info:

Consorzio di Gestione di Torre Guaceto Giuseppe Lanotte

Torre Guaceto

L’oasi WWF è inclusa nella Riserva Naturale Marina e riconosciuta come Zona Speciale di Conservazione e Zona di Protezione Speciale (IT9140005). Situata nei Comuni di Carovigno e Brindisi si estende per 1.800 ettari, lungo un tratto di costa tra i più conservati e rappresentativi della costa adriatica, con paludi e dune alte fino a 10 metri e una Torre saracena che racconta la storia di questa zona. E’ attivo il centro recupero tartarughe marine.

Ambiente, Flora e Fauna

L’oasi include diversi habitat: la zona umida d’acqua dolce, la macchia mediterranea, la fascia dunale con dune alte fino a 10 metri, il fondale marino costiero. La Riserva marina interessa un tratto di mare compreso tra Penna Grossa e gli scogli di Apani, per una estensione di circa 5 miglia marine, delimitata nella parte di mare dalla batimetria dei 50 metri a circa un miglio dalla costa.

Gli specchi d’acqua sono alimentati da sorgenti d’acqua dolce che giunge dall’entroterra per drenaggio; attualmente interessata da un esteso canneto.

La macchia mediterranea è particolarmente presente nella zona nord e est della riserva.

Nella zona umida si sviluppa il canneto, mentre sulla spiaggia crescono le piante pioniere quali la calcatreppola marittima, l’euforbia marittima, la cakile marittima, la gramigna delle spiagge, la santolina delle spiagge. Nella macchia sono presenti in forma arborea il ginepro, il lentisco, il mirto,lo sparzio villoso, il cisto, il timo, e il giunco pungente,il leccio.

Gli uccelli sono molto numerosi: falco di palude, cannareccione, cannaiola, basettino, forapaglie, gallinella d’acqua, porciglione, corriere grosso, airone rosso, airone cenerino, tarabuso, tarabusino, martin pescatore e folaga. Sono presenti anche diverse specie di rettili e anfibi.

In mare è ricco di pesci, molluschi e altri invertebrati.

E’ presente la Caretta caretta e al largo capita di vedere gruppi di balenottere.

Visita e contatti

Visite sono possibili su prenotazione:

  • a terra: visite guidate finalizzate ai vari habitat della riserva di terra quali la zona umida, la macchia mediterranea e il cordone dunale.
  • in mare: il seawatching o immersioni

Come raggiungere l’Oasi

Si trova a circa 20 chilometri a nord di Brindisi. La si raggiunge in auto percorrendo la superstrada Bari-Brindisi uscendo all’indicazione Serranova-Penna Grossa-Torre Guaceto.

In treno le stazioni più vicine sono quelle di Brindisi (circa 15 chilometri) e Carovigno   (circa 11 chilometri).

In aereo l’aeroporto di Brindisi è a circa 20 chilometri

  • LE ALTRE STRUTTURE
    LE ALTRE STRUTTURE

    Scopri le altre strutture presenti in questa regione

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.