Sono cinque le tartarughe decapitate in Puglia | WWF Italy

Sono cinque le tartarughe decapitate in Puglia

Notizie pubblicate su
18 February 2019
In Puglia è emergenza tartarughe. Come ha denunciato il Centro recupero tartarughe WWF di Molfetta (Bari) sono già cinque i casi di tartarughe marine Caretta caretta ritrovate decapitate, in pochi giorni sulle spiagge del litorale compreso tra Bari e Trani.

Le tartarughe Caretta caretta sono una specie protetta proprio perché a rischio estinzione e da anni il WWF lavora con tantissimi volontari per salvarle dalla plastica, difenderne i nidi, sensibilizzare le comunità di pescatori.
Sempre più pescatori in Puglia, in Italia e nel mondo contribuiscono alla conservazione delle tartarughe marine adottando delle semplici pratiche a bordo, che aumentano le loro probabilità di sopravvivenza dopo il rilascio o semplicemente adottando modifiche degli attrezzi da pesca che riducono le catture.
Purtroppo alcuni ancora non vedono le tartarughe come animali vulnerabili da proteggere e per questo motivo è necessario aumentare gli sforzi per far conoscere il fascino di questi antichi animali al maggior numero possibile di pescatori.
 
Dopo questo terribile episodio, il WWF ha chiesto alle forze di polizia il massimo impegno per individuare in tempi rapidi gli autori di questa mattanza. Chi è responsabile di questi crimini deve essere assicurato alla giustizia. Il WWF chiede, inoltre ai cittadini, di fornire informazioni utili alla cattura dei responsabili per fermare questa strage assurda, crudele e incomprensibile.