La dieta: cosa mangia? | WWF Italy

La dieta: cosa mangia?

Orso bianco che mangia, Spitsbergen, Norvegia. rel=
Orso polare che mangia una carcassa di foca. Spitsbergen, Svalbard, Norvegia.
© Steve Morello / WWF

La dieta dell'orso polare

Gli orsi polare sono predatori che si trovano al vertice dell’ecosistema artico.
Poiché il corpo degli orsi polari necessita di una dieta basata su grandi quantità di grasso di foca, sono i più carnivori fra tutti i membri della famiglia degli orsi.
Durante molti mesi dell’anno l’orso polare non trova cibo tanto facilmente. La maggior parte delle riserve di grasso vengono infatti immagazzinate nei mesi primaverili ed estivi: dalla fine di aprile alla fine di luglio. Questo grasso dovrà essere sufficiente ad affrontare i mesi più difficili quelli dell’autunno e del lungo inverno artico.,
I mesi senza cibo possono anche essere 3, 4 o anche di più. A causa dei cambiamenti climatici e della riduzione dei ghiacci nel periodo estivo – il periodo migliore per la caccia che l’orso effettua spostandosi sui ghiacci - l’orso polare ha meno tempo e meno spazio per cacciare e nutrirsi.

Quando il cibo scarseggia

Nell’Artico il cibo spesso scarseggia e anche d’estate, quando la bancisa polare si ritrae può essere difficile per gli orsi trovare abbastanza da mangiare e spesso devono nuotare per lunghe distanze prima di approdare sui ghiacchi che si stanno ritraendo e da cui l’orso riesce a cacciare.

I ghiacci artici estivi – così importanti per la vita dell’orso- potrebbero essere praticamente scomparsi entro il 2040.
Quando il cibo scarseggia gli orsi polari cercano di trovare fonti alternative di cibo sulla terra ferma fra cui buoi muschiati, renne, piccoli roditori, molluschi, pesce, uova , alghe bacche e addirittura spazzatura.
Qualche volta gli orsi polari cacciano beluga, balene e trichechi adulti.

Lo sapevi che...?

  •  2kg di grasso è in media il consumo giornaliero normale per un orso polare
  • 10-20% del peso corporeo è quanto può immagazzinare l'enorme stomaco degli orsi polari
  • Il sistema digestivo degli orsi polari è molto efficiente. Digeriscono circa l’84% delle proteine e il 97% del grasso.

Che cosa mangiano gli orsi polari?

Le foche sono una fonte di cibo particolarmente energetica ottima per madri affamate e per i cuccioli in crescita.
Gli orsi polari possono divorare una grandissima quantità di grasso di foca.
Una foca di 55 kg può garantire 8 giorni di energia ma poichè l’orso ha bisogno di immagazzinare grasso per il periodo di magra deve mangiare molto di più.
In caso di una particolare abbondanza di foche, gli orsi polari preferiscono mangiare solo il grasso, lasciando la carcassa ad altri “spazzini” come volpi, corvi e giovani orsi.
L’orso polare si affida spesso alla caccia da “posta”: si apposta infatti presso un buco nel ghiaccio, aspettando di sentire arrivare la foca verso la superficie.
Utilizzando il suo ottimo olfatto, l’orso polare localizza I cuccioli di foca sotto il ghiaccio per poi rompere il giaccio e raggiungere la preda. 

Le carcasse possono essere individuate da un orso polare anche a più di 30km di distanza grazie al loro fantastico olfatto.
I giovani orsi devono spesso accontentarsi delle carcasse degli animai uccisi dagli adulti, prima di poter fare affidamento sulle proprie capacitò di cacciatori.