Scuole Semi di futuro - Concorso 2013-2014 | WWF Italy

Scuole Semi di futuro - Concorso 2013-2014

I risultati

Si è conclusa, con la premiazione delle classi vincitrici, la seconda fase del concorso Sostenibilità e Green Jobs realizzato nell’ambito del protocollo d’intesa MIUR WWF.


Il 10-11 e 12 aprile 2014 si è svolta la premiazione, presso il CEA Bellini Oasi WWF del Lago di Penne in Abruzzo, della seconda fase del Concorso Nazionale “Sostenibilità e Green Jobs 2013-14”, 

organizzato nell’ambito del Protocollo di intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il WWF Italia.

Il Concorso, riservato agli ultimi tre anni della Scuola Secondaria di II grado, ha avuto come tema centrale i “green Jobs” , ovvero quelle professioni sviluppatesi intorno all'industria e ai servizi di stampo ecologico.

In un momento in cui la Green Economy si pone come la chiave di volta per uscire dalla crisi economica ed ecologica attuale, presentandosi come una nuova filosofia che stabilisce i presupposti per uno sviluppo sostenibile, promuovendo un modello economico che tiene sì conto del profitto, ma  mette al centro uomo e ambiente, producendo un benessere più reale, è naturale  che la scuola, luogo eletto per la formazione delle coscienze e del cambiamento culturale di un popolo, sia  coinvolta in questo processo di orientamento inteso non solo come informazione, ma soprattutto come capacità di scelte consapevoli e sostenibili.

Come, del resto anche le ultime normative sulle “Linee guida per l’orientamento permanente”, in coerenza con le strategie di “Lisbona 2010” e di “Europa 2020”, indirizzano l’orientamento non più solo come “strumento per gestire la transizione tra scuola , formazione, lavoro, ma assume un valore permanente nella vita di ogni persona, garantendone lo sviluppo e il sostegno nei processi di scelta e di decisione , con l’obiettivo di promuovere l’occupazione attiva, la crescita economica e l’inclusione sociale.”  (Nota prot.n. 4232 del 19 febbraio 2014), (C.M. n. 43 del 15 aprile 2009)

Il Concorso ha visto una partecipazione numerosa (oltre 100 iscrizioni) da parte di scuole di tipologie diverse (licei, istituti tecnici, scuole professionali) e provenienti in modo omogeneo da tutto il territorio nazionale, isole comprese. Questo testimonia sia l’interesse verso gli argomenti trattati, ma anche la necessità di occasioni per attività educative che aiutino ad informare e “orientare” i giovani, quali quelle che il WWF può offrire.

Sono stati esaminati 55 lavori, tutti di livello molto alto sia nei contenuti che nella presentazione, al punto da rendere molto difficile la selezione da parte della Commissione giudicatrice.

Le quattro classi vincitrici, scelte dalla Commissione formata da  rappresentanti del MIUR e del WWF, sono state:

1.      Liceo Scientifico Statale “Gregorio Ricci Curbastro” Lugo (RA), classe 3° Dsa Dirigente Prof.ssa Giuseppina Di Massa, Docente referente prof. Igor Polgrossi con il lavoro "RIFIUTI Quali sono i veri scarti?” Riflessione sulle nuove frontiere delle energie rinnovabili dai rifiuti: elettricità da alluminio e aria, dagli scarichi fognari, dalle piante.

2.      Liceo Classico “Balbo” gruppo di studenti delle classi I B, II B, III B Casale Monferrato (AL) del Laboratorio “la Strategia del colibrì” , Dirigente prof. Riccardo Calvo, Docente referente prof. Fabrizio Meni con il progetto “GREENWAY NEL MONFERRATO” sulla riconversione di un tratto di ferrovia dismessa in una pista ciclabile sulla valorizzazione del territorio.

3.      IPSSEOA “Otranto”, Otranto (LE), classe 4° enogastronomico prodotti dolciari, Dirigente prof. Luigi Martano, Docente referente prof.Franco Milone con il progetto “Salento 100% Natura e arte in pasticceria”. Al progetto di ecopasticceria e di valorizzazione dei frutti minori del Salento si abbina l’uso delle stoviglie e della biancheria per cucina tradizionali della terra salentina.

