Sardegna | WWF Italy

Sardegna

 rel=
Oasi Monte Arcosu
© A. Loddo

Le Oasi WWF in Sardegna

In questa regione il WWF, con le sue Oasi, è riuscito a proteggere dalla speculazione edilizia e dalla caccia 3608 ettari di natura. In Sardegna nel 1985 fu creata l'Oasi WWF più grande, quella di Monte Arcosu e nel 1999 si è aggiunta l'Oasi Steppe sarde.
Alcune delle specie protagoniste delle Oasi sarde sono il cervo sardo che, negli anni ottanta ha rischiato di estinguersi, e oggi invece grazie al WWF da una popolazione di 70 individui siamo arrivati a 1000; la pernice sarda, endemica (vive solo in una specifica area) dell'isola; la rara gallina prataiola che vive nelle steppe e praterie aride dell'Oasi Steppe Sarde.

Nell’Oasi di Monte Arcosu, per divulgare le aattività educative legate alla natura, ospita aule didattiche all'aperto ed è percorsa dai sentieri CAI (Club Alpino Italiano); nell'Oasi Steppe Sarde così come a Monte Arcosu si svolgono attività di ricerca scientifica. Ma c'è anche tanto altro da vedere e conoscere.

Il miglior modo per scoprire le Oasi è quello di vistarle, come fanno già migliaia di persone tra cui molte scuole. E tu cosa aspetti? Il WWF ti aspetta per accompagnarti alla scoperta della natura e nell’Oasi di Monte Arcosu è possibile anche pernottare.