info:

Michele De Pace

© Michele De Pace

Oasi Bosco di Vanzago

Il Bosco WWF di Vanzago è una Riserva naturale della Regione Lombardia e un sito Natura 2000. Un’area naturale di foresta planiziale, con anche la presenza di zone umide, a soli 23 km (in linea d’aria) dal Duomo di Milano. E’ presente anche un Centro Recupero Animali Selvatici. L’oasi ha un’estensione di circa 200 ettari di cui 140 di proprietà WWF.

Ambiente, flora e fauna

La riserva naturale regionale del Bosco Wwf di Vanzago è stata lasciata in legato testamentario al WWF dal Commendator Ulisse Cantoni nel 1977. La personale ed estesa riserva di caccia, come ben stabilito dal suo proprietario, è stata data in eredità affinché la stessa venisse trasformata non più in luogo di morte, ma in un’area protetta, possibile meta di visite e luogo di studio e ricerche.

Gli habitat per cui il Bosco di Vanzago è nell’elenco dei 176 siti di importanza comunitaria presenti in Lombardia sono i querceti di farnia o rovere subatlantici e dell’Europa Centrale e i laghi eutrofici naturali con vegetazione del Magnopotamion o Hydrocharition.

Il capriolo è il simbolo dell’oasi ed è presente con una popolazione di 50-60 esemplari. Le altre specie faunistiche più interessanti sono: due coleotteri ritenuti di interesse comunitario come il cervo volante (Lucanus cervus) e il Cerambicide della quercia Cerambyx cerdo che sono legati al legno in marcescenza presente nel bosco. Tra gli uccelli nidificanti ci sono l’astore, la nitticora e il tarabusino. Importante anche la presenza di anfibi come il tritone crestato italiano e la rana di Lataste.

Di rilievo la presenza di Marsilea quadrifonia, una rara felce acquatica quasi del tutto scomparsa in Lombardia.

Visita e contatti

Visita

E’ possibile visitare la riserva tutto l’anno – tranne il mese di agosto –  ogni sabato e domenica con due escursioni (esclusivamente guidate): alle ore 10.30 oppure alle ore 15:00. Per le scolaresche e i gruppi organizzati la visita viene concordata preventivamente e può essere effettuata anche nel corso della settimana.

Come raggiungere l’Oasi

Con i mezzi pubblici: da Milano prendere la linea ferroviaria del “Passante ferroviario” dalle stazioni di Certosa, Lancetti, Villapizzone, Garibaldi, Repubblica, Venezia, Dateo. Treno per Varese S5 e scendere alla stazione di Vanzago. Sul treno è possibile accedere con bici al seguito. Dalla stazione di Vanzago al Bosco WWF di Vanzago occorrono 10 minuti di bici.

In auto: dalla tangenziale ovest: imboccare l’uscita n. 2 direzione Novara/Magenta. Terminato il raccordo della tangenziale per Novara/Magenta, alla prima rotonda, seguire i cartelli stradali “Bosco Wwf di Vanzago”. Dall’autostrada Milano-laghi: imboccare l’uscita di Lainate. Subito dopo il casello, alla prima rotonda, seguire i cartelli stradali “Bosco Wwf di Vanzago”. Dall’autostrada Milano-Torino: provenendo da Torino, imboccare l’uscita di Arluno. Subito dopo il casello, alla prima rotonda, seguire i cartelli stradali “Bosco Wwf di Vanzago”. Mentre, provenendo da Milano, uscire a Pero e seguire indicazioni Legnano. Superati i 4 semafori, lungo la strada statale del Sempione, seguire i cartelli stradali “Bosco Wwf di Vanzago” (alcuni navigatori satellitari indicano ancora l’uscita autostradale di Rho, ma è chiusa da diversi anni). Dalla strada statale del Sempione n. 33: dopo i segnali per Rho, lungo la strada del Sempione, si incontra una mega rotonda, vicina al grande negozio “Viridea”. Da questa rotonda seguire i cartelli stradali “Bosco Wwf di Vanzago”.

  • LE ALTRE STRUTTURE
    LE ALTRE STRUTTURE

    Scopri le altre strutture in questa regione

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.