Ambiente, flora e fauna | WWF Italy

Ambiente, flora e fauna

Ambiente

L’Oasi fa parte del Parco fluviale del Tevere, parco Regionale dell’Umbria, che comprende anche il Lago di Corbara e le Gole del Forello.

L'Oasi del lago di Alviano, nata nel 1990, comprende gli ambienti tipici delle zone umide ed ha ricreato ambienti acquatici scomparsi da oltre un secolo. Proprio per questo motivo ha un valore speciale, perchè con i suoi 900 ettari protegge dalla caccia e dalla speculazione edilizia, è uno scrigno di biodiversità unico.

L'Oasi è caratterizzata da palude, canneti e bosco igrofilo. All'interno dell'Oasi, per promuovere l'attività educativa, è presente il Centro di Educazione Ambientale "Oasi di Alviano", è presente uno stagno didattico e qui si svolgono anche attività di ricerca scientifica. Il miglior modo per scoprire le Oasi è quello di visitarle, come fanno già migliaia di persone tra cui molte scuole.
 

Curiosità

 
	© A. Capoccia
 

Flora e fauna

Estremamente rappresentativo il bosco igrofilo, con alberi di ontano nero, pioppi e salici ormai “vecchi” di trenta anni con edere diffuse.

Ricca e varia la flora idrofitica, con vaste distese di potamogeton, najas, ceratophyllum.

L’avifauna acquatica è ricca e comprende germani, alzavole, mestoloni, fischioni, cormorani, svassi, aironi di tutte le specie, tarabusi e tarabusini, falco di palude e pescatore, mignattai e spatole.

Numerosi i passeriformi, in particolare lucherini, grazie ai semi degli ontani, e tordi, grazie alle edere mature abbarbicate sugli alberi del bosco.

Tra i mammiferi, la nutria, il tasso, l’istrice, la volpe, il cinghiale, e, solo da poco tempo, lo scoiattolo  

Specie Simbolo

 
	© A. Capoccia