Ridurre l’impronta dell’uomo | WWF Italy

Ridurre l’impronta dell’uomo

foreste, infografica
 rel=
© wwf italia

L' 8 agosto 2016 è stato Overshoot Day: cioè il giorno in cui, come umanità, abbiamo consumato più risorse di quelle che la Terra riesce a produrre durante l'interno anno.
 

Come WWF lavoriamo per ridurre l’impronta ecologica dell’umanità, cioè l’ammontare di terra e risorse naturali necessarie a rispondere ai nostri bisogni di cibo, acqua, fibre naturali, legname e di conseguenza utile ad assorbire le nostre emissioni di CO2.

Per fare questo, ci concentriamo su 5 aree prioritarie:

  • Emissioni C02, Energia e Clima (uso dell’energia, impatto della deforestazione, proposta di una nuova politica globale sul cambiamento climatico)
     
  • Agricoltura (cibo, fibre naturali, pascoli, acquacoltura e bioetanolo)
     
  • Pesca (pesca illegale ed eccessiva, bycatch - cattura accidentale di specie non di interesse commerciale - , cattiva gestione)
     
  • Foreste (legname, carta, polpa di cellulosa e combustibili)
     
  • Acqua (dighe, irrigazione, rifornimenti di acqua dolce)

Per rispondere alle sfide che vengono sollevate da questi ambiti, sviluppiamo e implementiamo nuovi sistemi per la piantagione del grano, per la gestione della pesca, delle foreste e delle terre, e nuovi metodi per produrre energia e ridurre gli sprechi.

Inoltre, stiamo cercando soluzioni per cambiare il mercato e le filiere di produzione.

Il nostro obiettivo è che ognuno possa vivere in modo sostenibile, utilizzando quindi le risorse che la terra è capace di generare e avendone accesso e utilizzo in modo equo.

Obiettivi dell'impronta ecologica

Al 2020, l’impronta ecologica globale deve scendere sotto il livello 2000 e continuare la sua discesa soprattutto nelle seguenti aree:
  • Emissioni di CO2 ed energia
  • Prodotti alimentari
  • Acqua
Al 2050, l’impronta ecologica globale non deve superare la capacità di carico della terra, ossia la quantità di vita e le risorse naturali che la terra produce per il nostro pianeta.

SEGUICI SU: