L'habitat: dove vive? | WWF Italy

L'habitat: dove vive?

 rel=
L'habitat degli orsi polari si sta sciogliendo.
© Wim van Passel / WWF

Orso Polare, popolazione e distribuzione

Lo status di conservazione delle popolazioni di Orso polare è stato studiato sia a livello nazionale sia a livello internazionale e ben 7 delle 19 popolazioni stanno diminuendo in numero e questo declino è correlato alla riduzione dei ghiacci estivi dell’Oceano artico.

L'Orso Polare dipende dai ghiacci artici

  •  Il ghiaccio artico per l’orso polare è un vero e proprio territorio dove cacciare, cibarsi, riprodursi e allevare i cuccioli. Il ghiaccio che ricopre una parte dell’ oceano anche nei mesi più caldi è per l’artico un vero e proprio suolo: alimenta e sostiene un ecosistema complesso e meraviglioso che dal minuscolo plancton arriva fino alle grandissime balene, passando per orsi, foche e trichechi. Quando d’estate nell’Artico i cambiamenti climatici porteranno alla fusione di quasi tutti i ghiacci, l’ecosistema così come lo conosciamo sarà distrutto e perso per sempre
  • I primi a sentirne gli effetti della riduzione del ghiaccio artico estivo sono proprio gli orsi che devo spesso nuotare per decine di chilometri prima di approdare alla banchisa artica o che, in alternativa, devono spingersi verso i territori abitati dall’uomo esponendosi al serio rischio di venire uccisi per paura o per legittima difesa

Popolazione attuale

  •  20-25,000 orsi polari nel mondo
  • circa 19 le subpopolazioni
  • 60-80% la percentuale di orsi polari che vive in Canada

Stato di conservazione (IUCN)

  • Livello internazionale: Specie Vulnerabile
  • Canada (COSEWIC): Specie a rischio
  • Greenland / Denmark: Specie Vulnerabile
  • Norway: Specie Vulnerabile
  • Russia: Non definito
  • United States: Specie Minacciata

Il futuro della Last Ice Area

Una grossa fetta del territorio ghiacciato degli orsi polari scomparirà nei prossimi decenni a causa della fusione estiva dei ghiacci artici.
Secondo gli scienziati l’aumento della fusione estiva dei ghiacci - causato dai cambiamenti climatici - sarà particolamente intenso nei prossimi decenni in tutto il territorio dell’Orso polare. Ci sarà però un’area dove il ghiaccio avrà maggiore probabilità di resistere a questi cambiamenti: si tratta dei ghiacci pù spessi e duraturi a cavallo tra Canada e Groenlandia. Questo territorio chiamato Last Ice Area è vitale per la conservazione delle prossime generazioni di orsi bianchi.
Il WWF sta seguendo le indicazioni degli scienziati e ha creato per l'appunto il progetto “Last Ice Area", affinché quest'area sia gestita e tutelata per il benessere e la sopravvivenza degli orsi polari e delle altre specie artiche.