Riduzione Impatti sulla Biodiversità | WWF Italy

Riduzione Impatti sulla Biodiversità

© wwf italia

Biodiversità è la varietà degli esseri viventi che popolano la Terra: consumo di suolo e frammentazione degli habitat, prelievo diretto, cambiamenti climatici e inquinamento, sono alcune tra le cause della drastica riduzione della biodiversità globale, che il WWF contrasta ogni giorno anche grazie a collaborazioni e progetti ad hoc sviluppati con le imprese.

Impatti Infrastrutture

L’Italia è uno dei paesi più ricchi di biodiversità in Europa, patrimonio che custodisce soprattutto nelle due Ecoregioni Alpi e Mediterraneo Centrale.

Le azioni del WWF sono indirizzate a ridurre e mitigare gli impatti delle attività e degli interventi sulla biodiversità e sul territorio. WWF promuove pertanto programmi finalizzati alla prevenzione e riduzione degli impatti derivanti da opere e infrastrutture delle imprese sulla biodiversità.

Impatti Agricoltura

L’agricoltura è strettamente connessa con la biodiversità e contribuisce alla conservazione di numerosi ecosistemi, che senza la presenza di determinate attività agricole, scomparirebbero. Però il modello agroalimentare industriale moderno può però anche comportare un impatto ambientale, i cui effetti sono stati e continueranno ad essere devastanti: inquinamento, erosione del suolo, danni al paesaggio, riduzione delle risorse energetiche e perdita della diversità, sia biologica sia culturale. 

Per questo il WWF cerca da anni di promuovere un’agricoltura che riduca drasticamente l'uso della chimica e che salvaguardi la biodiversità e le risorse naturali come l’acqua, il suolo e le foreste, più rispettosa dell’ambiente. In particolare l'Associazione promuove i principi per rendere compatibile l’agricoltura con la conservazione della biodiversità, a partire dalla PAC, la Politica Agricola Comune dell’Unione Europea.