Il nostro anno insieme | WWF Italy

Con te siamo più forti

© James Morgan / WWF-International

Un altro anno ricco di risultati: grazie!

Con te al nostro fianco siamo riusciti a lavorare in tutto il mondo per salvare specie in pericolo, proteggere habitat fragilissimi e lavorare al fianco delle comunità per proteggere la natura!  

Guarda il video e scopri cosa abbiamo fatto grazie al tuo straordinario sostegno!

 

© Sanskar Khedekar Regional

Ottime notizie per le Tigri!

Da cinquant'anni lavoriamo per la difesa delle tigri con programmi di conservazione, che includono sia misure di emergenza sia programmi a lungo termine, per assicurare loro un futuro. 

Nel 2010 abbiamo lanciato il programma "Tiger Alive: Tx2", con l'obiettivo di raddoppiare il numero di tigri libere presenti in natura entro il 2022. 
Quest'anno finalmente, sono arrivate buone notizie: in Nepal le tigri sono ora 235, con un tasso di crescita della popolazione del 20%. 

Un grande successo che non avremmo mai raggiunto senza il vostro sostegno. Grazie a tutti i Tiger Protector

 

Un gorillino in più a Dzanga Sangha! 

Il 15 novembre nella riserva di Dzanga Sangha è nato Ngumu, un cucciolo di gorilla di pianura occidentale! 

Da anni siamo impegnati nella riserva con il progetto di abituazione dei gorilla di pianura occidentalie, e questa nascita è stato un piccolo tassello per scongiurare il pericolo di estinzione per questa specie, minacciata dal bracconaggio e dalla deforestazione. 

Leggi la News >>
 

© naturepl.com /Eric Baccega / WWF
© WWF Italia

Tour Spiagge Plastic Free

Per combattere il nuovo killer dei mari che minaccia la biodiversità e invade coste e mare aperto, siamo scesi in campo con il Tuor Spiagge Plastic Free.

A partire dal 3 giugno fino alla fine dell'estate, in decine di tratti di costa da nord a sud del litorale italiano 1.000 volontari hanno partecipato al nostro tour. 

Un successo senza precedenti: oltre 20km di spiaggia ripulite! 

Rivivi con noi il nostro Tour Spiagge Plastic Free >>

 

Casa degli "Sniffer Dogs"  

Alma e Loba sono i due meravigliosi cani che ogni giorno nei boschi dell'Appennino portano avanti la battaglia contro i bocconi avvelenati, che mettono in pericolo i lupi che abitano questi territori.

Quest'anno abbiamo inaugurato la "casa degli sniffer dogs", una vera e propria casa dove Alma e Loba verranno ospitate durante le operazioni di pattugliamento in zona.

Un meravoglioso regalo, meritatissimo per Alma e Loba, ma che non sarebbe stato possibile senza il sostegno di tutti voi che nel 2017 ci avete aiutato con l'sms solidale SoS Lupo! 

© wwf italia
© G.Marcoaldi

Earth Hour: record di partecipazione!

Earth Hour è l'iniziativa mondiale per sensibilizzare società, aziende e istituzioni riguardo il tema del cambiamento climatico. 

Anche quest'anno Earth hour è stato un grande successo: ben 188 tra paesi e territori i cui individui, aziende e organizzazioni si sono mobilitati per chiedere impegni concreti sulla perdita della natura. Quasi 17.900 tra monumenti e simboli hanno spento le proprie luci.

Riguardo l'iniziativa la nostra presidente Donatella Bianchi ha dichiarato "ancora una volta, le persone hanno parlato attraverso Earth Hour. Il record di partecipazioni di questa 11a edizione rappresenta un potente messaggio inviato da quanti nel mondo vogliono restare 'connessi' alla Terra". 

Scopri di più >>
 

Educhiamo alla cultura della sostenibilità 

Educare le nuove giovani generazioni alla cultura della sostenibilità è uno dei nostri grandi obiettivi. Crediamo che solo in questo modo sarà possibile favorire un reale cambiamento nei comportamenti, nelle scelte e negli stili di vita, capace di creare un futuro migliroe, più ricco, sano ed equo per tutti. 

Quest'anno siamo davvero felici che ai nostri progetti di educazione WWF abbiano partecipato 12.880 scuole italiane con 257.600 alunni. 

© Anastasia Felice
© wwf

600.000 firme per la Petizione Plastica! 


L'Europa è il secondo produttore di plastica nel mondo e solo in Italia ogni anno si consumano solo di imballaggi 2,1 milioni di tonnellate di plastica.
Il 95% dei rifiuti del Mar Mediterraneo è composto da plastica, con impatti devastanti su specie ed habitat, in particolare sono 134 le specie vittime di questo killer.

Per questo motivo nel 2018 ci siamo mobilitati per chiedere la riduzione della presenza di plastica in mare. A conclusione di questo anno siamo davvero felici dei risultati registrati: oltre 600.000 di voi hanno firmato la nostra petizione! 

Per noi è questo un grande successo, ma non un punto di arrivo. L'Italia deve ora saper anticipare i tempi e portare al Parlamento la proposta normativa governativa Plastic Free. 

La nostra campagna Plastic Free è ancora attiva, e se vuoi saperne di più o firmare la nostra petizione, Clicca qui >>

 

Lascia il tuo commento