Al via al progetto scolastico "Viva il Lupo" | WWF Italy

Al via al progetto scolastico "Viva il Lupo"

Notizie pubblicate su
04 June 2019

Nella mattina di oggi sono stati consegnati a tutti i ragazzi e agli insegnanti delle classi 1^ e 2^ dell’Istituto Comprensivo "V. Tortoreto" di San Ginesio le copie del libro “La Luna è dei Lupi” di Giuseppe Festa. La lettura assegnata come speciale compito per le vacanze estive sarà la prima attivià del Progetto nazionale "Viva il Lupo: Valorizzazione della biodiversità per una pedagogia della Natura tra conflitto e resilienza" realizzata dalla scuola partecipante.  
 

Il progetto “Viva il Lupo” è stato approvato e finanziato dal Ministero dell’Ambiente del Territorio e del Mare, ed è risultato il primo classificato tra gli oltre 40 progetti che hanno partecipato al bando nazionale del Ministero.
 

La consegna dei libri è avvenuta oggi in occasione di un primo incontro con il responsabile agricoltura e biodiversità del WWF Italia, Franco Ferroni, e il biologo dell’Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Alessandro Rossetti, accompagnati dagli agenti del comando dei Carabinieri Forestali della stazione di Fiastra, Tarsetti Cristiano e Francesco Renzini, che hanno presentato ai ragazzi e alle loro insegnanti le attività previste dal progetto e fornito le prime informazioni sulla presenza del lupo all’interno dell’area naturale protetta.

Il progetto nazionale prevede sia attività in classe e uscite in campo alla scoperta della biodiversità del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, seguendo le tracce del lupo. La lettura del libro “La Luna è dei Lupi” durante le vacanze estive sarà infatti accompagnata da una attività di ricerca da parte dei ragazzi e ragazze invitate a raccogliere nel territorio, da parenti e conoscenti in particolare anziani, storie, racconti e aneddoti che hanno come protagonista il lupo nei Monti Sibillini. Questa raccolta di storie sarà la premessa per la ripresa delle attività del progetto con il nuovo anno scolastico che prevedono la realizzazione di un laboratorio di scrittura creativa con il quale saranno gli stessi alunni a diventare piccoli scrittori di storie. Il progetto riprenderà poi a fine estate con l’avvio del nuovo anno scolastico 2019 – 2020 quando avranno la possibilità di incontrare l’autore del libro. 

Oltre alle scuole primarie e secondarie di primo grado di San Ginesio il progetto coinvolge anche alcune classi abruzzesi nel Parco Nazionale del Gran Sasso Monti della Laga, nei Comuni di Valle Castellana, Civitella del Tronto, Rocca Santa Maria e Cortino (Teramo), nel versante nord orientale del Parco, con il coinvolgimento del CEA “Monti della Laga” in località Prati Pantanelle, ex casa di appoggio di pastori. Il progetto prevede anche il gemellaggio tra le classi di San Ginesio e le classi abruzzesi che attraverso i canali social avranno la possibilità di scambiarsi i racconti prodotti con i laboratori di scrittura creativa e raccontare le diverse esperienze realizzate con il progetto comune.

La realizzazione delle attività previste dal progetto nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini saranno coordinate e gestite dal Centro di Educazione Ambientale del Parco, CREDIA WWF di Vallato, gestito dalla Società agricola “La Quercia della Memoria”, soggetto gestore dell’Agrinido della Natura.
Il progetto nazionale “Viva il Lupo” rientra nel programma avviato dal WWF Italia per la conservazione della specie nel nostro paese e prosegue idealmente l’Operazione San Francesco avviata dall’Associazione agli inizi degli anni 70 del secolo scorso, una vera pietra miliare della conservazione della Natura nel nostro Paese, che ha consentito di poter considerare oggi il lupo non più a rischio di estinzione, ma purtroppo sempre in pericolo a causa dei numerosi atti di bracconaggio e uccisioni illegali che hanno coinvolto anche la popolazione di lupi presente nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.