Café Scientifique! | WWF Italy

Café Scientifique!

Notizie pubblicate su 05 February 2014   |  
WWF Emilia Romagna
© WWF Emilia Romagna
Il WWF Bologna lancia la nuova edizione di Café Scientifique!, rassegna di aperitivi scientifici in cui ricercatori nelle più diverse discipline delle scienze naturali presenteranno al pubblico un aspetto peculiare delle loro ricerche in un contesto del tutto informale. Gli incontri si svolgeranno per cinque giovedì in orario aperitivo (18.30) e la location di quest’anno sarà il Caffè La Gazzetta (Via Zamboni, 26), a fianco del Teatro Comunale, nel cuore della cittadella universitaria di Bologna.

Si inizia il 30 gennaio con Lisa Signorile (National Geographic Italia), che racconterà le bizzarre storie di animali che hanno portato, ad esempio, i coccodrilli ad abitare la Puglia. Giovedì 13 febbraio sarà la volta di Mauro Mandrioli (Università di Modena) e Mariagrazia Portera (Università di Firenze), che in un inconsueto dialogo tra scienza e filosofia presenteranno l’evoluzione della bellezza. Il 27 febbraio Marco Galaverni (ISPRA) racconterà invece i segreti della scelta di coppia in lupi ed altri animali (uomo compreso), mentre giovedì 13 marzo Serena Ceola (Università di Bologna) parlerà della salute degli ecosistemi fluviali. Il 27 marzo con Stefano Mazzotti (Museo di Storia Naturale di Ferrara) in un viaggio all’esplorazione della biodiversità alla ricerca di nuove specie. Si conclude il 10 aprile per parlare delle ultime sorprese riservate dall'uomo di Neanderthal con Serena Tucci (Università di Ferrara).

A moderare (o meglio, ad animare) gli interventi, Sara Branchini (Centro Antartide). Ogni incontro si concluderà con la presentazione multimediale di un progetto di conservazione targato WWF. Inoltre, grazie all’apposita Café Scientifique! Card, i partecipanti potranno entrare gratuitamente alla serata musicale organizzata il sabato successivo presso il famoso locale La Scuderia (ore 22, Piazza Verdi 2). E con l’arrivo della primavera, giovedì 10 aprile Café Scientifique! si trasforma in un aperitivo all’aperto. Ai bordi dello stagno delle Orchidee dei Giardini Margherita (già stagno didattico), Fausto Bonafede (WWF) ci parlerà dei cambiamenti climatici scritti nelle piante d’alta quota.

L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, è organizzata dal WWF Bologna insieme ad un gruppo di dottorandi delle Università di Bologna e Roma 3, con il patrocinio del Quartiere San Vitale. Il costo dell’aperitivo, che include la Café Scientifique! Card, sarà di €5, di cui €1 verrà devoluto ai progetti del WWF Bologna nell’Oasi del Molino Grande.

Visto il numero limitato di posti, è gradita la prenotazione (bolognametropolitana@wwf.it; 3355381978). Link alla pagina FB



PROGRAMMA


Giovedì 30 gennaio - Lisa Signorile
Il viaggio e la necessità. Migrazioni di animali su continenti alla deriva

Storie di animali che non ci sono più, animali strani, imprevedibili, inattesi. Storie dei loro viaggi attraverso continenti che si spostano. Una danza in cui geografia, cambiamenti e spostamenti interagiscono guidati dal caso e dalla necessità di nuovi orizzonti: che ci facevano i coccodrilli in Puglia? Perché mai i topi dell’isola di Gough sono carnivori? Ma soprattutto come sono arrivate fino a noi le innumerevoli specie che popolano il nostro pianeta?

