Sempre più verde per le scuole italiane

In arrivo altre 20 Aule Natura grazie a WWF e P&G Italia. Inaugurata oggi la nuova Aula di Torino, alla Scuola Primaria “Castello di Mirafiori” di Torino una nuova Aula Natura,

In arrivo altre 20 Aule Natura grazie a WWF e P&G Italia

Inaugurata anche l’Aula Natura di Torino

Il verde mette radici e germoglia nelle scuole italiane, accompagnando giovani e giovanissimi alunni che potranno così crescere con la natura e imparare a rispettarla. È stata inaugurata oggi alla Scuola Primaria “Castello di Mirafiori” di Torino una nuova Aula Natura, nata dalla collaborazione tra WWF Italia e Procter & Gamble che, nell’ambito del suo programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, sta realizzando progetti di sostenibilità ambientale e sociale in tutto il Paese.

Si tratta di un’oasi verde di 230 metri quadri, che sorge in un quartiere periferico della città – già colpito dal processo di deindustrializzazione e dalla stagnazione economica degli ultimi anni, ulteriormente aggravatasi con la pandemia – e che sarà fruibile a tutti i 400 studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “Gaetano Salvemini”, molti dei quali certificati con disabilità cognitive e/o fisiche o provenienti da famiglie in situazione di forte disagio culturale ed economico. L’Aula Natura di Torino si sviluppa nell’ampio prato antistante la scuola e ospita un laghetto – provvisto di impianto di ricircolo dell’acqua attraverso una pompa a pannelli solari -, circondato in parte da una cordonatura in pietra naturale a mascherarne il bordo e in parte da un’aiuola rialzata con una piccola collezione di piante erbacee perenni ed aromatiche. L’Aula Natura comprende poi tavoli da lavoro e sedute, una compostiera e 4 leggii con i pannelli tematici, un’aiuola delle farfalle al cui centro verrà posizionato un albergo degli insetti in legno (nell’aiuola sono state messe a dimora anche essenze arbustive ed erbacee nutrici e nettarifere allo scopo di attirare le farfalle e altri insetti impollinatori), nonché 5 cassoni dell’orto, già presenti a scuola, che verranno integrati nel progetto. Sono state messe a dimora anche tre essenze arboree: un salice piangente (Salix babylonica), un sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia) e un ciliegio (Prunus avium) con conca d’impluvio.

Il progetto è stato presentato da Maria Antonietta Quadrelli, Responsabile educazione WWF Italia, e da Marilea Biancorosso, Senior Manager divisione Comunicazione di Procter & Gamble Italia, alla presenza della dirigente scolastica Barbara Floris e delle Istituzioni locali: Carlotta Salerno, Assessore Istruzione, Edilizia Scolastica, Politiche giovanili, Periferie e Rigenerazione Urbana Città di Torino, Luca Rolandi, Presidente della Circoscrizione 2 del Comune di Torino, Maria Teresa Ingicco e Elena Cappai, Dirigenti Tecnici dell’USR per il Piemonte, e Claudio Di Chiara, Commissariato Mirafiori di Torino.

Torino và così aggiungersi alle città di Udine, Venezia, Codogno (LO), Novara, Genova, La Spezia, Città Sant’Angelo (PE), Roma, Napoli, Taranto e Catania, che ospitano un’Aula Natura realizzata da WWF e Procter & Gamble, che, dall’inizio dell’anno scolastico 2021/22, hanno messo a disposizione di più di 5.000 alunni delle scuole Primarie e degli Istituti Comprensivi oltre 2.000 i metri quadri di spazi verdi. E a questi se ne sommeranno presto molti altri. WWF e P&G prevedono infatti l’apertura di almeno 50 Aule Natura in tutta Italia entro il 2024. Le prossime 20 saranno realizzate già entro l’a.s. 2021/22 nelle 20 scuole italiane vincitrici del bando indetto da WWF, annunciate oggi:

  1. Aosta-Istituto Comprensivo “Eugenia Martinet”
  2. Calenzano (FI)-Istituto Comprensivo di Calenzano
  3. Campobasso-Istituto Comprensivo “Francesco Jovine”
  4. Fuscaldo (CS)-Istituto Comprensivo di Fuscaldo
  5. Gubbio (PG)- Scuola Primaria “Carbonesca”
  6. Legnano (MI)- Istituto Comprensivo “Alessandro Manzoni”
  7. Livorno-Scuola Primaria “Villa Corridi” 4°Circolo La Rosa
  8. Milano-Istituto Comprensivo “Sant’Ambrogio”
  9. Palermo-Istituto Comprensivo “Abba-Alighieri”
  10. Pesaro (PU)-Istituto Comprensivo “Annibale Olivieri”
  11. Picerno (PZ)- Istituto Comprensivo di Picerno
  12. Policoro (MT)-Istituto Comprensivo “Lorenzo Milani”
  13. Quartu Sant’Elena (CA)- Istituto Comprensivo 5
  14. Reggio Emilia-Istituto Comprensivo “Pertini 1”
  15. Rovereto (TN)-Istituto Comprensivo “Rovereto Nord”
  16. San Ginesio (MC)- Istituto Comprensivo “Vincenzo Tortoreto”
  17. San Lazzaro di Savena (BO)-Istituto Comprensivo n. 2 “San Lazzaro”
  18. Sassuolo (MO)-Scuola Primaria “Gino Bellini”
  19. Trieste – Istituto Comprensivo ‘Dante Alighieri” Scuola in ospedale presso IRCCS Burlo Garofolo
  20. Viterbo-Istituto Comprensivo “Ellera” – Sede di Bagnaia

