La conservazione delle foreste | WWF Italy

La conservazione delle foreste

 rel=
Riserva Naturale Pechoro-Ilychskiy, Russia.
© Per Angelstam / WWF

In Italia, nel periodo 2005-2015 la superficie interessata da formazioni forestali, secondo la FAO, è pari a 9,2 milioni di ettari, con una crescita annua dello 0,6%.

Nell’Accordo di Parigi approvato dalla COP 21 della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico (UNFCCC) sono state richieste massicce riduzioni a breve termine delle emissioni di gas climalteranti per mantenere l'aumento della temperatura media mondiale ben al di sotto di 2°C rispetto ai livelli preindustriali e di fare il possibile per limitare l'aumento a 1,5°C, supportate anche dall'applicazione di tecniche di “emissione negativa” che estraggano dall'atmosfera l'anidride carbonica già emessa. In quest'ottica le foreste e il processo di fotosintesi clorofilliana svolgono un ruolo importantissimo.

Nel nostro Paese, dalle stime dell’Inventario Nazionale delle Foreste e del sequestro del carbonio 2005, risulterebbe che la quantità di carbonio organico presente nella parte vegetale presente fuori del terreno dei boschi italiani (alberi vivi, rinnovazione e arbusti)ammonta a 472,7 milioni di tonnellate, mentre quella rimossa annualmente dall'atmosfera ammonterebbe a circa 12,6 milioni di tonnellate. 

Le foreste svolgono un ruolo importantissimo, ed è nostro dovere tutelarle, restaurare gli ecosistemi degradati dallo sfruttamento e riforestare. 

Come tutelare le foreste in Italia

Parc Nazionale Gran Paradiso. 
© Michèle Dépraz / WWF
In Italia è necessario realizzare migliori pratiche di gestione per rendere le foreste più resistenti e resilienti ai disturbi che possono rilasciare improvvisamente una grande quantità di carbonio nell'atmosfera, come gli incendi boschivi.

Le azioni di gestione forestale devono essere armonizzate all'interno dei paesaggi forestali e si deve favorire l'uso di legname estratto in modo sostenibile per la costruzione di strutture e prodotti di lunga durata, evitando di bruciarlo, se non alla fine del ciclo di vita dei prodotti.

Le foreste del nostro paese costituiscono un importante elemento anche per le attività di adattamento ai cambiamenti climatici, come indicato nel Piano nazionale di adattamento al cambiamento climatico prodotto dal Ministero dell’Ambiente e, in questo senso, il ruolo della riforestazione urbana assume un significato rilevante.