L’Oasi WWF di Valmanera si trova all’interno di una Zona Speciale di Conservazione (IT1170002) nel Comune di Asti.  L’area, di 10 ettari, è costituita da un bosco collinare di latifoglie e racchiude la più estesa e meglio conservata stazione di cisto femmina del basso Monferrato. Il bosco circonda un complesso di edifici ottocenteschi: la Villa, che ospita la locanda, una sala convegni, la biblioteca e il Museo Naturalistico; la sala convegni “Biberach an der Riss” (portico), una volta adibito a deposito attrezzi; l’ostello, con 24 posti letto, originariamente stalla e fienile della tenuta.

Ambiente, Flora e Fauna

Bosco collinare, residuo dell’antica flora del Monferrato, insediata su “sabbie astiane” testimonianza dell’antico mare pliocenico. Il bosco di latifoglie è caratterizzato da quattro specie di querce, carpino bianco, acero campestre, castagno, ciliegio selvatico, ciavardello con un sottobosco ricco di arbusti, come prugnolo, biancospino, corniolo, berretta da prete, ginepro, brugo. L’oasi comprende anche un tratto del rio Valmanera, con prati umidi, un viale di gelsi e alcuni pendii xerotermici, con rarità botaniche, tra cui il cisto (Cistus salviifolius) importante relitto mediterraneo della calda epoca post-glaciale. Su questo arbusto vive un piccolo coleottero rosso fuoco, coperto di spine, la Dicladispa testacea che in questo luogo raggiunge una delle zone più settentrionali della sua distribuzione.

 La fauna maggiore annovera tra i mammiferi il tasso, il capriolo, la volpe, due specie di toporagno, la lepre, il riccio, il ghiro, lo scoiattolo rosso, il moscardino, almeno due specie di chirotteri, la faina. Tra gli uccelli  tre specie di picchio, il gruccione, la poiana, il gheppio, l’astore, il succiacapre, l’upupa, il rigogolo, varie specie di cince, il codibugnolo, lo scricciolo. Tra i rettili il biacco, il saettone, l’orbettino, la natrice dal collare, il ramarro, la lucertola muraiola, e tra gli anfibi la raganella, la rana verde, il rospo comune, il tritone crestato. Molto ricca è l’entomofauna; da segnalare la presenza di parecchie specie di farfalle diurne, di falene e di microlepidotteri rari e localizzati, importanti indicatori biologici.

Alcune immagini dell’Oasi

Visita e contatti

L’Oasi offre un percorso didattico nel bosco, la visita allo stagno, all’apiario e all’orto didattico. Inoltre è possibile, solo accompagnati, visitare la Villa e il Museo Naturalistico.
La visita al pubblico è consentita tutto l’anno, per gruppi e scuole durante la settimana e per singoli e famiglie nei fine settimana: per la visita libera (all’aperto, con l’ausilio di una mappa) non è necessaria la prenotazione, ma è comunque consigliato accertarsi che l’Oasi sia aperta telefonando o scrivendo un’e-mail. Per visite guidate (all’aperto + museo e villa) è obbligatoria la prenotazione; se si desidera arricchire la visita guidata è possibile concordare con gli operatori dei laboratori naturalistici al momento della prenotazione.

C’è la possibilità di pernottare presso l’ostello (aperto da marzo a ottobre) per gruppi, singoli e famiglie.

L’Oasi organizza il Centro Estivo diurno da giugno a settembre e campi del WWF Travel nei mesi estivi con pernottamento in ostello per ragazzi tra 7 e 11 anni.

Si organizzano, oltre gli eventi WWF nazionali (Earth Hour a marzo e Festa Oasi a maggio), eventi a tema.

L’Oasi è chiusa per alcune settimane nei mesi invernali.
In caso di brutto tempo o lavori di manutenzione, l’Oasi potrebbe rimanere chiusa anche in altri periodi dell’anno; consigliamo quindi di contattarci SEMPRE prima di farci visita e di controllare gli eventINvilla sul nostro sito e i nostri canali social, dove aggiorniamo su eventi, giorni e orari di apertura.

Come raggiungere l’Oasi

In auto: uscita Asti-Ovest à corso Torino, alla rotonda prendere la seconda uscita e seguire indicazioni per Oasi WWF Villa Paolina. Costeggiare l’Ospedale e alla rotonda prendere la seonda uscita in direzione località Viatosto. Scollinare e svoltare a sinistra su strada Valmanera, seguendo le indicazioni per Oasi WWF Villa Paolina.

Uscita Asti-Est à percorrere corso Alessandria fino a P.zza I Maggio, alla rotonda prendere la 1° uscita à via Monte Rainero. Alla rotonda prendere la seconda uscita e imboccare strada Valmanera. Proseguire sempre dritto su strada Valmanera seguendo le indicazioni per Oasi WWF Villa Paolina

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.