Vota per il Mare | WWF Italy



Vota per il mare

Abbiamo salvato il tonno rosso nel Mediterraneo. 
Ora vogliamo liberare il mare dalla plastica.

Unisciti a noi >>

Vota per il Mare

Nel Mediterraneo ci sono più di 17.000 specie viventi: noi vogliamo salvarle tutte.

Vogliamo un Mediterraneo libero dalla plastica, la lotta alla pesca illegale e un’adeguata gestione delle Aree Marine Protette.

Il valore del Mare Nostrum

Il Mediterraneo è un mare di straordinaria bellezza e racchiude in sé un'enorme complessità di flora e fauna. Le ultime stime effettuate sulla biodiversità marina del Mediterraneo indicano la presenza di circa 17.000 specie, che rappresenta a seconda dei casi, dal 4 al 25% della diversità di specie marine globali, una ricchezza di specie per area circa 10 volte superiore alla media mondiale. Una ricchezza che rappresenta anche una risorsa fondamentale per la sopravvivenza delle comunità che si affacciano sulle sue coste: un valore enorme fatto di pesca, acquacoltura, turismo, istruzione, commercio, ma anche di fondamentali processi ecologici come il sequestro del carbonio dall'atmosfera. Eppure questo straordinario fondo di ricchezza comune oggi è costantemente eroso e minacciato dalle azioni umane: pesca eccesiva ed illegale, inquinamento (plastiche, micorplastiche, contaminanti chimici), traffico marittimo in continuo aumento, invasione di specie aliene e acidificazione delle acque, tutti fenomeni che incidono sulla biodiversità e sul delicato equilibrio su cui si regge l’ecosistema del Mare Nostrum. Investire nello sviluppo sostenibile, combattere i cambiamenti climatici e lavorare per la conservazione degli habitat e il recupero degli stock ittici è l'unica strada per difendere il nostro capitale blu.

Per un Mediterraneo libero dalla plastica

Al nuovo governo chiediamo la piena attuazione alla Strategia Marina Italiana per raggiungngere  l’obiettivo del buono stato ambientale delle acque marine (GES) al massimo entro il 2020.  

Chiediamo la piena e totale attuazione della strategia europea sulla riduzione della plastica, per tutelare l'ambiente e il mare, ma anche l'implementazione della Direttiva Europea sulla Pianificazione Spaziale Marittima, per garantire una gestione delle attività umane nell’ottica di un’economia blu sostenibile e che ci sia finalmente una lotta senza quartiere contro la pesca illegale, non dichiarata e non regolamenta.  

Chiediamo una migliore ed effettiva tutela delle specie di cetacei  presenti nelle acque del Santuario Pelagos e nel Mediterraneo Nord-Occidentale, migliorando la cooperazione con la Francia ed il Principato di Monaco ed includendo la Spagna, affinché il Santuario Pelagos diventi concretamente un punto di partenza importante per una cooperazione allargata e trans-nazionale. 

Chiediamo infine che sia  rafforzato l’intervento istituzionale per la migliore tutela del nostro mare garantendo nel Bilancio del Ministero dell’Ambiente fondi adeguati destinati alla gestione ordinaria e agli interventi delle Aree Marine Protette.

Mediterraneo da proteggere

Cosa abbiamo fatto

Con la storica campagna “Il Mare deve vivere” del 1978 a bordo dell’Amerigo Vespucci, ci siamo schierati in prima linea per proteggere, difendere e preservare il Mediterraneo. 

Siamo sul campo con progetti e campagne di sensibilizzazione verso consumatori e pescatori, per garantire una pesca sostenibile e assicurare un futuro alle risorse ittiche promuovendo un consumo responsabile del pescato e la sostenibilità di tutta la filiera e nelle Aree Marine Protette di Torre Guaceto e Miramare difendiamo da inquinamento e cemento habitat preziosissimo.

Grazie ad attività di lobby sia a livello nazionale che internazionale, abbiamo contribuito a salvare il tonno rosso dalla pesca eccessiva ed abbiamo ottenuto l’emanazione di due decreti ministeriali, italiano e croato, per la protezione della Fossa di Pomo in Adriatico, e per avere maggiori controlli sulle importazioni del pescato. 

Con i nostri Centri di Recupero di Lampedusa, Policoro, Molfetta e Torre Guaceto curiamo annualmente centinaia di tartarughe ferite salvandole da una morte certa e con i campi di volontariato individuiamo e proteggiamo i nidi della Caretta caretta sulle spiagge italiane. 

Per  una migliore tutela dei cetacei presenti nell’area del santuario Pelagos, abbiamo ottenuto l’installazione sulle navi della Compagnia italiana Corsica Sardinia Ferries del sistema  REPCET, un software per la navigazione commerciale che ha lo scopo di ridurre i rischi di collisione tra grandi cetacei e navi. A fine 2017 abbiamo avviato il primo progetto della MMI interamente focalizzato sulla conservazione degli squali  nel sud dell’Adriatico. Dallo scorso anno abbiamo lanciato la campagna “Generazione Mare” insieme a ricercatori, pescatori, volontari, aziende, sportivi, gestori di aree protette ed importanti media partner, per coinvolgere un pubblico sempre più vasto nelle nostre azioni a difesa del “Capitale Blu”.  

  

UNISCITI A NOI

NON POSSIAMO DIFENDERE LA NATURA SENZA DI TE!

Lottiamo ogni giorno per salvare il futuro del nostro Paese e del nostro Pianeta ma non possiamo farcela senza di te.

Questo è il momento per fare la cosa giusta: DIVENTA SOCIO WWF e costruisci con noi un mondo migliore.

DIVENTA SOCIO

UNISCITI A NOI

DONAZIONE REGOLARE

DIFENDI LA NATURA D'ITALIA

Donazione singola

SOSTIENI LE NOSTRE ATTIVITÀ

#GenerAzioneMare: insieme per difendere il Mediterraneo