one million ponds | WWF Italy

Al nostro fianco per la conservazione di stagni, sorgenti e fontanili...

In occasione della giornata mondiale delle zone umide, lanciamo una campagna per salvaguardarle insieme a voi.

Stagni, acquitrini, sorgenti, pozze temporanee e tantissime altre tipologie di habitat di  piccole dimensioni con acqua stagnante, abitate da una vivace vegetazione acquatica, costituiscono un' importante risorsa per la tutela della nostra biodiversità d’acqua dolce.

La conservazione di molte specie di invertebrati e di anfibi dipende dalla presenza di questi ambienti.

Lo scopo della nostra campagna è far comprendere l'importanza del ruolo che le zone umide ricoprono nel nostro Paese e chiedervi una mano per conservare questa preziosa risorsa che appartiene a tutti noi.

La tutela, il ripristino e la creazione di questi habitat ci permette di: 


Proteggere numerose specie di flora e di “piccola” fauna che altrimenti andrebbero perse. 
Ridurre la frammentazione degli habitat costituendo stepping stones per più efficienti reti ecologiche
Favorire nelle città il drenaggio urbano sostenibile   
Divulgare criteri per la costruzione di piccole zone umide 
Sensibilizzare l’opinione pubblica per la conservazione della biodiversità d’acqua dolce  

SCARICA IL DOSSIER

La campagna One Millions Ponds del Freshwater Habitats Trust

Il “Freshwater Habitats Trust”, tra il 2008 e il 2012, ha promosso nel Regno Unito “One million ponds” una campagna per la tutela e il recupero di piccole zone umide rivolgendosi alle istituzioni, alle associazioni, e ai cittadini. 

Una parte importante di questa iniziativa è stata rappresentata da una vasta campagna informativa e di sensibilizzazione per questi habitat e per le specie che li abitano, accompagnata da un censimento diffuso nel territorio. Successivamente è stato realizzato il “Pond Habitat Action Plan (HAP)”, che ha consentito di identificare  aree adatte alla creazione di stagni, avviando poi il “Million Ponds Project”

© AAL

Cosa puoi fare tu?

Partecipa alla campagna! 


Segnalaci entro il 31 maggio 2018,  stagni, paludi,  acquitrini, raccolte d’acqua, dove sono presenti piante e animali palustri. 

Ricostruiamo insieme una Rete Ecologica sul nostro territorio a favore di anfibi, libellule, ninfee e lenticchie d’acqua! 

Vogliamo creare insieme a voi un  archivio fotografico per documentare la situazione delle nostre piccole zone umide. Inviaci  un massimo di  5 foto indicando località, coordinate (quelle inserite nella scheda on line) e autore.

Le foto potranno essere inserite all'interno del nostro sito e /o utilizzate, citando l’autore, nelle presentazioni dei risultati del censimento delle piccole zone umide d’Italia. 


* Vi ricordiamo che le foto inviate si considerano cedute gratuitamente al WWF che sarà libero di utilizzarle per i suoi fini sociali e cederle a terzi nell’ambito delle proprie attività istituzionali. Si ricorda che è vietato fotografare siti sensibili (aeroporti, stazioni ferroviarie, consolati, siti militari…)

Scarica il FAC SIMILE della scheda on line >>

Clicca qui e compila la scheda on line!

Le vostre segnalazioni



Costruisci il tuo specchio d'acqua !

Possiamo contribuire concretamente alla tutela degli anfibi e della fauna acquatica realizzando uno stagno o ripristinando vecchie strutture, come abbeveratoi, fontanili, pozze…. E’ semplice e ci si può rifare a  guide o manuali di consigli per la creazione di piccole zone umide (es “Pond Management guide from Freshwater Habitats Trust” o ad altre consolidate esperienze che vogliamo condividere con voi :


Scarica qui il manuale per imparare a costruire uno stagno a scuola >> 
Scopri come ristrutturare un fontanile >>

Progetto Batracofauna >>
Esperienza Oasi WWFStagni di Focognano >>
Laghi e stagni all'Oasi Bosco WWF di Vanzago >>
Report Salamandrina perspicillata stazione di San Luca 2018 >>
Osservazione faunistiche nell'Oasi del Molino Grande 2017 >>

 

© F.Cianchi
© Fulco Pratesi

Diventa grande con la Natura!

Riprodurre uno stagno vicino alla scuola è un progetto ambizioso e di grande utilità per la natura, molto più di quanto si possa immaginare. I lavori manuali possono essere faticosi, ma la sorpresa di vedere una fitta schiera di piante e animali selvatici, ai quali avrete consentito la vita, vi ricompenserà della fatica fatta e il vostro piccolo ecosistema si arricchirà sempre più di anno in anno.

Lo stagno è un ambiente ricco di stimoli per “fare scuola in modo nuovo”

Leggi l'articolo scritto dalla 5 A e dalla 5 B della scuola elementare Balella di Piangipane di Ravenna>>

Diventa socio panda club, porta la natura nella tua classe!

Per maggiori info scrivi a scuole@wwf.it

Sfoglia la gallery

Ultime notizie

Girini rospo smeraldino WWF Campania

Il WWF Napoli per la tutela del rospo smeralidino

A Portici e a San Giovanni a Teduccio, tutti uniti per aiutare il rospo smeraldino a riprodursi

05 Jun 2018 Leggi tutto »
Il tritone è minacciato dai cambiamenti climatici e dalla scomparsa delle zone umide

Alla scoperta dello stagno all'Oasi dei Ghirardi

Sabato 9 Giugno Alla scoperta del mini-mondo dello stagno: anfibi, libellule, coleotteri e altri animali

05 Jun 2018 Leggi tutto »

Per informazioni sulla Campagna One Million Ponds scrivi a conservazione@wwf.t