Il 2016 del comitato per il WWF di PISTOIA e PRATO | WWF Italy

Il 2016 del comitato per il WWF di PISTOIA e PRATO

Notizie pubblicate su 04 October 2017   |  
Uno sparviere ferito dai bracconieri preso in cura dalle Guardie WWF in Lombardia
© A.Delle Monache/WWF Italia
Non è facile lavorare, ovvero fare volontariato, con un budget prossimo allo zero e tutto ricavato da singole attività o eventi, che spesso vengono portate avanti da poche persone. Non è semplice, in questo tempo di crisi, in cui è difficilissimo ottenere convenzioni con le amministrazioni locali o donazioni da privati. Tocca sempre dare un’occhiata al bilancio, ridurre le spese (per esempio: da due anni pubblichiamo “Il Lupo Cattivo” soltanto in formato in pdf per la distribuzione on line, alla nostra news, sul nostro sito www.wwfpistoiaprato.it e sui social), organizzare eventi a costo zero, ecc. Ed infatti, nonostante tutti gli sforzi, il bilancio 2016 è stato chiuso con una piccola perdita.
 
Ciononostante, la nostra pervicacia, la difesa dei valori dell’ambiente e la nostra fede nel simbolo del “panda”, ci permettono di andare avanti, magari con intensità quantitativamente più bassa rispetto al passato, ma sempre con grande convinzione e tenacia.
 
Innanzitutto devo rimarcare, una volta di più, il grandissimo lavoro delle nostre guardie zoofile. Rimando all’articolo specifico i dettagli del lavoro svolto a Pistoia e a Prato nel 2016. Le guardie sono il fiore all’occhiello del nostro Comitato, volontari “con la divisa” che pressoché quotidianamente, spendono tempo, energie e spesso risorse per andare a fare controlli, denunciare situazioni illegali, notificare notizie di reato, anche con un certo margine di rischio personale. Siamo e saremo loro sempre grati per quello che fanno.
 
Nel 2016 siamo riusciti ad organizzare, a Pistoia, il “Corso di Autodifesa Ecologica del cittadino”, al quale ha partecipato una ventina di persona e che ci ha permesso di fare nuovi soci e ricavare un po’ di risorse finanziarie.
A febbraio, abbiamo organizzato un incontro dedicato al tema “Operazione anfibi 2016: è tempo di raccoglierli”, grazie all’intervento di alcuni specialisti dell’Oasi WWF degli Stagni di Focognano, a Campi Bisenzio.
 
Abbiamo prodotto ed inviato 15 comunicati stampa, molti dei quali sono stati pubblicati, sugli argomenti più disparati (richiesta Osservatorio sul vivaismo, richiesta sospensione Giostra dell’Orso a Pistoia, inceneritore di Montale, morìa di pesci nel Torrente Stella a Serravalle, difesa del Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio, ecc..
Abbiamo fatto le osservazioni all’ANPIL della Calvana, a Prato. Abbiamo continuamente aggiornato il nostro sito web e pubblicato informazioni sui social (profilo Facebook). E’ stata organizzata, a Margine Coperta, dal nostro gruppo di volontari della Valdinievole, una rassegna cinematografica (“L’equilibrio spezzato”) sui cambiamenti climatici.
E’ stato pubblicato, soltanto on-line (per i motivi che ho riportato sopra) un numero del nostro “Il Lupo Cattivo” (siamo l’unica Organizzazione Aggregata del WWF in Toscana, e forse tra le poche in Italia, a pubblicare regolarmente, da ormai quasi 30 anni, un nostro bollettino in forma di giornale).
iscritto al WWF 14 nuovi soci. Abbiamo partecipato ad eventi nazionali del WWF, come “L’Ora della Terra”, organizzata in concomitanza con l’assemblea annuale dei soci del 2016 presso la libreria “Lo Spazio” di Pistoia e poi, grazie alla collaborazione con la locale organizzazione del Commercio Equo e Solidale, abbiamo offerto un’apericena ai partecipanti alla bottega dell’Acqua Cheta, a Pistoia.
Abbiamo attivamente partecipato alla CAMPAGNA REFERENDARIA SULLE TRIVELLE costituendo il Comitato locale pistoiese (e pratese). Abbiamo partecipato a 3 dibattiti organizzati a Monsummano Terme, a Candeglia e a Pistoia. Abbiamo presenziato a 4 banchetti nel centro storico di Pistoia e di Prato (marzo – aprile 2016)
Infine, un gruppo di attivisti ha prestato volontariato presso l’Oasi WWF degli Stagni di Focognano, in occasione della FESTA DELLE OASI (maggio 2016)
Insomma, pochi mezzi, ma tanta passione e costanza che ci ha portato ad organizzare numerose attività.
Approfitto per ringraziare tutti i nostri consiglieri / attivisti ed i simpatizzanti che permettono al nostro Comitato di andare avanti. Senza il loro apporto, anche semplicemente “morale”, sarebbe tutto molto più difficile.
Il giornale del WWF Prato e Pistoia “Il Lupo Cattivo” in formato in pdf:
http://www.wwfpistoia.it/wp-content/uploads/Il-Lupo-Cattivo-luglio-2017.pdf
 
 
Uno sparviere ferito dai bracconieri preso in cura dalle Guardie WWF in Lombardia
© A.Delle Monache/WWF Italia Enlarge

Commenti

blog comments powered by Disqus