«Con il programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia” siamo impegnati in molteplici progetti di sostenibilità ambientale e sociale in tutto il Paese, nella convinzione che la costruzione di un futuro più sostenibile, equo e giusto per tutti inizi proprio oggi, a partire dall’educazione delle nuove generazioni. Per questo crediamo molto nel progetto delle Aule Natura, nato dalla collaborazione con il WWF, la importante partnership mai realizzata da P&G in Italia a tema ambientale, e non possiamo che essere orgogliosi di donare questo prezioso spazio verde ai giovani di Torino ed entusiasti nell’annunciare le scuole in tutta Italia che presto ne ospiteranno uno – ha spiegato Marilea Biancorosso, Senior Manager divisione Comunicazione di Procter & Gamble Italia. Un ringraziamento in particolare và al WWF, con cui, oltre a collaborare per raggiungere l’obiettivo di donare almeno 50 Aule Natura alle scuole italiane entro il 2024, stiamo lavorando per riqualificare i nostri boschi, per formare i manager di domani e per aiutare i consumatori di oggi e di domani ad adottare comportamenti più responsabili. Ognuno di noi può contribuire, anche attraverso piccoli gesti, a costruire un futuro davvero sostenibile per tutti».

«Il contatto con la natura è un’opportunità che va garantita a tutti i giovanissimi – ha detto Maria Antonietta Quadrelli, responsabile educazione WWF Italia -. La natura è sempre una fonte di meraviglia e scoperte, persino in questo periodo in cui sembra sopita: le gemme dei cespugli messi a dimora dell’aula natura di Torino sono già pronte per aprirsi appena le giornate torneranno ad allungarsi e pettirossi e cince visitano le mangiatoie, rimpinguate di semi dalle alunne e dagli alunni dell’IC Salvemini. L’adozione di lezioni in ambiente aperto permette di contrastare quello che oramai definiamo disturbo da deficit di natura, di migliorare la qualità dell’apprendimento e di comprendere i principi alla base della transizione ecologica e culturale di cui tanto si parla.»

Aule Natura: il progetto

È stato lanciato dal WWF nel settembre 2020, dopo il primo lockdown: il tradizionale giardino naturale, l’oasi a scuola, diventa una vera e propria aula. È uno spazio circoscritto (il gruppo classe è separato dal passaggio e non si incrocia con altri gruppi) e fatto di natura: le sue pareti sono siepi, bordure fiorite, cassoni per gli ortaggi. Prevede una superficie di area verde di minimo 80mq che permette il distanziamento ottimale, anche in funzione anti COVID-19 (3,5 mq per alunno), tra i bambini di un gruppo classe di circa 23 alunni. Riproduce differenti microhabitat (stagno, siepi, giardino) in cui osservare direttamente non solo le diverse forme di esseri viventi, ma anche la relazione che li collega tra loro e a noi. Inoltre, sulla piattaforma One Planet School WWF (https://oneplanetschool.wwf.it/) i docenti possono trovare tutti i materiali di supporto dedicati al progetto. Per la scelta delle Aule Natura il WWF ha seguito anche criteri legati ad aree particolarmente bisognose di recuperare spazi di vivibilità, in zone degradate o periferiche. Le Aule Natura hanno avuto anche il patrocinio dell’Associazione Culturale Pediatri (ACP).

La partnership WWF – P&G

La collaborazione tra P&G Italia e WWF prevede quattro aree strategiche di intervento: educazione delle nuove generazioni, all’interno della quale P&G sosterrà il WWF nella realizzazione di oltre 50 Aule Natura entro il 2024; sostegno a progetti di riqualificazione ambientale, tramite il quale P&G insieme al WWF riqualificherà più di un milione di metri quadrati di boschi in Italia sostenendo il progetto ReNature; programmi di educazione ad un uso più consapevole e responsabile dei prodotti a casa e formazione dei manager di domani attraverso percorsi di studio creati insieme all’Istituto Europeo per lo Sviluppo Sostenibile.

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.