Ecoconsigli su Salute | WWF Italy

Ecoconsigli su Salute

Aumentano le ricerche che dimostrano gli effetti benefici di un'attività fisica moderata, come una camminata a passo veloce, purché regolare. Per tenere in forma il cervello, più che le parole crociate bastano 40 minuti a passo veloce al giorno.
  • Prova a prevedere 20 minuti di camminata nel tuo tragitto quotidiano: 20 per andare e 20 per tornare. Anche la pausa pranzo potrebbe essere l'occasione per una passeggiata
     
  • L’alimentazione è fondamentale per una vita sana (vedi ecoconsigli sull’alimentazione)
     
  • Stare a contatto con la natura fa molto bene: alcune ricerche dimostrano che in ospedale gli infartuati le cui stanze davano sul giardino guarivano prima degli altri.
     
  • Andiamo in bicicletta: secondo l'Associazione Medici britannici in bici si mantiene e migliora il trofismo osseo, si favorisce l’eliminazione delle tossine, si aiuta la digestione, si attivano i riflessi nervosi, si combattono ansia, tensione e depressione e si abbassano i livelli ematici dei valori legati a sedentarietà e alimentazione errata.
     
  • Facciamo attività fisica: fare sport fa molto bene ma perché spendere per recarsi in palestra (con l’automobile) e poi usare soltanto l’ascensore e l’automobile per spostarsi? Farebbe bene alla salute prima di tutto fare le scale e muoversi in bicicletta o a piedi ogni volta che è possibile! Per di più tieni presente che è stato dimostrato che l’attività fisica praticata all’aria aperta è decisamente più salutare di quella praticata al chiuso e contribuisce a ridurre magigormente ansia tensione, depressine e rabbia.
     
  • Usiamo poche medicine! Sembra un paradosso ma è proprio così: gli italiani consumano troppe medicine secondo i dati della OMS: ciò non fa bene al corpo e all’ambiente visto che la produzione di medicali e il loro smaltimento sono processi spesso inquinanti.
     
  • Non esageriamo nel coprirci o nella temperatura degli ambienti dove viviamo: il freddo aiuta a bruciare i grassi. Se teniamo la temperatura di casa a 18 gradi avremo una linea e una salute migliori, sprecheremo meno energia, inquineremo meno atmosfera (vedi anche l'articolo suRepubblica.it)
Camminare per stare bene

Approfondimento

Uno studio del Max Planck Institute di Friburgo, ha anche dimostrato che l'attività fisica protegge la memoria perché migliora l'efficienza vascolare, favorendo l'elasticità e l'apertura delle arterie e quindi la buona circolazione del sangue.

I ricercatori tedeschi hanno anche sottolineato che esiste un effetto protettivo neurochimico, dato che l'esercizio libera dei neurotrasmettitori cerebrali che agiscono su attenzione e tono dell'umore, migliorando il funzionamento dei circuiti nervosi cerebrali. I pigri insomma non hanno più scuse: meno cruciverba e più movimento (per approfondire Repubblica.it).

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità la riduzione della sedentarietà con una camminata quotidiana di 30 minuti può prevenire varie patologie, tra cui il cancro al colon e al seno, il diabete, i disturbi cardiovascolari (Corriere.it).

Lo sai che?

I bambini italiani sono spesso in sovrappeso
Lo dicono sia il Ministero della Salute che l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Più che mangiare forse troppo e in continuazione si muovono troppo poco. Per un bambino è infatti innaturale restare ore immobile davanti ad un televisore o ad un computer dentro ad una stanza e all'aria viziata (senza contare le ore immobili sul banco!). E quella mezz'ora di sport un paio di volte a settimana è niente rispetto alle 168 ore di cui è composta la settimana. I bambini ed i ragazzi devono potersi muovere ogni giorno: correndo, saltando, cadendo, sudando, infortunandosi talvolta e sporcandosi.