Lisa Signorile è nata a Bari, dove ha studiato Biologia e dove ha subito scoperto i piaceri del lavoro sottopagato, di cui può vantare un’ ampia collezione in vari ambiti di ricerca e non. Dopo aver scoperto che insegnare scienze a scuola paga le bollette ma non appaga lo spirito, e si e’ trasferita nel Regno Unito dove ha preso un Master in Forestry Protection and Conservation e un Ph.D. in genetica delle popolazioni. Dal 2007 scrive un blog di grande successo, l’Orologiaio Miope, sugli animali più brutti, strani o semplicemente meno conosciuti, da cui e’ tratto l’omonimo libro edito da Codice. Dal 2012 scrive per National Geographic Italia, sulla cui piattaforma ora viene ospitato il blog. Del 2013 è invece Il Viaggio e la Necessita’, edito da Scienza Express, un libro sui viaggi intrapresi dagli animali nel corso delle epoche storiche.

WWF Corner - One Planet Food: come il nostro carrello della spesa può salvare il pianeta



Giovedì 13 febbraio - Mauro Mandrioli & Mariagrazia Portera

L’evoluzione della bellezza
Sin dall’antichità la forma dei viventi ha catturato l’attenzione dell’uomo che in più occasioni ha contemplato le meraviglie della natura. Ma come nascono le "belle forme" da un punto di vista biologico e come e perché tali forme vengono da noi percepite belle?

Mariagrazia Portera si è perfezionata in Filosofia presso la Scuola Internazionale di Alti Studi a Modena. Collabora al Seminario Permanente di Estetica dell'Università di Firenze ed è membro della redazione di «Aisthesis. Pratiche, linguaggi e saperi dell'estetico», rivista di estetica dell'Università di Firenze
Mauro Mandrioli è professore associato in genetica presso l'Università di Modena e Reggio Emilia. I suoi principali interessi di ricerca riguardano l'evoluzione del genoma di insetti e le interazioni che intercorrono tra simbionti batterici ed insetti di interesse medico ed agrario. Ha pubblicato oltre 100 articoli su riviste e libri nazionali ed internazionali

WWF Corner - RiutilizziAmo l’Italia: come dare nuova vita alle nostre città


Giovedì 27 febbraio - Marco Galaverni
Cosa rende un lupo sexy? Viaggio nella biochimica dell’attrazione
Può un odore rendere il partner più attraente? Come si formano le coppie negli animali, e in particolare nei lupi? Siamo sicuri che i meccanismi che guidano le nostre scelta non siano gli stessi? Attraverso recenti studi di genetica umana ed animale, esploreremo i risvolti nascosti della scelta del partner

Marco Galaverni, PhD in Biodiversità ed Evoluzione, è assegnista di ricerca all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. In collaborazione con università italiane e straniere, si occupa di genetica e conservazione del lupo ed è attuale presidente del WWF Emilia Romagna

WWF Corner - Emergenza specie: tra commercio illegale, bracconaggio e cambiamenti climatici

Giovedì 13 marzo - Serena Ceola
Quanto beve il fiume? Bisogni e rischi nascosti degli ecosistemi fluviali
Quali sono le condizioni ottimali per la salute degli ecosistemi fluviali? Può il concetto di deflusso minimo vitale garantire la salute dei nostri fiumi? I più recenti esperimenti, tra rischi di piena e necessità ecologiche.

Serena Ceola, laureata in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio presso l'Università di Padova, ha svolto il dottorato in Ingegneria Ambientale in Svizzera all'Ecole Polytechnique Fèdèrale de Lausanne, studiando le interazioni tra l'idrologia e l'ecosistema fluviale. Attualmente lavora all'Università di Bologna come assegnista di ricerca. Attualmente si occupa di gestione del rischio idraulico in seguito ad eventi di piena.

