Le prime 45 piccole tartarughe nascono dal nido di Rimigliano | WWF Italy

Le prime 45 piccole tartarughe nascono dal nido di Rimigliano

Notizie pubblicate su 30 July 2018
La schiusa di 45 tartarughe sulla spiaggia di Rimigliano
© WWF Livorno
I volontari del WWF Livorno e quelli dell’associazione TartAmare, con l’aiuto dei giovani di WWF Young, sorvegliavano da giorni quelle piccole uova di Caretta caretta che, nella notte fra sabato 28 e domenica 29 luglio, hanno iniziato a schiudersi.
Fra le 21 e 20 e le 2, la spiaggia per naturisti che si trova all’interno del Parco di Rimigliano a San Vincenzo è stata la culla delle prime tartarughine, che per ora sono 45.
Una nascita davvero emozionante e partecipata, a cui hanno assistito più di sessanta persone, assieme ai tanti volontari.
Tutto si è svolto per il meglio, sotto la supervisione scientifica della dottoressa Papetti di TartAmare e Letizia Marsili dell'Università di Siena, ma anche grazie all’entusiasmo e all’attenzione dei tanti volontari, che da giorni aspettavano questo eccezionale spettacolo della natura.
La schiusa delle uova di Caretta caretta era attesa dallo scorso 10 giugno, quando sull’arenile toscano sono state rilevate le tracce della tartaruga marina che ha deposto le uova. La prima schiusa è avvenuta nel 48esimo giorno dalla deposizione delle uova, in anticipo rispetto delle previsioni, ed è stata favorita dalle alte temperature di questi giorni di calda estate.
Da sabato 21 luglio, poi, all’avvicinarsi della scadenza del periodo di incubazione e a causa di alcune difficoltà riscontrate da Capitaneria di Porto e Comune, il WWF Livorno con l’aiuto di circa 50 volontari, ha garantito una sorveglianza 24 ore su 24 del sito.
I volontari hanno costruito il corridoio di legno a protezione del percorso dei neonati verso il mare e si sono alternati per continuare a garantire una sorveglianza diurna e notturna del nido. La gestione dei volontari è affidata al WWF, che opera in stretto collegamento con i rappresentanti dell’Osservatorio regionale sulla biodiversità e con l’associazione TartAmare, nonché con i rappresentanti del Comune di san Vincenzo, della Capitaneria di Porto e dei Carabinieri del nucleo Forestale.
Quest’anno, la spiaggia di Rimigliano si conferma il sito di nidificazione e nascita della tartaruga marina Caretta caretta collocato più a nord dell’intero Mediterraneo. Dopo queste prime nascite le operazioni di monitoraggio continueranno, dato che le schiuse delle uova avvengono solo nelle ore più fresche e potrebbero protrarsi per 4 o 5 notti.
 
 
 
 
 
La schiusa di 45 tartarughe sulla spiaggia di Rimigliano
© WWF Livorno Enlarge
Nido di Caretta caretta in sicurezza alla spiaggia di Rimigliano
© WWF Livorno Enlarge
Sorveglianza 24 ore su 24 del nido di tartarughe marine a Rimigliano
© WWF Livorno Enlarge