Elezioni europee, video 'Il loro impegno per il tuo interesse' | WWF Italy

Elezioni europee, video 'Il loro impegno per il tuo interesse'

Notizie pubblicate su 05 May 2014
EPO
© WWF Italia
A tre settimane dalle elezioni europee, che si tradurranno in un nuovo Parlamento europeo e in un nuovo Presidente della Commissione europea, proprio in un periodo in cui l’Italia assumerà il delicato ruolo di presidente di turno del Consiglio europeo, il WWF lancia oggi il video "Il loro impegno per il tuo interesse"   per mostrare ai cittadini l'importanza di scegliere il candidato giusto per loro e per l'ambiente.
Il video è inserito  in una piattaforma online del WWF, in dodici lingue per tutti i paesi dell’Unione,  in cui i candidati possono mostrare ai loro elettori il sostegno pubblico alle tematiche ambientali e le loro priorità, una volta eletti come membri del Parlamento europeo (MEP) sottoscrivendo l’Appello, lanciato lo scorso 7 aprile, che fa riferimento ai contenuti del Manifesto (vedi sintesi in coda) elaborato dal WWF, che presenta 9 filoni di intervento e 28 proposte sui temi sensibili in materia ambientale per la prossima legislatura.


(clicca sull'icona Sottotitoli)

 "I cittadini spesso non si rendono conto fino a che punto l'Unione Europea sia fondamentale per il nostro benessere giorno dopo giorno. L’UE fissa molti standard, come ad esempio quelli che riguardano l’ambiente, la qualità e la salubrità dell'aria che respiriamo, dell'acqua che beviamo, del cibo che mangiamo,  e anche delle bollette energetiche che paghiamo, dei posti di lavoro che vengono creati. Questo è il motivo per cui quando voteremo per le elezioni europee dovremo scegliere i politici che metteranno al primo posto i nostri interessi. Proprio perché il 95% dei cittadini dell’Unione Europea considera importante la salvaguardia dell’ambiente - le persone e l'ambiente devono avere la priorità", afferma Dante Caserta Presidente WWF Italia "Invitiamo le persone a consultare il sito del WWF e verificare se i loro candidati hanno a cuore il loro ambiente, la loro salute e il loro benessere. Sono già più di 300 i candidati provenienti da diversi gruppi politici e paesi che si sono espressi - davvero una notizia incoraggiante. Vogliamo assicurare che la maggioranza dei nuovi parlamentari che arrivano a Bruxelles si impegneranno a lavorare per le persone e per le cose a cui più tengono".
 
“Ci conforta il dato che dei 300 candidati che hanno sinora aderito a livello europeo, più di 110 siano italiani il ché dimostra una sensibilità diffusa, che non si riscontra in tutti i programmi dei partiti noti sinora, alla sfida sulla sostenibilità ambientale che anche il nostro paese deve affrontare per uscire dalla crisi. Ci preoccupa che nel confronto tra i vari leader dei maggiori partiti italiani non solo l’ambiente ma l’impegno per una “Nuova Europa” sia marginale, quando mancano 3 mesi al Semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea in cui il nostro Paese dovrà guidare l’Europa, mentre Parlamento e Commissione faranno i primi passi, in occasioni importanti su scala globale, come il summit sul Clima convocato il 23 settembre 2014 a New York dal segretario generale dell’ONU, Ban Ki-moon, in apertura dell’Assemblea generale che discuterà dei nuovi Obiettivi per lo sviluppo sostenibile, la COP 12 sulla biodiversità  in Corea del Sud ad ottobre 2014, la COP 20 sul clima in Perù a dicembre in preparazione della COP 21 di Parigi del 2015. Riteniamo che di questi temi, di questi impegni si dovrebbe discutere in campagna elettorale” ha dichiarato Luigi Epomiceno Direttore generale WWF Italia.
 
Secondo il WWF la Nuova Europa che uscirà dalle elezioni del 25 maggio, si deve lasciare alle spalle l’attuale situazione di profonda crisi economico-sociale, proprio facendo della sostenibilità la chiave di volta per un cambiamento radicale del modello di sviluppo dei 28 Stati membri che:
a) riconosca e rispetti i limiti delle risorse naturali del nostro pianeta, b) tenga nella giusta considerazione il “capitale naturale”, grazie alla definizione di indicatori di equità sociale e di benessere che consentano di andare oltre al calcolo del PIL, c) individui soluzioni per rendere più verdi e quindi più efficienti e innovative le nostre economie, creando nuovi posti di lavoro e benessere per le attuali e per le future generazioni.
 
