info:

Maurizio Berni

© Maurizio Berni

Padule di Bolgheri

Il Rifugio Faunistico Padule di Bolgheri “Marchese Mario Incisa della Rocchetta” è un’Oasi Affiliata costituita da coltivi, incolti, prati umidi, bosco allagato a frassino ossifillo, stagni per circa 150 ettari, tombolo costiero e arenile. L’Oasi si trova nel Comune di Castagneto Carducci (LI) si estende per 513 ettari, è uno splendido esempio di ambiente originario dell’alta Maremma. Bolgheri è stata la prima area privata protetta in Italia; dal 1959, su iniziativa del marchese Mario Incisa della Rocchetta, proprietario dell’area, rappresenta un prezioso rifugio faunistico per tante specie animali. E’ Zona Speciale di Conservazione e Zona di Protezione Speciale (IT5160004). Inoltre, in base alla Convenzione Internazionale di Ramsar, è Zona Umida di importanza internazionale dal 1977.

Ambiente, Flora e Fauna

La vegetazione è formata da frassino ossifillo, olmo campestre, ginepro coccolone, ginepro fenicio, tamerice, prugnolo, biancospino, roverella, leccio, pino domestico, canna di palude, scirpo, giunchi, altea, giglio di mare, eringio marittimo, soldanella.

Tra gli uccelli sono presenti in inverno: germano reale, fischione, mestolone, codone, canapiglia, alzavola. Importanti le presenze di oca selvatica, pavoncella, gru, falco pellegrino, colombella, beccaccino, tarabuso, airone guardabuoi, airone bianco maggiore, gufo comune, falco di palude e aquila di mare, oltre a numerosissimi colombacci.

In primavera : pittima reale, combattente, pettegola, pantana, totano moro, cavaliere d’Italia. Tra gli ardeidi: airone rosso, tarabusino e garzetta; i passeriformi topino, rondine, codirosso. Nidificanti: tuffetto, cavaliere d’Italia, folaga, porciglione, allocco, picchio rosso minore, picchio verde, torcicollo, cuculo, rampichino, sparviere, rigogolo, ghiandaia marina, cannaiola, cannareccione, pendolino.

Nel 2008 è stata eccezionale la nidificazione di una coppia di cicogne, specie che da 200 anni mancava dalla Maremma e che da allora torna tutti gli anni!

Tra i mammiferi: cinghiale, daino, capriolo, coniglio selvatico, lepre, istrice, tasso, donnola, faina, volpe, moscardino, riccio, scoiattolo. Tra i rettili: testuggine palustre, testuggine terrestre, biacco, cervone, vipera, natrice dal collare, ramarro. Nel mare antistante segnalata la tartaruga marina Caretta caretta. Tra i pesci: anguilla, carpa, gambusia. Tra gli anfibi: tritone crestato, tritone punteggiato, rana verde, rana di Lessona.

Visita e contatti

L’oasi, dal 1° novembre, sarà aperta tutti i sabati e le domeniche con visite guidate alle 9:30 e alle 14:00 su prenotazione. Per le scuole ed i gruppi le visite guidate sono possibili tutti i martedì su prenotazione.

 Fotografi e birdwatcher: sono previsti accessi dedicati, ad orari adeguati (ad esempio alba), con tariffe specifiche nei giorni di martedì e nel weekend esclusivamente su prenotazione.

Nel periodo giugno, luglio e agosto è possibile fare il trekking notturno tutti i sabati dalle 18,00 alle 23,00.

Il percorso, di circa 9 km, è all’interno della Tenuta, fuori dalla palude, durante il quale è possibile avvistare cicogne, daini, caprioli, cinghiali e tanto altro. La prenotazione è obbligatoria; per ogni visita è consentito un massimo di 20 persone.

  • Tel: 389/9578763
  • Indirizzo: SP 39 Vecchia Aurelia, km 269,400 – Castagneto Carducci (LI)
  • Email: bolgheri@wwf.it

Come raggiungere l’Oasi

L’Oasi si trova nel comune di Castagneto Carducci (Livorno).

  • LE ALTRE STRUTTURE
    LE ALTRE STRUTTURE

    Scopri le altre strutture presenti in questa regione

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.