Il seminario educazione 2012 | WWF Italy

Il seminario educazione 2012

Seminario Nazionale Educazione WWF
CEA WWF “Villa Colloredo”, Recanati (Mc), 2-4 Marzo 2012

Il seminario è l’appuntamento di aggiornamento e formazione che ogni anno il WWF propone ai soggetti che, a vari livelli, sono attivi nell’ambito educativo, e rappresenta un’occasione per informarsi e confrontarsi su esperienze e metodologie.
Anche nel 2012 tema cardine attorno al quale si sviluppano diversi ambiti d’azione dell’Associazione è quello relativo a “Alimentazione e sostenibilità” e questo a dimostrazione dell’importanza e ricchezza di implicazioni che porta con sé, anche a partire dal contesto della Conferenza di Rio+20 delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile, in cui si inserisce, e che dovrà portare il mondo verso un futuro sostenibile, basato sulla green economy, su nuovi indicatori di benessere e progresso, sulla riduzione della nostra impronta sui sistemi naturali.
 

Gli interventi dei relatori (tra cui Gianfranco Bologna, direttore scientifico del WWF Italia e Andrea Segrè, ordinario di Politica Agraria Internazionale e Comparata dell'Università di Bologna) si sono concentrati sulle sfide che ci attendono: dalle scelte della comunità internazionale a ciò che ognuno di noi può fare quotidianamente. Sugli aspetti energetici e dello spreco connessi all’alimentazione si focalizza, ad esempio, il programma didattico WWF Panda Club che sarà proposto alle scuole per l’anno scolastico 2012-13.
 

I CEA WWF delle Marche (Villa Colloredo, CREDIA e Sergio Romagnoli) hanno proposto laboratori per sviluppare i molti spunti educativi che il tema alimentazione offre anche a livello didattico: dall’impronta alimentare alla biodiversità con l’orto a scuola, dall’esperienza di filiera corta alle scelte nei consumi, dalla cultura legata al cibo alle infinite connessioni e piste di lavoro, interdisciplinare, che  si aprono.
Grande attenzione è stata poi dedicata alla novità che sta entrando con forza nella scuola grazie al progetto Cl@ssi 2.0 e che mira alla diffusione delle tecnologie su larga scala, perché vengano integrate all’ambiente di apprendimento. Si apre un nuovo scenario, una sfida e un’opportunità con cui confrontarsi.
 

La Lavagna Interattiva Multimediale, LIM, che sta sostituendo la tradizionale lavagna, è collegata ad un personal computer e permette, oltre al tradizionale utilizzo didattico come la lavagna, l’uso di internet e un livello di multimedialità e interazione con la classe. Il WWF rende disponibile per le scuole un patrimonio di laboratori e progetti che realizza a livello nazionale e sul territorio: sono migliaia le LIM installate nelle scuole italiane e di queste circa 8.000 contengono i programmi WWF.