Salvaguardia dei Koala | WWF Italy

IL DRAMMA DEGLI INCENDI IN AUSTRALIA

La foresta è in cenere e gli animali sopravvissuti hanno perso il loro habitat 

 

CRITICITÀ E AREE DI INTERVENTO

 

Esattamente un anno fa ben 240 giorni di incendi distruggevano 19 milioni di ettari di foresta australiana e circa 3 miliardi animali.

Oggi i koala hanno perso il loro habitat, delle foreste che li ospitavano è rimasta solo cenere e molti di loro sono ancora in cura nei nostri Centri di recupero. Rischiamo che si estinguano entro il 2050.

Abbiamo individuato 4 aree di intervento:

CENTRI DI RECUPERO

Ci aiuterai a rifornire i Centri di Recupero di garze, fasciature e medicine per i Koala e tutte le altre specie ferite e soccorse a causa dell'emergenza incendi.

RINASCITA DELLA TERRA

Ci aiuterai a seminare e far germinare di nuovo quella terra straziata grazie all'ausilio dei droni.

UN CORRIDOIO VERDE

Ci aiuterai a ripristinare i corridoi verdi per permettere l’espansione della popolazione di koala nella Richmond Valley, un vero hotspot di biodiversità: il nostro obiettivo è piantare un milione di alberi.

SPEGNIAMO IL FUOCO

Ci aiuterai a garantire una costante e capillare sorveglianza antincendio, monitorando le aree più fragili.

Australia, la tecnologia scende in campo dopo gli incendi

An Eye on Recovery è il nuovo progetto di WWF-Australia e Conservation International, realizzato grazie al support di Google.org: uno dei più grandi programmi di sorveglianza post-incendi mai intrapresi in Australia. Oltre 600 fototrappole, apparecchi capaci di monitorare la fauna selvatica nei paesaggi colpiti dagli incendi, infatti, saranno installate in aree come le Blue Mountains, East Gippsland, Kangaroo Island e il South East Queensland. 
L'entità dei danni è stata elevatissima, ma ora grazie a Wildlife Insights, una piattaforma alimentata dall’intelligenza artificiale di Google, i ricercatori di tutto il paese caricheranno e condivideranno le foto scattate dalle fototrappole, per capire quali specie sono sopravvissute nelle zone colpite dagli incendi e determinare dove le azioni di recupero siano più urgenti.

Leggi la news >>

In Australia orientale restano solo 35.000 koala


All’inizio del secolo scorso erano centinaia di migliaia, ma circa 60.000 koala sono stati colpiti dalle fiamme che hanno devastato l’Australia da giugno 2019 a febbraio 2020. Con il progetto “Koalas Forever” ora si mira a raddoppiare il numero di koala sulla costa orientale dell'australia entro il 2050. Secondo il report del WWF “Impacts of the unprecedented 2019-2020 bushfires on Australian animals” le peggiori perdite di koala si sono registrate a Kangaroo Island, con 40.000 individui potenzialmente colpiti e nelle foreste di Victoria, dove vivevano 11.000 di questi preziosi marsupiali. Altre importanti popolazioni di koala sono state messe in ginocchio dal fuoco nel New South Wales, dove si stima che 8.000 koala siano rimasti coinvolti negli incendi, quindi uccisi o feriti.

Leggi la news >>

Australia unico paese non in via di sviluppo nella mappa della deforestazione globale


Tra i 24 fronti di deforestazione elencati nel recente rapporto del WWF “Deforestation fronts: Drivers and responses in a changing world” l’Australia orientale compare come unica nazione non in via di sviluppo. Lo evidenzia il WWF che a un anno dal disastro avvenuto nel 2020, sta ripercorrendo in questi giorni le tappe di quella tragedia rilanciando il progetto Regenerate Australia per rigenerare le foreste, aiutare la fauna selvatica e per fermare la distruzione degli habitat.  

Leggi la news >>

NEWS

Orti Bottagone

L'Oasi WWF Orti Bottagone compie 30 anni

L'Oasi toscana fu acquistata dal WWF il 12 aprile 1991, Un racconto e un bilancio

12 Apr 2021 Leggi tutto »
Storione comune

Bracconaggio e commercio illegale minacciano lo storione

Pubblicata oggi la nuova indagine di mercato del WWF: un terzo della carne di storione è illegale

12 Apr 2021 Leggi tutto »