OA WWF Provinciale di Rovigo ODV

Sorta nel 1977 come Sezione WWF di Rovigo l’Associazione WWF Provinciale di Rovigo, è iscritta al registro regionale delle O.d.V. e opera nella difesa e valorizzazione dell’ambiente su tutto il territorio provinciale.

Attività

Creazione di Aree protette

L’OA WWF Provinciale di Rovigo opera nell’ambito della protezione di aree di elevato pregio naturalistico, dal Parco del Delta del Po a circa venti aree protette “minori” (oasi di protezione, riserve integrali, parchi urbani ecc.) che ha contribuito a creare in tutta la Provincia.

Il Ripristino ambientale dell’Antica Valle della Buora nei pressi di Salvaterra (Badia Polesine), condotto dal Consorzio di Bonifica Adige-Canalbianco su progetto della Sezione WWF di Rovigo tra il 2004 e il 2009, rappresenta oggi l’unico esempio in Polesine di oasi naturalistica creata ex novo avente anche funzioni di stoccaggio delle acque irrigue. Oasi Storica è il Biotopo Boji della Feriana in Comune di Rovigo, mentre l’Oasi di riferimento per visite guidate ed esperienze di educazione Abientale è l’Oasi sul Po Golena di Panarella e Isola del Balutìn nei comuni di Papozze e Corbola.

Recupero di Fauna selvatica

Dal 1985 in collaborazione con LIPU e Provincia di Rovigo opera nel recupero e nel rilascio in natura di esemplari di fauna selvatica in difficoltà che vengono conferiti nel CRAS Provinciale di Rovigo.

Vigilanza Venatoria e monitoraggio dei siti di rilievo faunistico del provincia di Rovigo

Attivo nell’ambito della vigilanza ambientale dalla metà degli anni ’80 il WWF di Rovigo si è distinto negli interventi anti-bracconaggio nel Parco del Delta del Po tra il 1997 e il 2002, che hanno consentito di far emergere a livello nazionale e internazionale il problema degli illeciti venatori all’interno della più importante zona umida italiana.

Dal 1987 l’OA è impegnata nella vigilanza e salvaguardia delle colonie di uccelli nidificanti nel Delta del Po e più recentemente del Fratino. Dal 2006 è attivo il monitoraggio dei pipistrelli in Polesine. L’associazione collabora fin dalla sua fondazione nella compilazione di atlanti botanici e faunistici della Regione.

Guide e Turismo  Responsabile

Fondamentale per la crescita del turismo nel Delta del Po fu il primo corso per guide naturalistiche promosso e gestito direttamente dalla Sezione WWF di Rovigo nel 1987. Sono in atto da tempi più recenti progetti per promuovere un turismo sostenibile e l’educazione ambientale.

Salvaguardia del patrimonio architettonico e storico del territorio provinciale

Sono in corso battaglie per la salvaguardia, il recupero e la valorizzazione di aree verdi comprendenti edifici di elevato pregio storico e architettonico quali lo storico Stadio Verzaro di Badia Polesine e l’Ottocentesco Palazzo Restelli col il suo vasto Parco Romantico di Boccasette (Porto Tolle) e Parco Alexander Langer a Rovigo.

Lotta contro il consumo di suoli e l’inquinamento 

Azioni legali nei confronti di illeciti ambientali fin dai primi anni ’80. Fondamentale per il miglioramento della qualità delle acque potabili del nord-est fu nei primi anni ‘90 il Dossier sull’inquinamento dell’Adige. Di importanza storica anche la lotta all’inquinamento provocato per oltre un ventennio, tra i primi anni ’80 e il 2006, dalla centrale termoelettrica di Porto Tolle.

Contatti

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.