“Grande è la responsabilità dell’Italia in campo ambientale se si pensa che ancora non stiamo destinando fondi per l’attuazione della Strategia nazionale per la biodiversità, approvata nel 2010,  quando è noto che l'Italia è il Paese più ricco di biodiversità in Europa con oltre il 30% della fauna e il 50% della flora europea in 1/30 di tutto il territorio europeo. O quando, in campo energetico, facciamo ancora riferimento ad una Strategia Energetica Nazionale, approvata negli ultimi giorni del Governo Monti e ormai superata, che punta tutto sui combustibili fossili, senza che come richiesto dal WWF si punti a definire una Road Map per la decarbonizzazione che promuova le energie rinnovabili, il risparmio e l’efficienza energetica.” Dichiara Stefano Lenzi, responsabile relazioni istituzionali WWF Italia
 
Negli ultimi anni l'Unione europea ha assunto una serie di importanti decisioni di cui hanno avuto una ricaduta positiva sulle nostre vite.
Dal 2007, l'Unione europea ha una solida legislazione in materia di sostanze chimiche (REACH), che garantisce l'assenza di prodotti pericolosi nel mercato europeo. Circa il 20% del territorio europeo è parte della Rete Natura 2000, un network di aree protette che ci aiuta  a tutelare la natura che cui circonda. Più di recente, l'Unione europea ha approvato una nuova politica della pesca per garantire che ancora si possa mangi pesce catturato in modo legale e sostenibile; e ha sostenuto anche nuovi obiettivi climatici ed energetici per un mercato dell'energia che sia sempre più verde, più economico e più stabile per l'Europa.
Il WWF vuole che a questi successi ambientali, di cui hanno beneficiato tutti i cittadini, contribuendo al loro benessere, sia dato seguito nel nuovo Parlamento europeo, per costruire una nuova Europa che rispetti i limiti del pianeta in cui viviamo. È per questo che il WWF chiede ai candidati al Parlamento Europeo di continuare a sostenere le  tematiche vicine al cuore delle persone.
 
I principali obiettivi politici del WWF per il prossimo Parlamento europeo 2014-2019 sono sintetizzati in un – MANIFESTO: “Parlamento Europeo 2014-2019: Creare una nuova Europa per il Pianeta” 
 
Le priorità del WWF sono in linea con quello che i cittadini europei vogliono:
1. Affrontare il cambiamento climatico - il 90 % dei cittadini europei vogliono che i loro governi aumentino la quantità di energia rinnovabile utilizzata entro il 2030.
2. Passaggio verso un'economia efficiente nell'impiego delle risorse – l’83 % degli europei concorda sul fatto che l'efficienza delle risorse può incentivare la crescita economica nell'UE.
3. Arrestare la perdita della natura - il 92% degli europei ha paura degli effetti della perdita di natura.
4. Incoraggiare un consumo più sostenibile e sano – L’87 % degli europei vuole che nostre risorse naturali vengano utilizzate in modo più efficiente.
5. Assicurare acque pulite e salubri – Il 73 % degli europei ritiene che l'UE dovrebbe fare di più per affrontare i problemi inerenti l’acqua in Europa
6. Proteggere l'ambiente per il benessere umano a livello mondiale - il 95 % degli europei considera la tutela dell'ambiente come una priorità
7. Garantire un'agricoltura sostenibile - il 93% degli europei chiede sussidi a settori come l'agricoltura e la pesca affinché prendano in considerazione la tutela dell'ambiente
8. Recuperare stock ittici – L’88 % degli europei vuole che il pesce nell'UE provenga da fonti sostenibili e non sovra-sfruttate
9. Fermare i traffici illegali di fauna e flora selvatiche - il 93% dei cittadini intervistati concorda sul fatto che è importante che i prodotti venduti in Europa siano stati legalmente raccolti e scambiati.


TESTO DEL VIDEO

Per tutti noi e' importante bere acqua pulita, mangiare cibi sicuri e salutari, e respirare aria pura…
Per tutti noi e' importante che i nostri figli crescano circondati dalla natura  e che abbiano un lavoro sicuro in futuro. Ma ci preoccupiamo di come tutto ciò possa continuare ad essere possibile?
I politici in Europa hanno il potere di prendere decisioni sulle cose per noi più importanti. E se e' importante per noi … e' importante per loro. Assicurati che il tuo candidato rappresenti te e l'ambiente prima di votare.
Elezioni Europee 2014: Chiedi al tuo candidato di firmare l'appello del WWF