info:
© Day's Edge Productions

Colombia

La Colombia è il sesto Paese più esteso del continente americano e il quarto per popolazione; unica nazione dell’America meridionale ad affacciarsi sull’Oceano Pacifico e Oceano Atlantico.

  • 2800km
    distanza a cui si spingono i delfini inia in Perù e Bolivia
  • 96kg
    è il peso massimo che può raggiungere un giaguaro
  • 1300
    specie di uccelli della regione dell’Orinoco

La Colombia è il sesto Paese più esteso del continente americano e il quarto per popolazione; unica nazione dell’America meridionale ad affacciarsi sull’Oceano Pacifico e Oceano Atlantico.

Il territorio è suddiviso in una regione montuosa a occidente e una regione pianeggiante a oriente. L’azione del WWF in Colombia si articola in quattro aree chiave del Paese: l’Amazzonia, il Pacifico, le Ande e il Bacino dell’Orinoco.

Le quattro specie carismatiche sono le tartarughe marine, l’orso delle Ande, il giaguaro e il delfino inia.

L’abc

Il WWF in Colombia lavora su almeno otto temi diversi affrontando questioni come la gestione dell’acqua, una risorsa fondamentale per la biodiversità e per le persone, infatti il 70% dell’energia consumata proviene da impianti idroelettrici.

Con cinque bacini idrografici, 30 grandi fiumi, 1.277 lagune e più di 1.000 paludi, l’acqua è una delle più grandi ricchezze del Paese. La Colombia è anche il secondo Paese con la più alta diversità di pesci (1.533 specie) e anfibi (763 specie).

Secondo la FAO la Colombia ha il potenziale per essere una delle sette “dispense alimentari” del mondo, ma la gestione del cibo è ancora carente con problemi di produzione, trasporto e molti sprechi. 
Il WWF è anche attivo affrontando i temi della gestione delle foreste, la tutela degli oceani, il problema dell’efficienza energetica e la lotta ai cambiamenti climatici.

Il WWF propone, anche in Colombia, l’approccio della partecipazione delle comunità locali per conservare il pianeta con le persone che hanno storicamente abitato gli ecosistemi strategici. 

Caratteristiche e curiosità

L’Orinoco è per i colombiani una regione mitica, selvaggia e storicamente significativa per il suo ruolo nell’indipendenza, ma è ancora in gran parte sconosciuta. La regione occupa il 18% della Colombia, con i sui fiumi che alimentano il maestoso Orinoco, uno dei fiumi più lunghi del Sud America con 2.150 chilometri.

Una delle specie più rare sui cui il WWF è impegnato è il caimano dell’Orinoco, in pericolo critico (CR) secondo l’IUCN con circa 500, dei 1.500 esemplari che restano ancora in natura, che vivono in Colombia nella regione dell’Orinoco.

Le minacce

Tra le minacce alla base della perdita di biodiversità in Colombia ci sono

  • disboscamento
  • estrazione mineraria
  • espansione dell’agricoltura
  • sovrapascolo
  • infrastrutture
  • inquinamento.

Oggi restano meno del 10% delle foreste andine originali e meno del 5% delle foreste andine montane.

La pesca eccessiva nell’oceano, nei fiumi e nelle lagune rappresenta un serio rischio per molte specie di pesci, ma anche per le popolazioni che vivono di pesca. Nelle acque dolci interne, in quattro decenni, la perdita di potenziale della pesca è stato dell’85%.

I cambiamenti climatici con l’aumento delle temperature dovuto ai gas serra sta distruggendo le aree nivali montane, mettendo a rischio le brughiere e provocando anche periodi più intensi di siccità e piogge torrenziali, che aumentano dei rischi di catastrofi naturali.

L’ecosistema delle Ande colombiane è minacciato dalla presenza umana: 30 milioni di persone vivono nelle Ande colombiane e qui si concentrano numerose attività produttive e insediamenti abitativi con grave danno alle foreste, gli ecosistemi montani dei “paramos” e alle zone umide.

Cosa fa il WWF

Come WWF Italia abbiamo deciso di aiutare il WWF in Colombia per l’altissimo valore della biodiversità in questa regione del Pianeta.
Dal 2020, le attività sono state in particolar modo dedicate al recupero degli ecosistemi forestali e al sostegno delle comunità indigene dopo i devastanti incendi del 2019.

Il nostro sostengo permetterà di raggiungere gli obiettivi del programma sulle foreste del WWF Colombia, ovvero arrivare ad oltre il 25% delle foreste protette o gestite in modo sostenibile, attraverso questi traguardi: 3 milioni di nuovi ettari di foreste tutelati da aree protette; 500 mila ettari gestiti con certificazione in Colombia e Panama; 300 mila ettari di foreste ripristinate e il 30% della fornitura industriale di legno proveniente da fonti certificate.

Informazioni aggiuntive

Dove si trova: all’estremità nord occidentale del continente Sud-americano, confinante con Panama e l’America centrale.

Estensione: 1,1 milioni di Kmq; circa 2 milioni di Kmq con l’estensione marittima.

Sostieni le nostre azioni per difendere la natura
La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.