a Taiwan lungo il fiume Kaohsiung, ricchissimo di biodiversità. Nella Plaza de Oriente a Madrid partecipanti comporranno un enorme scacchiere Scarabeo con parole legate all’energia sostenibile.  Altri luoghi simbolo del riscaldamento globale  verranno animati dall’evento: in Antartico  verrà lanciato il messaggio per il pianeta dal giovane Ambasciatore del clima del WWF, Samia Al Mudhareb di 17 anni, di Dubai in spedizione in questi giorni. 2000 persone accenderanno candele davanti al Parlamento di Canberra per la difesa della Grande Barriera Corallina, anch’essa minacciata dal riscaldamento degli Oceani. In Grecia verrà lanciata una Petizione per fermare la costruzione di una centrale alimentata a lignite (carbone), Ptolemaida V.
Ma la Capitale di Earth Hour quest’anno sarà Singapore: qui lo skyline suggestivo della Marina Bay verrà spento simbolicamente dal regista, l’intero cast e i produttore del film The Amazing Spider-Man2: Andrew Garfield, Emma Stone, Jamie Foxx e il regista Marc Webb lanciando il messaggio – “Ognuno di noi può diventare super-eroe del clima”. 
Sul web Earth Hour ha scatenato un vera e propria gara di creatività : selfies, contest,   in tutti i paesi chiedendo di inviare messaggi disegnati sul palmo della mano contro il cambiamento climatico, foto spiritose giocando con lampadine a basso consumo.
 
Grazie a Earth Hour nasceranno anche centinaia di progetti di sostenibilità per i quali sono attivate piattaforme di raccolta fondi specifiche: con Earth Hour Blue si potranno fornire stufe ad alto risparmio energetico per le famiglie del Madagascar, aiuti alle comunità delle Filippine per la costruzione di imbarcazioni in vetroresina resistenti agli impatti climatici, impianti di biogas per i villaggi nel Terai Arc in Nepal, speciali impianti luminosi alimentati dal sole nelle Sundarbans in India in grado di ridurre gli attacchi all’uomo da parte delle rarissime tigri, tutela del Parco Nazionale di Table Mountain in Sud Africa, la fornitura di attrezzature ai rangers del WWF per la salvaguardia della fauna selvatica in via di estinzione dell'Indonesia, come la tigre di Sumatra, l’Elefante, il Rinoceronte e l’Orango e i loro habitat naturali. Infine, in Colombia Earth Hour diventa  AmazON: l’evento verrà celebrato con 3.000 persone a Bogotà per chiedere di sostenere un progetto di sviluppo sostenibile nell’area amazzonica.
Artico, UAE's Earth Hour Youth Ambassador Samia Al Mudhareb, a 17 year-old student from Dubai
© WWF Earth Hour Enlarge
WWF a BiCi Florence Bike Festival 2014 e "Aspettando l'ora della Terra" promuove, nel rispetto di una mobilità sostenibile e come azione diretta contro ai cambiamenti climatici, una Pedalata del Gruppo Pandaciclisti
© WWF Toscana Enrico Calvario Enlarge
San Pietro 29 marzo 2014 Ora della Terra
© Francesco Mirabile Enlarge
Beijing Aquatics Centre per Earth Hour 2014
© WWF Cina Enlarge
pandini a San Pietro per Earth Hour 2014
© Eleonora Cerulli Enlarge
Spegnimento Earth Hour 2014. Piazza San Pietro
© Giorgio Marcoaldi Enlarge

Commenti

blog comments powered by Disqus