WWF Italy - Orso bruno - Animali in estinzione

Emergenza Orso Bruno in Italia

La morte dell'orsa Daniza è l'ennesima prova di come sia necessario risolvere al più presto il problema della convivenza tra uomo e orso in Italia.

E' successo di nuovo. Ancora una volta è l'orso ad essere stato giudicato colpevole. Il suo reato? Essersi avvicinato troppo all'uomo.

Per difendere i suoi cuccioli, l'orsa Daniza aveva aggredito un cercatore di funghi, motivo per il quale le autorità avevano deciso di catturarla. Nonostante la nostra richiesta di non intervenire, le autorità sono andate avante nelle operazioni di cattura che poi hanno portato alla morte dell'orsa.

Dalle Alpi agli Appennini, gli orsi sono costantemente minacciati dall'uomo. Muoiono sulle strade o avvelenati dalla popolazione locale. Oppure vengono perseguitati e uccisi perchè si avvicinano troppo alle attività dell'uomo.

E' necessario restituire spazio agli orsi perchè possano trovare cibo, rifugio e la tranquillità di cui hanno bisogno. Ti chiediamo un aiuto, perchè insieme è possibile tutelare lorso e il suo territorio.

Solo con il tuo contributo possiamo continuare a lavorare per ridurre i conflitti uomo-orso, attivando programmi di sensibilizzazione per la popolazione locale, costruendo e donando recenzioni elettrificate, recuperando a nuova vita alberi da frutta necessari per la sopravvivenza di questa specie e altre attività che mirano a tutelare l'orso e il suo territorio.

L'orso è il simbolo dei nostri boschi! Non lasciare che venga spazzato via.


Aiutaci a salvare l'Orso Bruno:

                                       
Condividi Facebook Icon Google Plus Icon

Incontri ravvicinati con gli orsi

Come comportarsi quando si incontra un orso!

Cosa abbiamo fatto e facciamo per l'Orso Bruno


Siamo dalla parte degli orsi fin dal 1966
, quando insieme ai lupi e ad altre specie erano considerati animali da abbattere, tanto da scomparire praticamente da tutto il territorio alpino. In questi anni i sostenitori del WWF in Italia e in Europa hanno fatto si che l’orso diventasse non solo un animale da rispettare ma anche e soprattutto una specie da proteggere in tutta Europa.

Dal 1995 lavoriamo ad un programma dedicato a ridurre i conflitti uomo-orso realizzando recinti elettrici, seguendo attività di sensibilizzazione per la popolazione locale e recuperando alberi da frutta necessari per l’alimentazione degli orsi. In questi quasi 20 anni,  grazie all’aiuto dei nostri sostenitori, siamo riusciti a ridurre i conflitti con l’uomo dell’80%. Nonostante questi animali condividano con noi territori densamente abitati, quella di Daniza è stata la prima aggressione, sempre che di aggressione si possa parlare visto che l’uomo si è avvicinato ai suoi piccoli ad una distanza veramente troppo piccola.

Il caso Daniza


La vicenda di Daniza è stato un caso evidente di cattiva gestione, di superficialità e di errore.

Nonostante il grande lavoro che facciamo ogni giorno non possiamo sostituirci alle istituzioni che ancora oggi possono decidere le sorti di animali che erroneamente vengono a volte considerati troppo facilmente problematici.

Così come ad agosto ci siamo appellati contro la cattura di Daniza e abbiamo chiesto il sostegno della società civile oggi chiediamo che si faccia chiarezza su questa vicenda e che se vi sono responsabilità gravi e mancanze chi ne è stato responsabile sia giustamente punito, perché il fatto non si ripeta.


adotta un orso bruno