Amori bestiali | WWF Italy

L'AMORE NEL MONDO ANIMALE

Gli impatti del disturbo antropico sulla riproduzione delle specie

 

Al giorno d'oggi le specie animali trovano sempre più difficoltà sia nei rituali di corteggiamento che in quelli di accoppiamento. L’uomo, le sue azioni e le sue abitudini sono spesso la fonte principale di disturbo per questi rituali.

Tra le cause troviamo al primo posto il cambiamento climatico, ma anche la deforestazione, l’inquinamento acustico, luminoso e da plastica e il bracconaggio. Questo comporta una ulteriore riduzione nel numero degli esemplari di specie già fortemente a rischio di estinzione. L’impatto delle azioni compiute dalla specie umana ha effetti devastanti sul quelle animali ed un cambio di rotto immediato è necessario per fermare questa situazione.
 

Sempre più difficile l'amore tra animali, spesso per colpa dell'uomo

In occasione della festa di San Valentino abbiamo deciso di raccontare l’amore da una prospettiva diversa, quella degli animali, che purtroppo trovano sempre più difficoltà sia nei rituali di corteggiamento che in quelli di accoppiamento. Difficoltà che spesso sono determinate proprio dall’uomo, dalle sue azioni e dalle sue abitudini.
Tra queste cause di disturbo all’amore animale il cambiamento climatico al primo posto, ma anche la deforestazione, l’inquinamento acustico, luminoso e da plastica, il bracconaggio giocano ruoli determinanti. L’impatto delle azioni compiute dalla specie umana ha effetti devastanti sul quelle animali. Dagli oranghi alle lucciole, dagli elefanti ai salmoni, dalle tartarughe alle megattere, queste specie sono minacciate e ora più che mai è hanno bisogno di un nostro cambio di rotta per proteggerle.

Leggi la news >>

I corteggiamenti più straordinari nel mondo animale

Aspettando la festa degli innamorati, ne approfittiamo per raccontarti le tecniche di corteggiamento e accoppiamento più particolari del mondo animale.
C’è chi deve dimostrare di essere il più forte per conquistare un partner, chi si esibisce con danze di corteggiamento o costruisce un vero “nido d’amore” per fare colpo, chi si scambia “regali” o chi addirittura cambia colore per segnalare la sua disponibilità all’accoppiamento.
Nel mondo degli animali possiamo osservare straordinarie tecniche di conquista e corteggiamento, a volte veri e propri rituali, dove è quasi sempre il maschio a cercare in ogni modo di attirare l’attenzione della femmina.

 

Leggi la news >>

Amori bestiali nelle Oasi WWF

In natura corteggiamento fra gli animali è uno spettacolo in più. Ecco alcune testimonianze dalle nostre Oasi in giro per l'Italia.
Il rituale di corteggiamento dello svasso maggiore, uno degli uccelli più eleganti della nostra avifauna, è tra i più spettacolari del mondo animale e consiste in una serie di posizioni sull’acqua che raggiungono il culmine nella cosiddetta “danza del pinguino”.
Mentre il maschio del falco pescatore, per dimostrare la sua grande abilità, oltre a fornire continuo materiale per costruire e arredare il nido, offre del pesce fresco alla sua amata, finché lei non cede al corteggiamento e gli si offre.
Le Testudo hermanni hermanni a Macchiagrande si accoppiano principalmente in primavera e fine estate e durante il corteggiamento e l'accoppiamento il maschio emette dei suoni caratteristici che si sentono anche a metri di distanza.

Leggi la news >>

Lavoriamo ogni giorno per costruire un futuro in cui l'uomo possa vivere in armonia con la natura. 

Il World Wide Fund for Nature (WWF) è la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura. Nato nel 1961, è presente nel mondo con 24 organizzazioni nazionali, 5 organizzazioni affiliate e 222 uffici di programma in 96 paesi. 5 milioni di persone in tutto il mondo con il loro aiuto permettono al WWF di sostenere la sua sfida: 1.300 progetti concreti ogni anno per la tutela della biodiversità. In 60 anni di lavoro abbiamo salvato migliaia di esseri viventi, protetto intere aree marine, abbiamo difeso il pianeta e noi stessi. Questo è esattamente il momento in cui dobbiamo agire insieme, unendo gli investimenti, gli sforzi, gli intenti e contrastare concretamente e velocemente il trend anti-evolutivo che stiamo vivendo. Un vento di barbarie sta attraversando il Pianeta. Un’umanità impazzita si scaglia contro i propri simili causando stragi ed esodi biblici. La natura non sfugge a queste mortali aggressioni. Intere regioni, un tempo ricche di biodiversità, vengono rase al suolo, specie animali uniche sono massacrate. Le risorse marine sono saccheggiate e le ricerche petrolifere uccidono i grandi cetacei e ne compromettono gli habitat. Questo ritorno di ferocia belluina in nome del profitto non risparmia neppure il nostro Paese. 

(Fulco Pratesi, 2014)