Educazione

 / ©: WWF Italia/F. Cecere
Attività didattica all'Oasi WWF Le Bine
© WWF Italia/F. Cecere

L'educazione ambientale.
Il miglior investimento per il futuro.

Mettiamo a frutto la cultura della sostenibilità
Difendere la natura e le specie più in pericolo, impegnarsi per ridurre gli sprechi, risparmiare energia, adoperarsi per una più equa gestione delle risorse della Terra, sono solo alcuni degli obiettivi del WWF.

Ne abbiamo uno che ci sta particolarmente a cuore, nel quale crediamo fortemente e per il quale lavoriamo da anni: educare le giovani generazioni alla cultura della sostenibilità, sin dai banchi di scuola.
Solo così sarà possibile favorire un reale cambiamento nei comportamenti, nelle scelte e negli stili di vita capace di creare un futuro migliore, più ricco, sano ed equo per tutti.

 

ANNO SCOLASTICO 2015-2016
Ecco le nuove proposte!

Mi curo di te:
il gesto di ognuno per il Pianeta di tutti

Seconda tappa del programma educativo triennale WWF-Sofidel, rivolto alle classi dei ragazzi dagli 8 ai 13 anni.
Quest’anno il programma sarà dedicato ai CAMBIAMENTI CLIMATICI, un tema di estrema urgenza e attualità che, essendo trasversale ai programmi delle diverse discipline, si presta a interessanti percorsi didattici interdisciplinari

Anche quest’anno tanti i materiali a disposizione:
•    UNA LEZIONE DIGITALE INTERATTIVA - un multimediale  per stimolare l’attenzione degli alunni, promuovere riflessione sull’argomento, fornire approfondimenti sulle connessioni tra il nostro stile di vita e il problema ambientale e maturare capacità critica legata alle possibili scelte e soluzioni da attuare.
•    LE SCHEDE DI APPROFONDIMENTO sul tema CAMBIAMENTI CLIMATICI – uno strumento digitale per i docenti che suggerisce come sviluppare l’argomento in aula nel modo più coinvolgente e propone tante attività pratiche e social.
•    IL CONCORSO MI CURO DI TE - una sfida on-line, per verificare giocando quanto appreso nel corso della lezione. In palio, tanti premi WWF e Regina per le classi e per la scuola.

Il programma è disponibile gratuitamente su http://semidifuturo.wwf.it/
 

I Panda Club

Le classi italiane, dalla scuola meterna alla scuola secondario di primo grado, possono anche iscriversi al WWF, diventando Panda Club, e scegliere di ricevere materiale cartaceo su uno dei tantissimi argomenti proposti: mare, campagna, foreste, alimentazione sostenibile, rifiuti, importanza della biodiversità e dei servizi degli ecosistemi, ricevendo un kit didattico in cui argomenti di grande attualità sono trattati in modo innovativo per l’approccio e la ricchezza di strumenti didattici.
 

E poi ancora...

Come sempre è ampia la scelta tra corsi docenti, la presenza sul territorio attraverso le Oasi, i Centri di educazione Ambientale e gli educatori, le uscite didattiche dalle prime classi fino alle superiori.

Si può andare a scuola con il Panda anche scegliendo l’agenda, i quaderni, gli astucci e zainetti realizzati da Franco Cosimo Panini, partner storico di WWF, che propone ogni anno a mamme e bambini prodotti all’insegna della Natura.
 
 

TU PUOI

 / ©: Francisco M·rquez / WWF-Spain
 / ©: WWF Italia
Logo WWf e Expo 2015 per la scuola
© WWF Italia

L'educazione ambientale per il WWF

Per raggiungere i propri obiettivi, il WWF individua nell'educazione ambientale uno dei principali ambiti di lavoro e uno strumento prezioso.
Nei suoi 45 anni di vita, il WWF Italia ha sempre investito molto in ambito educativo. L'obiettivo dell'educazione ambientale non è quello di diffondere semplici nozioni naturalistiche o scientifiche, ma quello di suscitare nei cittadini una maggiore consapevolezza sui problemi dell'ambiente e una capacità e volontà di reagire al degrado.

E' proprio per favorire il legame con l'ambiente, la capacità di leggerne i fenomeni, le cittadinanza attiva e la partecipazione che si costruiscono le molte proposte dell'Associazione rivolte alla scuola e ai ragazzi. La nostra iniziativa si caratterizza per lo sforzo di aprirsi al territorio, comunicando la complessità del reale e invitando all'intervento concreto. Il contatto con il territorio e la natura aiutano a sviluppare il pensiero critico, di contrasto alla crescente omologazione.

Le uscite sul territorio, anche urbano, la visita alle Oasi, i soggiorni in un Centro di Educazione Ambientale, un viaggio scolastico in un'area protetta, si affiancano alle tecnologie digitali che intervengono nel percorso didattico-educativo.

Le nostre proposte sono rivolte ai docenti e ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, agli educatori, ai genitori e a tutti gli adulti che vogliano lavorare per un cambiamento culturale mirato a considerare l'ambiente come una realtà unica e preziosa.

I Panda Club, i corsi di formazione docenti, gli stage per educatori , le pubblicazioni, sono solo alcuni degli strumenti che il WWF adotta per raggiunge questi obiettivi.

Iscriviti alla NEWSLETTER

Se sei un insegnante o un educatore, iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai informazioni aggiornate sulle attività del WWF e le iniziative più importanti legate al mondo dell'educazione per la sostenibilità e per l'ambiente: convegni, mostre, corsi docenti, recensioni di libri, e tanto altro ancora..

Ho letto l'informativa sulla privacy
* campo obbligatorio

Fuori classe! Il turismo targato WWF

Itinerari tra emozioni e conoscenza: i campi scuola WWF escono dagli schemi consueti della gita scolastica e coinvolgono i ragazzi in modo attivo e divertente.

Le esperienze dei campi scuola coniugano tutta la passione e la capacità di coinvolgimento di operatori esperti di educazione ambientale e didattica della natura alla piena professionalità di organizzazioni che lavorano stabilmente nel settore del turismo responsabile.

Seguici su...

Condividi Facebook Icon Google Plus Icon