info:

Michele De Pace

© Michele De Pace

Oasi Levadina

L’oasi Levadina, di circa 12 ettari, è un’oasi urbana recintata di proprietà del comune di San Donato Milanese inserita nel perimetro del Parco agricolo Sud Milano. E’ delimitata a nord e ad est dal fiume Lambro, a sud dalla via omonima del fiume e dalla S.S. Paullese e ad ovest dalla zona degli «Orti urbani» da cui la separa la roggia Fuga.

Ambiente, flora e fauna

L’oasi ospita ambienti con abbondanza di acqua (argine fluviale, stagno, fontanile, bosco igrofilo) e altri più asciutti (prato, arbusteto, bosco) sottoposti alle periodiche esondazioni del Lambro. Una convenzione triennale rinnovabile con il comune di S. Donato M.ese la pone sotto la nostra tutela che, dai primi anni del 2000, ne ha determinato un’ampia azione di riqualificazione.

Un primo importante intervento di recupero naturalistico nel 2008 ha determinato la piantumazione di 8000 arbusti e alberi autoctoni, il posizionamento di siepi perimetrali, la creazione di due stagni collegati da un canaletto e la realizzazione di aree di sosta con posizionamento di alcune bacheche munite di pannelli informativi. Si è dunque proceduto al rimboschimento con specie autoctone, quali farnia, ontano nero e carpino. Annualmente si effettuano numerose visite guidate con le scolaresche (dal 2018) e con gli adulti e famiglie, nonché “Lucciolate”, cioè serate di visite a tema, per osservare i minuscoli coleotteri della famiglia dei Lampyridae che popolano la zona umida a ovest dell’oasi, la qual cosa conforta sulla rinaturalizzazione della zona. Di recente sono in corso, mediante esperienze di bioacustica, attività di censimento di avifauna e, mediante attività di fototrappolaggio, la rilevazione della frequentazione di roditori, rettili e mammiferi.

Gli insetti presenti nell’area sono quelli che popolano gli ambienti ripariali dei fiumi, quindi soprattutto i Macrotteri, come Aglais io (Vanessa io) e Cetonia aurata (scarabeo d’oro). 

Visita e contatti

Visita

Generalmente l’oasi è aperta al pubblico nei mesi primaverili e di inizio autunno. Il calendario delle aperture anche serali nel periodo delle lucciole viene pubblicato sui canali social del WWF Sud Milano. E’ possibile concordare visite guidate con le scuole su prenotazione.

Come raggiungere l’Oasi

In auto: Dalla tangenziale est di Milano, uscita Paullo-San Donato M.ese, strada Statale Paullese fino ad imboccare il ponte sul Lambro al confine con Peschiera Borromeo, passare sotto il ponte, tornare indietro, rifare il ponte  e imboccare via Fiume Lambro, dietro al centro commerciale, fino al cancello a destra ingresso dell’oasi
In treno: Dalla stazione di Rogoredo con la Metropolitana si giunge al capolinea di S. Donato M.ese e, successivamente, con bus o a piedi si attraversa la via Paullese dalla via Moro, per poi percorrere a ds la via Fiume Lambro (circa 20 minuti a piedi), l’ingresso oasi si troverà sul lato sinistro.

  • LE ALTRE STRUTTURE
    LE ALTRE STRUTTURE

    Scopri le altre strutture in questa regione

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.