Pandanews

Citizen science nel Sud della Sardegna

Il WWF lancia una spedizione di ricerca per studiare cetacei, squali e tartarughe marine

A bordo della goletta biologi ed etologi, obiettivo squali e balene

Ricercare e monitorare la megafauna – cetacei, tartarughe e squali – nella zona sud della Sardegna, con strumentazione e attrezzatura specifica (droni, idrofoni, macchine fotografiche e videocamere) per analizzare la distribuzione e il comportamento di queste specie e raccogliere dati acustici fondamentali per valutare la presenza dei cetacei e gli impatti dell’inquinamento acustico. Questo l’obiettivo della spedizione che tra la fine di settembre e ottobre vedrà protagonisti il WWF e altri enti di fama internazionale: a bordo di una goletta di 18 metri un team di biologi ed etologi, affiancati dai viaggiatori, aggiorneranno alcuni studi effettuati nell’area risalenti a oltre 40 anni fa.


“Ricercare vuol dire conoscere, conoscere vuol dire saper tutelare, saper tutelare vuol dire garantire alla fauna un habitat naturale consono e protetto da interventi dell’uomo che possano minare l’equilibrio dell’ecosistema” commenta Laura Pintore, naturalista ed esperta di cetacei del WWF Italia. “Con questo spirito è nata una nuova spedizione che partirà tra la fine di settembre e i primi di ottobre”.

Lezione a bordo
A lezione di cetacei dall’etologa esperta del WWF Laura Pintore


“Nel Mediterraneo infatti, vengono spesso progettate opere edili senza una reale verifica sui potenziali impatti dell’inquinamento acustico sulla megafauna marina, composta anche da specie in via di estinzione” spiega Pintore. Nell’area, che non viene studiata da circa 40 anni, il WWF vuole far luce su tutte le potenziali minacce, dalla pesca (bycatch) al traffico navale, dall’inquinamento acustico, alla plastica.

La spedizione di ricerca (qui per info e prenotazioni ) contribuirà alla raccolta di informazioni utili alla comunità scientifica su un’area ancora poco studiata e che potrebbe rappresentare un hotspot di biodiversità e una zona importantissima di alimentazione, migrazione e riproduzione per balene, delfini, tartarughe e squali. La spedizione è promossa all’interno della Campagna GenerAzioneMare del WWF che mira a proteggere il Capitale Blu del Mediterraneo.
“Partecipare a questa spedizione è un’esperienza unica e irripetibile: i 10 partecipanti potranno affiancare i professionisti impegnati nella salvaguardia della fauna marina e dell’ecosistema. E’ adatta a tutti, velisti e non, basta avere dimestichezza con il mare ed essere pronti a vivere grandi emozioni” commenta Francesca Ellisse, responsabile della comunicazione in Sailsquare.

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.