WWF Corner - Orti urbani


Giovedì 27 marzo - Stefano Mazzotti
Esploratori di biodiversità. Storia e attualità nella ricerca di nuove specie
La scoperta di nuove specie potrebbe apparire come un evento di carattere storico, quando i velieri solcavano gli oceani alla scoperta del pianeta e giovani scienziati esploravano nuovi continenti per raccogliere piante e animali ancora sconosciuti. Da quei viaggi avventurosi gli esploratori tornavano con ricchissime raccolte naturalistiche, veri tesori di biodiversità che arricchivano i musei di storia naturale. Specie mai viste prima nuove per la scienza che stimolavano domande e costruivano i fondamenti teorici delle nuove scienze della vita. Ma questa storia di esplorazioni scientifiche è tutt'altro che esaurita. . Le recenti spedizioni nei diversi continenti hanno portato alla luce numerosissime nuove specie di piante, insetti e altri invertebrati, mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci. Non sappiamo ancora dare una risposta alla domanda che ci siamo posti su quante specie di viventi popolano il nostro pianeta. Forse non lo sapremo mai se continuerà il processo di estinzione di massa scatenato dall'uomo moderno.

Stefano Mazzotti è curatore del Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara. Ricercatore e divulgatore, con oltre 200 pubblicazioni in riviste nazionali ed internazionali, si occupa in particolare dell’ecologia di anfibi, rettili e piccoli mammiferi.
WWF Corner - Earth Hour/L'Ora della Terra


Giovedì 10 aprile - Serena Tucci
Neanderthal Gossip. Storie di nuovi genomi e di amori proibiti.
Nuovi dati genomici, ottenuti da fossili di Neanderthal, ci svelano importanti aspetti della nostra storia evolutiva...e i retroscena di un amore proibito di migliaia di anni fa.

Serena Tucci si è laureata in Biodiversità ed Evoluzione presso l’Università di Bologna, con una tesi in Antropologia Molecolare. Dopo varie esperienze all’estero, Serena è tornata in Italia per iniziare il suo Dottorato di Ricerca in Biologia Evoluzionistica ed Ambientale con il Prof. Guido Barbujani, presso l’Università di Ferrara. Per il suo progetto di Dottorato - che si svolge in collaborazione con il prof. Ed Green dell'Universita' della California a Santa Cruz, autore del genoma di Neandertal - Serena si propone di analizzare la variabilità genetica di popolazioni umane attuali con l’obiettivo di identificare regioni che potrebbero derivare da ibridazione con forme arcaiche, come i Neandertal o i Denisova, una nuova specie umana arcaica scoperta di recente. L’identificazione di queste regioni che potrebbero derivare da antichi eventi di ibridazione con forme umane arcaiche, consentirà di far luce su quali siano state le interazioni tra gli antenati dell’uomo moderno e forme di ominidi estinte.

WWF Corner - Animali più umani. Perchè condividere il nostro pianeta.


Giovedì 24 aprile Special Edition - Café ai Giardini Margherita! - Fausto Bonafede & Michele Vignodelli
I clima scritto nei fiori. La risposta della flora in alta quota ai cambiamenti climatici

Di quanto cambierà il clima nei prossimi decenni? Se rispondere è difficile, una traccia indelebile dei cambiamenti climatici è già scritta nei fiori delle nostre montagne: come sono mutati i periodi di fioritura negli ultimi anni? Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro? Riusciranno le specie animali e vegetali ad adattarsi al nuovo clima?
Edizione speciale! L’incontro del Café si terrà ai bordi dello Stagno delle Orchidee dei Giardini Margherita (già stagno didattico del WWF).

Fausto Bonafede, biologo naturalista, è professore di scienze naturali presso il liceo scientifico Mattei. Esperto botanico, da vari anni collabora con l'Università di Bologna in progetti di ricerca sull'ecologia di specie vegetali protette, rare e minacciate. Consulente ambientale del WWF, ha contribuito all'istituzione e gestione di aree protette e “giardini delle farfalle”. E' autore di numerose ricerche pubblicate su riviste nazionali e internazionali. In collaborazione con Michele Vignodelli, naturalista, botanico e scrittore. Cura le Oasi WWF in provincia di Bologna

WWF Corner - Il sistema Oasi, scrigno di biodiversità
WWF Emilia Romagna
© WWF Emilia Romagna Enlarge

Commenti

blog comments powered by Disqus