Visita l'Oasi | WWF Italy

Visita l'Oasi




Visualizzazione ingrandita della mappa

La fruizione dell’Oasi è concentrata nella zona adiacente il centro visite da cui partono 2 percorsi: il sentiero natura e i sentiero della cicogna bianca.
Il sentiero natura si sviluppa completamente su un camminamento in legno, sopraelevato di alcuni centimetri rispetto a terreno così da permettere l'accesso ai disabili s carrozzina ma anche ai visitatori non esperti in caso di giornate piovose. Lungo il sentiero sono posizionate bacheche e pannelli illustrativi su habitat, fauna e flora dell’Oasi.
Il sentiero della cicogna bianca invece si sviluppa su un camminamento ricavato con pietrisco che circonda l'area faunistica della cicogna e permette l'ingresso in un capanno da cui è possibile osservare alcuni esemplari della Cicogna bianca.
Utile il binocolo, necessarie scarpe comode, per la sosta si possono utilizzare i tavoli dell’area attrezzata

Contatti e Orari
L’Oasi è aperta tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 17.00.
Nel periodo estivo l'apertura è prolungata fino alle ore 19.00.
Le visite sono solo guidate.
E' consigliato prenotare telefonicamente in orario ufficio (9:00 – 13:00 e 15:00-17:00).
Gruppi e scolaresche tutti i giorni, su prenotazione.
Il percorso è attrezzato per i portatori di handicap motorio.

Ingresso Oasi
Contrada Pescara snc
83040 Conza della Campania (Av)

telefono: 0827.39479
e-mail: lagoconza@wwf.it
Sirìto web: www.lagoconza.it

COME ARRIVARE

L'Oasi si trova in Campania, in provincia di Avellino, nel comune di Conza della Campania, contrada Pescara snc

In auto dalla A16: uscita Avellino Est, seguire le indicazioni per l'Ofantina fino a Parolise, dove si imbocca l'Ofantina bis e la si segue fino a Lioni per poi reimmettersi sull'Ofantina e seguirla fino a Conza della Campania.
In auto dalla A3: uscire a Contursi Terme seguire la Fondovalle sele e quindi imboccare l'Ofantina in direzione Conza della Campania; da dove si seguono le indicazioni per l’Oasi.  

L'Oasi in bicicletta

L’Oasi WWF Lago di Conza ha attivato un sentiero per mountain bike che consentirà ai visitatori di poter fruire l’Oasi passeggiando comodamente in bicicletta e, attraversando porzioni di bosco igrofilo, ruderi di antiche fattorie e ampie zone di pascolo e di prato, di godere di un paesaggio estremamente suggestivo e di osservare la fauna selvatica che abita l’area.

Il sentiero, che ripercorre un antico tracciato che fino agli anni 70 collegava tra loro le numerose fattorie che sorgevano sui fertili terreni bagnati dal fiume Ofanto, è marcato con segnaletica di colore rosso, ed è pressoché pianeggiante, con salite brevi e non eccessivamente faticose rendendo possibile la passeggiata anche a gruppi familiari
.

Il visitatore potrà passeggiare nel bellissimo prato naturale dell’Oasi e incantarsi osservando il meraviglioso paesaggio disegnato dall’azzurro lago e dalle dolci colline Irpine e osservare uccelli acquatici quali cormorani e aironi, rapaci come nibbi e falchi pescatori e ancora allodole, storni, cappellacce e saltimpali.
Il percorso parte dal Centro Visite dell’Oasi e si snoda lungo la sponda meridionale ed è percorribile solo previa prenotazione ed esclusivamente nel periodo estivo/autunnale quando il livello dell’acqua del lago si abbassa sensibilmente.

Per chi non possiede una propria bici c’è la possibilità di noleggiarla direttamente in Oasi.

Per prenotare la passeggiata o per maggiori informazioni contattare l’Oasi.

Gestione e Strutture

La gestione è affidata all'Associazione Campana per le Oasi del WWF (A.C.O.WWF) in convenzione con l'Ente Irrigazione di Puglia, Lucania e Irpinia e con la Provincia di Avellino
Centro Visite con ampia sala per conferenze, laboratorio didattico, percorso natura, capanni di osservazione, aula verde per la didattica all’aperto, area attrezzata per la sosta.

ATTIVITA'

Vigilanza antibracconaggio, visite guidate tematiche e didattiche, censimento dell’avifauna, monitoraggio sanitario della fauna selvatica, manutenzione strutture e sentieri 

Nei dintorni

Merita una visita l'abitato l'abitato vecchio di Conza, abbandonato in seguito al sisma del 1980. Nella Basilica è stato rinvenuto un foro romano ed altri resti di pregevole fattura.

Il Ministero dei Beni Culturali tramite la Soprintendenza di Avellino e Salerno, ha in corso i lavori di scavo, mentre si sta attrezzando in loco un museo archeologico. Dal vecchio abitato di Conza si può ammirare un panorama splendido sulla Valle dell'Ofanto spaziando su tre regioni, Campania, Puglia e Basilicata.

Si consiglia la visita alle altre oasi WWF vicine.

Mangiare e dormire

Conza della Campania offre diverse possibilità, tra le quali vi segnaliamo:
da Michelina Ristorante-Pizzeria va Belvedere n. 1 tel. 082739244
DIGA Ristorante & Pizzeria c.da Seta n. 47 tel. 3391420850 - 3335039930
Nova Compsa - Pizzeria p.zza Sandro Pertini n. 12 tel. 3382667900
L'Ottagono Ristorante-Pub c/da Piano di Rullo (S.S. Ofantina, dir. Calitri) tel. 0827 - 39437