4.      Liceo Scientifico statale “Filippo Brunelleschi” Afragola (NA) Classe 3° D, Dirigente prof. Aniello Milo, Docente referente prof.ssa Rosa Fortunato con il lavoro “Cooperativa Marcovaldo”. Una cooperativa che mette in atto, a partire dal progetto di gestione del parco giardino del Liceo (2 ha), visite guidate, corsi e la realizzazione di un orto e giardino biologici, un vivaio di piante aromatiche e uno di rose antiche. In più la proposta di visite alla città a km 0.

Tutti i lavori hanno avuto un grosso rigore scientifico, hanno trattato argomenti strettamente legati al territorio di appartenenza, ma riproponibili in altri contesti, e, in alcuni casi, hanno avuto una forte valenza sociale, come ad esempio il lavoro della scuola di Afragola che, inserita in un ambiente molto problematico, non solo dal punto di vista ambientale, quale quello denominato “la terra dei fuochi”, ha saputo creare uno spazio di legalità e di recupero delle buone pratiche.

Le classi, con i loro accompagnatori, sono state premiate con un soggiorno gratuito di 3 gg presso l’Oasi WWF del Lago di Penne il 10, 11 e12 aprile 2014.

La giornata dell’11, in cui si è svolta la premiazione, è stata anche l’occasione per una seria riflessione sulle diverse professioni “verdi”, grazie alla presenza di autorevoli rappresentanti del mondo della Green Economy  e della formazione che con i loro interventi hanno comunicato ai giovani le proprie esperienze, le opportunità che oggi si presentano sia nel mondo del lavoro che della formazione post-scolastica, dispensando informazioni e consigli.

La giornata ha avuto la valenza di Corso di formazione per i docenti, in cui sono intervenuti un gruppo di docenti e Dirigenti Scolastici interessati ai temi affrontati.

Le attività svolte durante il soggiorno nell'Oasi hanno permesso ai ragazzi, provenienti da diverse regioni d'Italia, di conoscersi tra loro ed apprezzare la natura incontaminatadell'Oasi, sperimentando anche il lavoro “green”.

I docenti hanno riferito l’entusiasmo e l’impegno serio che gli alunni hanno mostrato per realizzare i lavori presentati, il coinvolgimento di docenti di diverse discipline che hanno utilizzato il tema del Concorso per approfondire argomenti sia disciplinari che interdisciplinari nell’ambito dell’Educazione ambientale, come previsto dalle Linee guida per l’Educazione Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile del MIUR (Prot. n. 0006048 - 09/12/2009).

Le giornate si sono concluse con l'augurio da parte dei docenti che, anche nei prossimi anni, il WWF possa offrire ulteriori occasioni e spunti di lavoro per le scuole.


Scarica dal menu qui a destra i lavori delle scuole vincitrici >>

Scuole semi futuro LOGO MIUR 
	© WWF Italia
Scuole semi futuro LOGO MIUR
© WWF Italia
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. Liceo Scientifico Curbastro - Lugo 
	© Liceo Scientifico Curbastro - Lugo (Ra)
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. Liceo Scientifico Curbastro - Lugo
© Liceo Scientifico Curbastro - Lugo (Ra)
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. IPPSEOA Otranto 
	© IPSSEOA Otranto (Le)
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. IPPSEOA Otranto
© IPSSEOA Otranto (Le)
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. Liceo Scientifico Balbo - Casale Monferrato 
	©  Liceo Scientifico Balbo - Casale Monferrato (Al)
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. Liceo Scientifico Balbo - Casale Monferrato
© Liceo Scientifico Balbo - Casale Monferrato (Al)
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. Liceo Scientifico Brunelleschi - Afragola 
	© Liceo Scientifico Brunelleschi - Afragola (Na)
Scuole Semi di Futuro 2013-2014. Liceo Scientifico Brunelleschi - Afragola
© Liceo Scientifico Brunelleschi - Afragola (Na)