Ambiente, flora e fauna | WWF Italy

Ambiente, flora e fauna

Ambiente

Le saline di Trapani e Paceco, tra le ultime rimaste in attività in Sicilia, sono costituite da vasche di diversa dimensione e profondità, in cui d’estate, attraverso un gioco di livelli, canali e passaggi d’acqua, si determina una veloce evaporazione dell’acqua marina e la conseguente cristallizzazione del sale.

Rappresentano un habitat unico per una pregiatissima avifauna e per la flora, offrendo ospitalità a numerose comunità e specie (animali e vegetali, macroscopiche e microscopiche, endemiche e ad ampia distribuzione) accomunate dalla dipendenza da questo peculiare tipo di habitat.
I pantani naturali costituiscono una preziosa risorsa d’acqua dolce per l’avifauna presente.

L'estensione è di 986 ettari circa. 
 
	© A. Agapito Ludovici
 

Flora e fauna

L'ambiente delle saline è il regno delle Chenopodiacee: lungo gli argini delle vasche e nei pantani salmastri temporanei, questa famiglia di piante fanerogame sfoggia la sua ricchezza di specie appartenenti a numerosi generi.

L’area ospita diverse specie (alcune anche rare) di piante alofile, tra le quali fungo di malta, statice cespuglioso, calendula maritima, limonio di Ponzo, limonio di Lojacono, limonio a spighe dense, limonio delle saline, violaciocca selvatica, sparto steppico, ginestrino delle spiagge.

Tra gli uccelli, spatola, fenicottero, airone bianco maggiore, mignattaio, fischione, moriglione, alzavola, germano reale codone; i nidificanti cavaliere d’Italia, fratino, fraticello, volpoca, gabbiano roseo, pettegola, avocetta (simbolo della riserva);

si può osservare anche il gheppio, il falco di palude o il falco pescatore a caccia; sono circa 200 le specie di uccelli fino ad oggi censite.
Tra l'entomofauna Cicindela circumdata e Cicindela litorea, Platycleis elymica endemica nella costa occidentale; unica stazione italiana per la Teia (=Orgya) dubia. Da segnalare anche la presenza, tra gli anfibi, del discoglosso dipinto.  
 
	© A. Agapito Ludovici