Ecoconsigli in cucina | WWF Italy

Ecoconsigli in cucina

Anche in cucina, ci sono tanti accorgimenti che possono ridurre i nostri sprechi e consumi.

Puliamo ecologicamente

Evitiamo i prodotti per la pulizia troppo aggressivi. Bicarbonato, limone e aceto sono ottimi antiodori, igienizzanti e anticalcare. Prima di lavare le pentole, inoltre, è utile sgrassarle con un foglio di giornale, riciclato ovviamente.
Riduciamo le dosi! Quando laviamo i piatti, proviamo man mano a diminuire la dose di detersivo e ci accorgeremo che fino ad un certa dose (quella giusta!) non cambierà il risultato.
Lavastoviglie sì ma piena! Se usi la lavastoviglie, avviala solo a pieno carico e a temperature intermedie. Se hai poche stoviglie, conviene invece il lavaggio a mano.

Cuciniamo a basso impatto 

Mettiamo il coperchio sulla pentola quando cuciniamo, si può risparmiare fino a un quarto dell'energia necessaria per la cottura. La pentola a pressione poi per le cotture lunghe è la soluzione da prediligere perché dimezza i tempi di cottura e quindi gli sprechi di energia.

Anche il microonde può essere la soluzione giusta in molti casi: tra i forni elettrici è quello che consuma meno energia e fa e fa risparmiare molto tempo.

Il forno è meglio a gas che elettrico perché utilizza una fonte di energia più economica ed ecologica. Se preferisci comunque quello elettrico, scegli un modello ventilato che dà migliori risultati con minori consumi. Durante la cottura, apri il meno possibile il forno per non disperdere il calore: puoi arrivare a risparmiare fino al 30% di energia.

Ogni pentola ha il fornello giusto: è importante scegliere pentole e fornelli proporzionati. Infatti la fonte di calore deve rimanere ben sotto la pentola e non disperdersi inutilmente intorno, rischiando anche di bruciare i manici!
 

Riduciamo i rifiuti

Innanzi tutto facciamo attenzione, durante la spesa, a scegliere prodotti con imballaggio ridotto, sapendo quanto questi pesino sul volume totale dei rifiuti e sugli impatti ambientali.
Dividiamo i rifiuti in base alla tipologia di smaltimento previsto dalla propria legge regionale. In cucina, non possono mancare i raccoglitori per la raccolta di carta, plastica e metallo, e umido. Se hai un orto o un giardino potrai anche usare la frazione organica per produrre compost per uso domestico (vai agli ecoconsigli sui rifiuti).


Coltiviamo un orto

Hai mai pensato di coltivare un piccolo orto in giardino o in balcone? Fanne il tuo piccolo gioiello di biodiversità, una soddisfazione personale, un aiuto in tavola e un antidoto all’analfabetismo ecologico: zucchine, pomodori, erbe aromatiche. Aiuta a riscoprire il ciclo di delle piante, la loro stagionalità e diventa un gioco educativo anche per i bambini.
 

Lo sai che...?

Puoi cucinare a impatto (quasi) zero riutilizzando le bucce di patate, i baccelli di piselli, le foglie del carciofo, i gambi di finocchi e broccoli.
 

Usa la lavastoviglie solo a pieno carico!

 
	© Flickr.com