WWF Italy - Gorilla - Animali in estinzione

Re della foresta

I gorilla meritano appieno l’appellativo di “re della foresta” perché oltre alle imponenti dimensioni e all’indiscutibile forza, hanno anche una grandissima intelligenza.

Le due specie oggi esistenti di gorilla vivono in Africa equatoriale, separate da circa 900 km di foresta del Bacino del Congo: si tratta del gorilla occidentale e del gorilla orientale ed entrambi ricoprono un ruolo cruciale nella biodiversità locale: spostandosi attraverso grandi territori, aiutano, per esempio, la diffusione e germinazione degli alberi dei frutti di cui si nutrono.

Dopo scimpanzé e bonobo, i gorilla sono i nostri parenti più prossimi.


Le minacce

Ogni anno il 10% della popolazione di gorilla di pianura viene cancellata dal bracconaggio. Un duro colpo per una popolazione già ridotta al lumicino da deforestazione e malattie. E in alcune foreste dell'Africa centrale è andato già perso il 90% di questi meravigliosi esemplari.

Il bracconaggio è il crimine che negli ultimi decenni in Africa ha più contribuito al drammatico declino nella popolazione di gorilla, in particolare il commercio di “bushmeat” (carne da animali selvatici), che oggi avviene in tutta l’Africa occidentale e centrale, è la più grave minaccia per i gorilla.

La carne di gorilla, di scimpanzé, di antilope e di molti altri animali è infatti un cibo ricercato nei mercati clandestini di molti paesi, e viene venduto a prezzi da capogiro.

A questo si aggiunge la deforestazione e la perdita degli habitat.
Ogni anno perdiamo circa 700.000 ettari di foreste: una superficie enorme, che corrisponde a tre volte il Belgio, viene distrutta, sottraendo così anche spazi ed habitat a moltissime specie animali, tra cui quella dei gorilla.

Deforestazione e taglio illegale a loro volta sono legati allo sfruttamento delle risorse del sottosuolo, tra cui oro, diamanti, petrolio e minerali richiesti e usati dall’occidente per i beni elettronici di largo consumo.


Cosa puoi fare tu per difendere i gorilla >>

Ciao Sosa, ci mancherai...


Sosa era un gorilla che viveva nell'area di Dzanga Sangha, nella Repubblica Centrafricana. 


Era, perchè il 3 giugno scorso, Sosa è stato ucciso da due bracconieri senza scrupoli, per i quali la vita di Sosa non valeva quanto il denaro che avrebbero ottenuto della vendita della sua pelle...

Leggi la storia completa >>

L'ABC del Gorilla

Nome scientifico
Gorilla gorilla
Gorilla beringei
 

Status di vulnerabilità IUCN
Entrambe le specie sono a rischio di estinzione:

Il Gorilla occidentale ha due sottospecie (G.g. gorilla e G.g.diehli) entrambi in Pericolo critico (CR-Critically Endangered)

Il Gorilla orientale ha subìto un declino del 70% in vent’anni ed è passato da Endangered a Critically endangered: le due sottospecie in cui viene distinto sono il Gorilla di Grauer  (G. b. graueri), e il gorilla di montagna (G.b. graueri), che conta appena 880 individui.


Caratteristiche fisiche
I gorilla sono animali massicci con petto e spalle ampi, grandi mani, avambracci molto più corti della parte superiore del braccio. La faccia è nera e senza peli, con occhi piccoli e vicini tra loro e grandi narici prominenti.
 

Curiosità
I gorilla sono prevalentemente vegetariani e dedicano quasi la metà del giorno ad alimentarsi, di steli, germogli di bambù e una varietà di frutti, integrando con cortecce e invertebrati.
 

SEGUICI SU