Gli organi direttivi

In questa pagina puoi trovare tutte le informazioni necessarie in merito agli Organi Direttivi del WWF Italia

Lo Statuto

In Italia il WWF, nato nel 1966, ha lo statuto di “Onlus”, cioè è una organizzazione non lucrativa di utilità sociale e di “ONG” (Organizzazione non governativa): ciò sta a significare l’adeguatezza a ricevere finanziamenti dal Ministero degli Esteri per progetti di cooperazione internazionale rivolti nei paesi del Sud del mondo.

L’Assemblea dei soci

L’Assemblea dei soci è l’organo sovrano dell’Associazione ed è formata da tutti coloro che, riconoscendosi nei principi WWF, sostengono continuativamente le proprie attività di conservazione della natura attraverso la tessera associativa.

L’Assemblea:

  • nomina la metà più uno dei componenti del Consiglio Nazionale ed ha il potere di revocarli;
  • nomina e revoca i componenti degli altri organi sociali;
  • approva il bilancio annuale e il bilancio sociale;
  • delibera sulla responsabilità dei componenti degli organi sociali e promuove azione di responsabilità nei loro confronti;
  • delibera sull’esclusione degli associati;
  • delibera sulle modificazioni dell’atto costitutivo o dello statuto;
  • approva l’eventuale regolamento dei lavori assembleari;
  • delibera lo scioglimento, la trasformazione, la fusione o la scissione dell’associazione;
  • indica le linee generali di indirizzo delle attività dell’Associazione;
  • delibera su ogni argomento che il Consiglio Nazionale le sottopone

Consiglio Nazionale

Il Consiglio Nazionale, organo collegiale coordinato dal Presidente, è responsabile della gestione, dell’amministrazione e della reputazione del WWF Italia, ne stabilisce la politica, il programma ed il posizionamento secondo le linee di indirizzo generale individuate dall’Assemblea e tenuto conto del programma del WWF Internazionale.

Il Consiglio Nazionale è un organo collegiale che deve possedere un insieme di competenze idonee ad indirizzare e guidare l’Associazione in modo efficace ed efficiente, adeguato alla missione dell’Associazione, alla complessità dell’organizzazione, all’evoluzione delle conoscenze e dei
contesti esterni, coerente con le strategie del WWF Internazionale declinate in una programmazione nazionale.

Il Consiglio Nazionale elegge al suo interno a maggioranza assoluta il Presidente ed un Vice Presidente, con funzione di Tesoriere. Nomina, inoltre, il Direttore Generale, ne attribuisce eventuali deleghe speciali, fissa i limiti anche finanziari della sua autonomia operativa, supervisiona le attività e in via motivata può revocarne la nomina.

Tutti i Consiglieri durano in carica 4 anni e possono ricoprire la carica al massimo per due mandati consecutivi o non consecutivi.

L’Organo di Controllo

L’Organo di Controllo è nominato dall’Assemblea dei soci su proposta del Consiglio Nazionale ed è composto da tre membri effettivi scelti tra gli iscritti all’albo dei Revisori legali. L’Organo di Controllo elegge al proprio interno il proprio Presidente.
I membri durano in carica tre anni e sono rinnovabili per altri due mandati, salvo dimissioni 0 revoca da parte dell’Assemblea.

Il Collegio dei Probiviri

Il Collegio dei Probiviri è composto da tre membri. Almeno due componenti devono avere competenze professionali in campo giuridico.
I componenti non possono avere altre cariche all’interno dell’Associazione.
I membri vengono eletti, su proposta del Presidente del WWF Italia o della maggioranza dei 7Consiglieri Nazionali, dall’Assemblea dei Soci e durano in carica quattro anni. Il Mandato può essere rinnovato una sola volta.

Il Collegio dei Probiviri:

  • si pronuncia sull’impugnazione dell’interessato avverso le decisioni di decadenza pronunciate dal Consiglio Nazionale;
  • propone all’Assemblea dei Soci la decisione di espulsione di un socio per violazione dello Statuto e dei principi fondamentali del WWF.

I Delegati Regionali

Per ciascuna regione o più regioni, il Consiglio Nazionale nomina un Delegato sulla base di una istruttoria del Direttore Generale acquisite le disponibilità in sede locale e sentite le Organizzazioni Aggregate.
Il Delegato Regionale riveste le funzioni di rappresentanza del WWF a livello regionale e risponde direttamente al Consiglio Nazionale ed al
Direttore Generale
per le funzioni rispettivamente loro attribuite.
Il Delegato regionale:

  • Opera d’intesa con la Direzione Generale sia per l’attuazione del programma che per l’attivazione del volontariato finalizzata alla realizzazione del programma stesso.
  • Dura in carica 4 anni e non può essere nominato per più di due volte consecutive ma può essere rinominato successivamente. Svolge il raccordo e la supervisione delle Organizzazioni Aggregate di carattere locale presenti nell’ambito territoriale di sua competenza.
  • Coinvolge ed informa i soci della Regione secondo le modalità idonee all’attuazione del programma.

Membri del Consiglio direttivo

Come prescritto dal nostro Statuto, i membri degli Organi di Indirizzo non percepiscono alcun compenso.

Presidente

Donatella Bianchi

Vice Presidente e Tesoriere

Dante Caserta

Consiglieri Nazionali

Paolo Anselmi
Margherita Bandini
Elisabetta Dami
Roberto Danovaro
Marcello Demi
Enrico Lanzavecchia
Valerio Neri
Silvio Ursini

Collegio Sindacale

Giuseppina Morello
Antonella Pulci
Italo Arturo Muci

Delegati Regionali

Filomena Ricci (Abruzzo), Mario Musacchio (Basilicata), Raffaele Lauria (Campania), Angelo Calzone (Calabria), Francesco Nigro (Emilia Romagna), Alessandro Giadrossi (Friuli Venezia Giulia), Andrea Filpa (Lazio), Marco Piombo (Liguria), Gianni Del Pero (Lombardia), Jacopo Angelini (Marche), Pina Negro (Molise), Nicolò Carnimeo (Puglia), Carmelo Spada (Sardegna), Franco Andaloro (Sicilia), Roberto Marini (Toscana), Osvaldo Negra (Trentino – Alto Adige), Pierluigi Di Tonno (Umbria), Stefano Gazzola (Veneto).

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.