Oasi del Lago di Campolattaro

L’Oasi WWF del Lago di Campolattaro si trova all’interno di una Zona Speciale di Conservazione (ZSC – IT8020001) nei Comuni di Campolattaro e Morcone (BN). E’ inoltre una Zona di Protezione Speciale (ZPS IT8020015). L’aera si estende per circa 1.000 ettari e si trova in corrispondenza della valle alluvionale del fiume Tammaro.

Ambiente, flora e fauna

Si tratta di un importante zona umida fondamentale costituita da una piana alluvionale sulla quale è stato creato un invaso artificiale sbarrando il fiume Tammaro. E’ presente un bosco igrofilo costituito prevalentemente da salici, pioppi e ontani; le aree palustri sono colonizzate dalla cannuccia di palude e dalla tifa. Le aree circostanti sono costituite da boschi misti di cerri e roverelle con presenza di vari aceri, ornielli, sorbi e carpini, da ambienti prativi di media collina, da oliveti e campi coltivati in modo estensivo con siepi naturali formate da biancospino, prugnolo, berretta del prete, ligustro e olmo.
Nei prati, tra distese di ginestre, spiccano le fioriture di narcisi, viole, pratoline e di diverse specie di orchidee, tra cui Ophrys apifera, Ophrys fuciflora e Serapias vomeracea.
L’avifauna è ricchissima: sono state censite finora oltre 170 specie. Nidificano ad esempio svasso maggiore, nitticora, garzetta, tuffetto, gruccione, averla cenerina; aironi cenerini sono presenti tutto l’anno, svernano centinaia di cormorani e colombacci. Nei periodi di migrazione si osservano falco di palude, falco cuculo, albanella minore, mignattaio, cicogna bianca.
Non mancano le anatre (alzavole, germani, moriglioni) e le specie classiche delle campagne come gheppi, poiane, rapaci notturni, upupe, rigogoli, cince, rondini, fringuelli e silvidi. Ricca anche la fauna di mammferi, rettili e anfibi.
All’interno dell’Oasi si svolgono attività di educazione ambientale e attività di monitoraggio dell’avifauna.

Visite e contatti

Visita

L’Oasi è aperta tutto l’anno: le visite vanno prenotate anticipatamente; per le scuole e i gruppi organizzati, tutti i giorni su prenotazione. Le attività dell’Oasi sono affidate all’associazione Naturalmenteoasi.

Come raggiungere l’Oasi

In auto:  S.S. 88 Benevento – Campobasso, uscita Campolattaro;
In treno: linea ferroviaria Napoli – Campobasso, stazione di Campolattaro;
In autobus: Autolinee Benevento – Castelpagano, Benevento – S. Croce del Sannio; Campobasso – Napoli.

  • LE ALTRE STRUTTURE
    LE ALTRE STRUTTURE

    Scopri le altre strutture in questa regione

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.