Ambiente, flora e fauna | WWF Italy

Ambiente, flora e fauna

Ambiente

Palude relitta costiera costituita da due zone umide contigue ma idrobiologicamente molto diverse: la palude salmastra degli Orti, in cui predomina la salicornia, insieme all'alimione, e la palude d'acqua dolce del Bottagone, un fitto canneto intercalato da chiari e prati allagati. 

Curiosità

 

Flora e fauna

Nella palude salmastra: salicornia, alimione. Nella palude d'acqua dolce: canna di palude, tifa, giunco acuto, carici, scirpi, orchidea palustre, ranuncolo acquatico, tamerice.

Interessante la presenza degli uccelli, censite 203 specie. In inverno: germano reale, fischione, canapiglia, codone, alzavola, mestolone, volpoca, fenicottero rosa, airone cenerino, airone bianco maggiore, garzetta, tarabuso, pavoncella, beccaccino, chiurlo maggiore, falco di palude, falco pellegrino. In primavera innumerevoli specie di migratori tra cui pittima reale, combattente, corriere grosso, avocetta, piovanello, gambecchio, biancone, pecchiaiolo, gufo di palude e gufo comune, gruccione, codirosso, stiaccino, rondine, topino. Rare alcune specie nidificanti: tarabuso, tarabusino, airone rosso, falco di palude, gheppio, cavaliere d'Italia, avocetta, averla cenerina, forapaglie castagnolo.
Mammiferi: volpe, istrice, riccio, donnola, toporagno comune e toporagno nano.
Rettili: tartaruga palustre, biscia dal collare, biacco, luscengola, ramarro.
Anfibi: raganella, tritone crestato, tritone punteggiato, rospo comune, rospo smeraldino.
Pesci: anguilla, nono, gambusia, carpa, spigola, muggine dorato, pesce ago.

Il Fenicottero ad Orti - Bottagone: Gli stagni salmastri degli Orti si estendono per circa 50 ettari nella parte nord dell’Oasi e rappresentano un punto di sosta e di alimentazione di assoluto rilievo per il fenicottero. Questa specie, quando si allontana dai siti di riproduzione, inizia alla fine dell’estate, preferibilmente in forma gregaria, la sua peregrinazione da un’area all’altra alla ricerca di artemia salina, un piccolo crostaceo che vive in ambienti salmastri e che costituisce la base della sua dieta

I programmi di ricerca e di monitoraggio su questa specie messi a punto sin dai primi anni ’70 dalla Stazione Biologica di Tour du Valat (Camargue – Francia), a cui hanno aderito successivamente tutti i programmi nazionali di inanellamento presenti in Europa ed in nord Africa, prevedono campagne di marcaggio dei giovani non ancora volanti presso le colonie con anelli colorati leggibili a distanza con apparecchiature ottiche spinte (min. 45 ingrandimenti).
Attraverso la lettura degli anelli colorati si acquisiscono informazioni molto importanti legate alla longevità, alla fedeltà alle aree frequentate, alla durata di permanenza nelle aree, alle colonie occupate in fase riproduttiva. Tali dati permettono di mettere a punto programmi di studio ed azioni tese a garantire la conservazione dei siti di riproduzione e di alimentazione al di fuori della stagione riproduttiva.

Ad Orti-Bottagone il fenicottero viene monitorato con una certa assiduità, stante la posizione strategica e baricentrica in cui si trova la Riserva rispetto alle direttrici migratorie principali seguite dalla specie (tirrenica, ponte-sardo-corso, trans-appenninica). Questo ha permesso di registrare nel corso degli ultimi 15 anni c.ca 300 anelli letti di varia provenienza (Italia, Francia, Spagna, Turchia, Algeria).
Ogni anno viene redatto il riepilogo degli anelli letti e delle relative crono-presenze dei soggetti inanellati segnalati per ciascuna decade, raccogliendo informazioni su fedeltà al sito, durata della permanenza, longevità.

Durante i giorni di apertura dell’Oasi, in presenza dei fenicotteri, i visitatori si potranno cimentare, su indicazioni e con l’aiuto delle guide, nella lettura a distanza degli anelli colorati. Il visitatore sarà essere inserito nel novero dei rilevatori e nella cronistoria di vita del soggetto di cui è stato letto l’anello, contribuendo concretamente alla campagna di monitoraggio della specie in corso in tutto il bacino del Mediterraneo coordinata a livello italiano dall’ISPRA di Bologna.
Tutti gli anni si tiene ad Orti-Bottagone il feni-day, giornata specificamente dedicata alla lettura degli anelli di fenicottero. Negli “appuntamenti da non perdere” sarà disponibile ogni anno il dettaglio e le modalità di partecipazione alla iniziativa. 

Specie Simbolo