WWF sull'educazione ambientale - Pedagogia rurale: fattorie didattiche e agrinido | WWF Italy

WWF sull'educazione ambientale - Pedagogia rurale: fattorie didattiche e agrinido

Notizie pubblicate su 19 September 2013   |  

Educazione ambientale e pedagogia rurale.

Le aziende agricole multifunzionali posso assumere un ruolo educativo e sociale importante per l'educazione ambientale a scuola. Proponendo progetti pedagogici che stimolino la relazione tra uomo e natura nel territorio rurale. La fattoria didattica diventa una scuola di ecologia all'aperto e di pedagogia rurale. I progetti di educazione ambientale nelle fattorie didattiche e nei campi scuola propongono esperienze di vita agricola tradizionale, mostrando l'ecosistema fattoria e gli animali ai bambini che partecipano alle attività di educazione ecologica. WWF ha promosso il workshop "Pedagogia rurale, fattorie didattiche e agrinido" il 21 settembre a San Ginesio (Macerata), ll Workshop è il secondo appuntamento nazionale del progetto AGRI@TOUR - LA PAC VERSO IL 2020: L’AGRICOLTURA IN MOVIMENTO promosso da WWF, Arezzo Fiere e Congressi, Italia, Agriturist, Terranostra e Turismo verde e cofinanziato dalla DG Agricoltura della Commissione Europea. L'evento si è concluso con la visita guidata all'Agrinido della Natura.L'iniziativa ha lo scopo di promuovere i nuovi centri di educazione ambientale e di pedagogia rurale come gli “Agrinido” e gli “Agriasilo”.  Si tratta di strutture educative riservate ai bambini da 1 a 3 anni e da 3 a 6 anni che promuovono l'educazione ambientale dei bambini nei territori rurali, contribuendo a mantenere attive le zone rurali e le fattorie, rendendole delle istituzioni educative ambientali.

Il programma del workshop WWF

WORKSHOP

Sabato 21 settembre 2013 – Ore 9.30

PEDAGOGIA RURALE : FATTORIE DIDATTICHE E AGRINIDO

SAN GINESIO (Macerata), presso l’Auditorium Sant’Agostino

e Azienda agricola La Quercia della Memoria  - CREDIA WWF,  Contrada Vallato 

SALUTI E INTRODUZIONE:

v Franco Ferroni – (Responsabile Policy Biodiversità, Aree protette, Politiche Agricole WWF Italia).

v Mario Scagnetti – (Sindaco di San Ginesio)

v Giampiero Feliciotti – (Presidente Comunità Montana Monti Azzurri)

v Oliviero Olivieri – (Presidente Ente Parco Nazionale Monti Sibillini)

v Franco Capponi – (Responsabile segreteria Tecnica Assessorato Agricoltura ed Ambiente della Regione Marche)

v Gavina Corda – (Funzionaria DG Agricoltura e Sviluppo Rurale della Commissione Europea) 

INTERVENTI:

v Fabrizio Bertolino – (Ricercatore in Pedagogia Generale - Università della Valle d’Aosta)

v Gianni Netto – (Presidente dell' Associazione Italiana Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali)

v Stefano Fabbroni – (Esperto in comunicazione e ricerca sociale, cantastorie)

v Federica Di Luca – (Responsabile CREDIA WWF – Agrinido della Natura)

v Augusto Congionti  – (Presidente Agriturist Marche)

v Francesca Gironi  – (Responsabile Regionale Donne Impresa Coldiretti Marche)

v Carlo Carletti – (Responsabile progetti CIA Marche)

v Francesca Giaré – (Ricercatrice INEA – Istituto Nazionale Economia Agraria)

v Leonardo Lopez – (Funzionario Assessorato Agricoltura della Regione Marche)

v Margherita Federico – (MIPAAF - Referente progetto rural4baby Campagna Ruraland della RRN)

v Maria Laura Talamè – (Funzionaria Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini) 

COORDINAMENTO E CONCLUSIONI:

v Maria Antonietta Quadrelli (Responsabile Ufficio Educazione del WWF Italia)

Ore 13.00 -  pranzo offerto dall’organizzazione

Commenti

blog comments powered by Disqus